Soggiorno contemporaneo: come arredarlo con eleganza e discrezione

Zona conversazione e zona pranzo nel segno della contemporaneità e del comfort: ecco alcune soluzioni Lema per un living raffinato, caldo e accogliente.
Contenuto sponsorizzato
Soggiorno contemporaneo: come arredarlo con eleganza e discrezione

Non più cristallizzato nella ripetizione seriale di arredi del medesimo stile e finitura, il living contemporaneo dà il meglio di sé in un mix ben equilibrato di riferimenti alla tradizione, riletta in chiave attuale, e di richiami a mondi lontani, di sapienza costruttiva di derivazione artigianale e di tecnologie produttive all’avanguardia, di materiali dal carattere decisamente architettonico e di altri dal sapore più classico. Un effetto di nuovo e vissuto al tempo stesso, di eleganza e calore che Lema interpreta con le sue molteplici soluzioni pensate per ogni ambiente della casa, a partire dalla zona giorno, in cui discrezione e sobrietà vengono amplificate da piccoli tocchi dal segno distintivo.

Così, per un living contemporaneo, divano e tavolo saranno i protagonisti assoluti della scena cui far ruotare intorno una serie di raffinati comprimari, ognuno definito da un preciso carattere seppure armonicamente legato al contesto generale. Ecco allora una possibile configurazione con soluzioni Lema, accomunate da un fil rouge che privilegia design, qualità e comfort: come pezzi “centrali”, il divano componibile Brick Lane, dai volumi squadrati eppure morbidamente accoglienti, con un cuore tecnologico nascosto per poter reclinare lo schienale e avanzare la seduta; e il grande tavolo Shade, con piano sostenuto da due basi a fasce metalliche che danno vita a sofisticati giochi di luce e ombra.

Completano la zona conversazione la famiglia di tavolini Cruise, che combina le geometrie classiche del quadrato e del cerchio con la ricercatezza dei materiali e delle lavorazioni, le sedie Bai Lu, il cui nome richiama poetiche atmosfere orientali e la cui fattura rimanda a un sapere sofisticatamente artigianale, e la lounge chair Bice, di ispirazione rétro con avvolgenti sedute imbottite, sostenute da leggere basi in metallo bronzato. Come sfondo, presenza rassicurante e indispensabile, Selecta, sistema modulare estremamente versatile e in costante evoluzione per adeguarsi a ogni nuova esigenza sia funzionale sia estetica.

Clicca per vedere full screen le immagini di Lema (www.lemamobili.com)

  • foto1_Lema---Divano-Brick-Lane,-poltroncina-Bice,-libreria-Selecta,-tavolini-Cruise
  • foto2_Lema---Bai-Lu
  • foto3_Lema---Bice
  • foto4_Lema---Cruise
  • foto5_Lema---Selecta
  • foto6_Lema---Shade

 

 

foto6_Lema---Shade

Il tavolo Shade (design Francesco Rota), dalle dimensioni generose, ha il piano sottilissimo disponibile in finitura Argilla o in rovere termotrattato con base scultorea a fasce metalliche in finitura bronzo. Una sofisticata architettura geometrica che ricrea un ambiente conviviale elegante e minimale, contemporaneo seppure con raffinati rimandi alla classicità. Misure L 250 x H 73 x P 100 cm e L 350 x H 73 x P 109 cm.

foto5_Lema---Selecta

Versatili e funzionali, gli elementi del sistema giorno Selecta (Officinadesign Lema) si possono anche sospendere, staccandoli dal pavimento e rendendoli così aerei e di segno più contemporaneo. Una scelta adatta ad ambienti di passaggio o di piccole dimensioni, per introdurre magari, come nella foto, una parete declinata nelle stesse tinte (laccata opaca color Platino con ante scorrevoli e a battente di vetro retrolaccato lucido color Perla) ma con tradizionale appoggio a terra.

foto4_Lema---Cruise

La famiglia di tavolini Cruise (Officinadesign Lema) ) combina la tradizione delle geometrie classiche del quadrato e del cerchio con la ricercatezza dei materiali e delle lavorazioni Lema: per i piani sono state scelte lastre di vetro molate sul bordo a creare un sofisticato profilo di 1 mm di spessore, grazie a una tecnica industriale dall’effetto assolutamente artigianale. Disponibile anche nelle versioni con top in laccato lucido in tutti i colori della collezione Lema. Le due versioni quadrate misurano L 90/120 x P 90/120 cm, la rettangolare L 140 x P 70 cm, quelle rotonde Ø 90/120 cm. L’altezza per tutte le versioni è 20.4 cm per le versioni con piani in vetro e 20 cm per i modelli con top laccati.

foto3_Lema---Bice

Bice (design Roberto Lazzeroni) è una lounge chair che trae ispirazione da un’estetica misurata di chiaro rimando vintage: una seduta avvolgente imbottita, rivestita di tessuto o di pelle, e sollevata da terra da una leggera base in metallo bronzato. Accogliente e dallo stile elegantemente asciutto, è pensata per armonizzarsi in ogni ambiente di taglio moderno. Misure L 71 x H 72 x P 70 cm.

foto2_Lema---Bai-Lu

La sedia Bai Lu (design Neri & Hu) evoca nel nome poetiche atmosfere orientali e nella linea le tradizionali sedute cinesi. La struttura, disegnata a sezione tonda in legno di frassino laccato nero a poro aperto, sostiene un foglio morbidamente curvato a diventare insieme seduta e schienale, laccato nell’ampia gamma di tinte opache Lema oppure rivestito in pelle o ecopelle. Perfetta per ambienti conviviali sofisticatamente contemporanei, misura L 51 x P 52,5 x H 74 cm con sedile e schienale laccati e H 69,5 nella versione con sedile e schienale rivestiti in pelle o ecopelle.

foto1_Lema---Divano-Brick-Lane,-poltroncina-Bice,-libreria-Selecta,-tavolini-Cruise

Protagonista di un elegante living in stile contemporaneo non può che essere il divano Brick Lane (design Christophe Pillet), contraddistinto dalla pulizia formale dei volumi squadrati contrapposta a una avvolgente morbidezza. Con base a filo pavimento, a due o a tre posti, cela un meccanismo che inclina lo schienale e fa avanzare la seduta, per il massimo del comfort. E i braccioli possono trasformarsi in sedute aggiuntive o fungere da soffici cuscini. Perfetti comprimari le poltroncine Bice (design Roberto Lazzeroni), i tavolini Cruise (Officinadesign Lema) e la libreria Selecta (Officinadesign Lema).

 

 

Contenuto sponsorizzato