Guida alla scelta: i segreti delle porte filomuro

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/07/2018 Aggiornato il 18/02/2019

Le porte filomuro risultano quasi invisibili sulla parete, tinteggiate nello stesso colore o rivestite con la medesima carta da parati. Ma possono anche essere decorate a contrasto, a seconda dello stile della casa e del gusto personale.

Guida alla scelta: i segreti delle porte filomuro

Le porte filomuro (o rasomuro) sono una tipologia di porte a battente che si caratterizzano per essere prive di finiture esterne, ovvero stipiti e cornici coprifili. Una porta filomuro si definisce come tale perché il pannello porta e la parete circostante sono perfettamente complanari.

Comunemente vengono dette anche porte invisibili perché possono creare un effetto di integrazione e continuità con il muro. Spesso vengono tinteggiate nello stesso colore  della parete che le circonda oppure rivestite con carta da parati; unico elemento visibile e sporgente, la maniglia, eventualmente con la serratura. Anche le cerniere sono a scomparsa perché vengono nascoste sul lato interno dell’apertura, risultando non visibili quando il pannello porta è chiuso.

2_ECLISSE_adesivi

Una porta filomuro assicura continuità e integrazione con la parete. Inoltre può riprendere la finitura della parete nel colore e nei materiali. Nella foto, una porta filomuro Syntesis Line battente di ECLISSE decorata con adesivi.

Per essere installate, le porte filomuro necessitano l’impiego di un apposito telaio. ECLISSE ha studiato Syntesis Line battente, una tipologia di telaio per porte battenti filomuro che può essere utilizzato sia su pareti intonaco che su pareti in cartongesso.

3_ECLISSE_Synntesis_Line_battente_aperta_mezza-grezza

Synntesis Line battente di ECLISSE

In fase di installazione, oltre alle dimensioni del foro porta, le variabili da considerare sono: il senso di apertura (lato destro oppure sinistro) ed il verso (a spingere oppure a tirare). Le porte filomuro possono essere installate anche a filo soffitto, con o senza traverso superiore, per ottenere un effetto di integrazione totale tra porta, parete e soffitto.

La finitura perfetta
Il telaio ECLISSE Syntesis Line battente viene fornito rivestito con primer, un trattamento che favorisce l’adesione delle pitture. Verniciare direttamente i bordi in alluminio del telaio potrebbe lasciar visibili i profili metallici, anche con il rischio che il metallo rilasci sostanze oleose sotto lo strato di vernice.

Gli accorgimenti tecnici
Per mantenere la complanarità tra parete e pannello porta, ECLISSE ha previsto di serie un tirante regolabile, un dispositivo che permette di mantenere sempre perfettamente in tensione il pannello porta.

Il ritorno a contesti abitativi più caldi e vissuti, sta riportando verso un arredo classico ma con note più contemporanee. Per questo ECLISSE ha sviluppato una versione evoluta delle porte filomuro che si colloca esattamente a metà tra il gusto classico delle porte tradizionali con finiture sporgenti e quello più minimal delle porte filomuro.

ECLISSE SHODŌ è il primo telaio che permette di installare una porta filomuro che si caratterizza per avere anche le cornici esterne rasomuro. Un mix tra tradizione e modernità che permette alla porta di ritornare ad essere protagonista dell’arredo.

4_ECLISSE_SHODO_Incisa_Oikos_Trame_Mandelli-dett-fronte

ECLISSE Shodo Incisa, decorazione Oikos Trame.

 

Utilizzando i telai ECLISSE per porte filomuro, anche il battiscopa diventa un elemento filomuro grazie ad appositi profili metallici che si agganciano direttamente alla struttura del sistema.

5_ECLISSE_SHODO-battiscopa_CasaChini

Shodo battiscopa di ECLISSE

Scopri di più sul sito di ECLISSE

 

 

Tags: