Divani in grigio: una tendenza destinata a durare

Tra i protagonisti delle tendenze cromatiche, il grigio si rivela una tinta perfetta anche per i divani. Valorizzata, negli imbottiti Lema, dalle trame eleganti e raffinate dei rivestimenti in tessuto e dai dettagli sartoriali delle cuciture.
Contenuto sponsorizzato
Divani in grigio: una tendenza destinata a durare
Cloud (design Francesco Rota)

Grigio protagonista: anche e soprattutto per gli imbottiti. Abbinato a tinte tenui e sobrie o anche a colori più decisi, nelle sue tantissime sfumature. Adattabile a ogni tipo di ambiente – di stile tradizionale o di impronta contemporanea – grazie alla sua elegante “neutralità”, il grigio non cambia la percezione visiva dei volumi imbottiti, semplifica gli abbinamenti e si rivela anche una scelta pratica e funzionale.

Tinta moderna e poco invasiva, rivela un’estetica versatile a seconda degli accostamenti: se affiancata al bianco, ad altre tonalità di grigio, al blu o al nero, connota l’ambiente in modo sobrio e discreto, o all’opposto lo rende caldo e accogliente; abbinato invece a colori più accesi fa da sfondo ideale cui aggiungere un tocco vibrante.

La collezione di imbottiti Lema – pregiata serie di divani che regala alla zona giorno un cuore morbido e accogliente – interpreta in modo originale la “tendenza grigio”, offrendo per ogni modello rivestimenti dagli eleganti effetti estetici. Tessuti dalle trame lievi o materiche, sottolineano con raffinatezza la cura del disegno e dei dettagli di ogni divano della collezione, contribuendo a ricreare quell’idea di comfort a misura di persona che contraddistingue tutta la produzione Lema.

Vediamo allora come il grigio nelle sue diverse sfumature si ritrovi a far risaltare l’aspetto vissuto e confortevole di Aberdeen (design Officinadesign Lema), il gusto contemporaneo di Cloud e i volumi morbidamente generosi di Snap (entrambi disegnati da Francesco Rota), i particolari sartoriali di Jermyn (design Gordon Guillaumier): cinque differenti interpretazioni cromatiche che sottolineano la qualità degli imbottiti Lema, esaltandone la cura artigianale come in una sofisticata capsule collection di moda.

Clicca sulle immagini di Lema (www.lemamobili.com) per vederle full screen. Più sotto, le foto con didascalia

  • foto1_Lema---Divano-Aberdeen---2
  • foto2_Lema---Divano-Cloud---2
  • foto3_Lema---Divano-Jermyn---2
  • foto5_Lema---Divano-Snap---2
  • foto6_Lema---Divano-Yard---5
Aberdeen (design Officinadesign Lema), disponibile a due o tre posti, si contraddistingue per la linea di gusto classico, sottolineata da dettagli curati come le pieghe del tessuto sul bracciolo e la cucitura a coda di topo dei cuscini. La versione grigia ben si attaglia al suo aspetto vissuto e confortevole, assicurato da una seduta ampia e accogliente, con imbottitura di poliuretano e fibra anallergica e ecologica.

Aberdeen (design Officinadesign Lema), disponibile a due o tre posti e anche in versione poltrona, si contraddistingue per la linea di gusto classico, sottolineata da dettagli curati come le pieghe del tessuto sul bracciolo e la cucitura a coda di topo dei cuscini. La versione grigia ben si adatta al suo aspetto vissuto e confortevole, assicurato da una seduta ampia e accogliente, con imbottitura di poliuretano e fibra anallergica e ecologica.

Cloud (design Francesco Rota) è declinato in una ampia varietà di elementi, progettati per ottenere composizioni personali in armonia con lo spazio circostante. Il grigio sottolinea il gusto assolutamente contemporaneo dei suoi volumi generosi, accostabili a piacere come dimensioni e materiali. Pezzi con rivestimenti e colori in contrasto muovono l’insieme, come in questo caso il bracciolo centrale che serve da piano di appoggio.

Cloud (design Francesco Rota) è declinato in un’ampia varietà di elementi, progettati per disegnare composizioni personali in armonia con lo spazio circostante. Il grigio sottolinea il gusto contemporaneo dei volumi generosi, da comporre a piacere in differenti configurazioni. Come in questo caso, in cui il bracciolo centrale serve da piano di appoggio e crea un effetto visivo più dinamico.

Jermyn (design Gordon Guillaumier), dal disegno curato e dalla fattura pregiata in piena tradizione Lema, ha braccioli e schienale a corolla leggermente inclinati, impreziositi da cuciture che ne segnano in modo marcato i profili. L’eleganza materica di un bel rivestimento grigio ne sottolinea la sartorialità, mentre i piedini di metallo bronzato realizzati in fusione sollevano da terra i volumi, rendendo più aereo ed elegante l’insieme.

Jermyn (design Gordon Guillaumier), dal disegno curato e dalla fattura pregiata in piena tradizione Lema, ha braccioli e schienale a corolla leggermente inclinati, impreziositi da cuciture che ne segnano in modo marcato i profili. L’eleganza materica del  bel rivestimento grigio ne sottolinea la sartorialità, mentre i piedini di metallo bronzato realizzati in fusione sollevano da terra i volumi, rendendo più aereo ed elegante l’insieme.

Snap (design Francesco Rota) è un sistema di imbottiti dalla spiccata componibilità, che permette soluzioni personalizzate sia lineari sia angolari, grazie ad elementi aggiuntivi come chaise-longue e pouf. Il colore grigio scuro ne esalta la geometria rigorosa, ritmata dallo schienale imbottito, e nel contempo l’ampiezza dimensionale, che rende questo divano il luogo elettivo del comfort e del relax.

Snap (design Francesco Rota) è un sistema di imbottiti dalla spiccata componibilità, che permette soluzioni personalizzate sia lineari sia angolari, grazie ad elementi aggiuntivi come chaise-longue e pouf. Il colore grigio scuro ne esalta la geometria rigorosa, ritmata dallo schienale imbottito, e nel contempo l’ampiezza dimensionale, che rende questo divano il luogo elettivo del comfort e del relax.

Yard (design Francesco Rota) può ampliare la sua funzionalità con l’aggiunta di piani di appoggio, mensole, contenitori. Accessori e cuscini sono sostenuti da una struttura a vista, su piedi giuntati da agganci a sezione triangolare, e questa elegante versione grigia ne esalta il raffinato equilibrio tra linea morbida e anima geometrica.

Yard (design Francesco Rota) può ampliare la sua funzionalità con l’aggiunta di piani di appoggio laterali come mensole, contenitori e tavolini oltre che piccole librerie retro divano. Accessori e cuscini sono sostenuti da una struttura a vista, su piedi giuntati da agganci a sezione triangolare; questa elegante versione grigia esalta il raffinato equilibrio tra linea morbida e anima geometrica.

Contenuto sponsorizzato