Bollette della luce, a ottobre, rincaro del 40%. I consigli per risparmiare

Ad annunciare il nuovo aumento il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. Ma, seguendo alcuni piccoli accorgimenti, è possibile se non azzerare piuttosto ridurre i consumi energetici di casa.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 14/09/2021 Aggiornato il 17/09/2021

Brutta sorpresa per i consumatori italiani. Come ha annunciato il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani ad ottobre sulla bolletta per la fornitura di energia elettrica di casa ci sarà un aumento del 40 per cento.

Bollette luce più care ad ottobre

“Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenterà del 40%”. È la previsione del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, secondo cui “queste cose vanno dette”. L’incremento è dovuto “all’aumento del gas a livello internazionale” visto che “aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta”, ha spiegato. “I dati tendenziali sugli aumenti dei costi dell’energia sono noti e monitorati da tempo: le variazioni delle bollette sono stabilite dall’autorità per l’energia sulla base del costo delle materie prime”, sottolinea Cingolani, spiegando che “il governo è fortemente impegnato per la mitigazione dei costi e per fare in modo che la transizione verso le energie più sostenibili non penalizzi le famiglie”.

Come ridurre i consumi di casa: alcuni accorgimenti

Per tentare di ridurre questi aumenti, anche senza interventi drastici sugli impianti, è possibile ridurre i consumi elettrici e risparmiare, in due modi: con apparecchiature ad alta efficienza energetica e adottando comportamenti più consapevoli. Nel primo caso si può pensare ad esempio di sostituire le vecchie lampadine con nuovi modelli più evoluti, come quelli a LED, indicati in particolare, se serve luce immediata e se si effettuano accensioni e spegnimenti frequenti. Se si sta pensando di acquistare un nuovo elettrodomestico, occorre scegliere un modello a più alta efficienza per limitare il consumo di corrente e risparmiare sulle bollette. Prodotti di questo tipo costano in genere di più, ma i consumi sono molto inferiori a quelli dei vecchi modelli e l’investimento rientra in poco tempo di utilizzo.

Detto ciò, per ridurre i consumi energetici è utile anche mettere in pratica una serie di buone abitudini in casa. Buona prassi è ricordarsi di comunicare l’autolettura, ovvero comunicare al fornitore i dati riportati volta per volta sul nostro contatore. Controllare ogni bimestre il contatore ci aiuterà ad accorgerci se i valori riportati in bolletta non corrispondono al consumo reale. Se si dovessero notare delle difformità, è bene rivolgersi al servizio clienti del proprio fornitore in modo da farsi inviare una nuova bolletta con i consumi effettivi.

Scontato ma vale la pena ricordarlo, occorre ricordarsi poi di spegnere la luce, quando non è necessaria, e di spegnere possibilmente gli elettrodomestici non lasciandoli mai in stand-by.

Risparmiare energia elettrica

Risparmiare puntando anche sulla luminosità

Anche la presenza di luce naturale contribuisce a far risparmiare sui consumi elettrici in casa riducendo le ore in cui si deve ricorrere all’illuminazione artificiale. Se non si può aumentare il numero di finestre di un appartamento o allargarle, si possono scegliere finiture chiare che enfatizzano la luminosità.

Finestra Schüco VentoFrame

Finestra con sistema di ventilazione meccanica autoregolante Schüco VentoFrame – www.schueco.it

finestre Dry di Erco Rivestimento esterno in alluminio

Serramenti Dry di Erco – www.ercofinestre.it

Nei sottotetti, invece, l’apertura di nuovi lucernari nella copertura, anche nei tetti piani, consente notevoli vantaggi anche dal punto di vista anche della bellezza degli spazi.

finestra VELUX Tripla Protezione isolamento acustico

Finestre per tetti VELUX Tripla Protezione – www.velux.it

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!