Progetto d’interior design: una casa con zona giorno open space

Ecco il progetto in 3D di un attico con soggiorno e zona pranzo open space. Spazi aperti e luminosi, risolti in modo ottimale con arredi contemporanei e composizioni su misura. Perfetti anche per schermare la cucina adiacente.

Layout a pianta libera per ingresso, living e cucina; partizione tradizionale per la zona notte: sono gli elementi che caratterizzano questo appartamento, valorizzato da un progetto di interior design dell’architetto Ornella Musilli. Le peculiarità strutturali dei volumi sono valorizzate da soluzioni d’arredo personalizze Lema, dal design contemporaneo e realizzate con cura sartoriale, come la libreria su misura bifacciale e passante o il divano concepito come un’isola confortevole e utilizzabile su due lati. 

pianta pulita2

LEMA8soggLUCEcolore mod

Tutto di Lema: libreria Selecta passante ad angolo, cielo terra, in rovere Carbone (Officinadesign Lema) realizzata su misura; divani Cloud (design Francesco Rota) rivestiti in tessuto grigio chiaro; tavolini Cruise (Officinadesign Lema) con piano di vetro bianco; tavolo Memo (design Piero Lissoni) con struttura metallica verniciata rossa e piano in pietra lavica; sedie Bai Lu (design Neri & Hu) laccate nero; sul fondo, composizione pensile T030 (design Piero Lissoni) laccata bianco lucido con schienale in legno scuro.

Protagonista assoluta della zona giorno è la libreria Selecta, in versione passante angolare, bifacciale e a giorno, che scherma l’ambiente cucina senza interrompere del tutto la continuità visiva e luminosa. Progettata su misura, alta fino al soffitto, ingloba rivestendolo un pilastro strutturale preesistente, facendolo sparire del tutto alla vista. Le dimensioni extra large e l’elegante finitura in rovere Carbone ne fanno un elemento visivamente preponderante, che catalizza l’attenzione con le scure superfici materiche.

La zona conversazione e relax “raddoppia”, organizzata con una speciale composizione del divano Cloud di segno contemporaneo. Ottenuta combinando alcuni degli undici diversi moduli e delle tre tipologie di braccioli di cui dispone il sistema, diventa un’accogliente isola dedicata al comfort, rivolta sia verso l’area conviviale, sia vicino all’ingresso verso la parete attrezzata che raduna la tecnologia per l’intrattenimento.

Due tavolini Cruise, entrambi in versione tonda (Ø 120 e 90 cm x H 20,4 cm), disponibili anche in versione quadrata (L 90 o 120 x H 20,4 cm) e rettangolare (L 140 x P 70 x 20,4 cm), combinano la tradizione delle geometrie classiche dei piani d’appoggio per la zona conversazione con la ricercatezza dei materiali e delle lavorazioni Lema, come la molatura sul bordo dei piani in vetro, dall’effetto artigianale, ottenuta con una tecnica industriale.

L’area pranzo, strategicamente ricavata vicino alla cucina, nascosta dalla libreria Selecta, è dominata dal tavolo Memo (qui in versione L 300 x H 74,5 x P 109 cm, disponibile anche in versione più grande, L 400 cm), connotato dall’accostamento del piano materico in pietra lavica alla struttura portante metallica verniciata di colore rosso, dal sofisticato stile industriale. Le dimensioni generose del piano d’appoggio sono calibrate dall’equilibrio compositivo e dalla simmetria dei componenti strutturali, che ne esaltano comunque matericità e forza espressiva. Di chiara ispirazione orientale, le sedie Bai Lu hanno la struttura portante, a sezione tonda, in frassino laccato nero a poro aperto, e la sofisticata seduta semplicemente ricavata da un sottile foglio di legno laccato curvato (misure L 51 x H 47 seduta/74 schienale x P 52,5 cm).

Sullo sfondo dell’open space, una composizione su misura del sistema T030 risponde in modo versatile alla necessità di contenere vicino alla zona pranzo grazie alla possibilità di scegliere fra numerosi elementi modulari e tante finiture disponibili. Qui progettato in versione sospesa, con elementi chiusi da ante (a battente o a ribalta) o a giorno, T030 si presenta come una vera e propria architettura in scala ridotta, ricca di rimandi alla cultura manifatturiera del “su misura” che connota lo stile Lema. I volumi geometrici, laccati in bianco lucido per esaltarne la luminosità, si staccano dalla parete grazie allo schienale di legno scuro, con un effetto di contrasto che ne sottolinea la leggerezza scultorea.

LEMA8camera pic

Sempre di Lema: Armadio al Centimetro Cea (design Marelli e Molteni) a battente in rovere carbone; letto Victoriano (design Roberto Lazzeroni) rivestito con tessuto grigio scuro; come comodini e piani d’appoggio, tavolini Sign (design Studio Kairos) con struttura portante in metallo e piani laccati, in grigio lungo la parete, in bianco lucido al centro stanza.

La camera da letto matrimoniale – con pareti rivestite di raffinata carta da parati dall’aspetto “tessile” – è organizzata con due composizioni Armadio al Centimetro Cea, a battente con maniglie integrate che si trasformano in un elegante segno grafico ripetuto. Versatile e adatto a progetti “sartoriali” come questo, poiché riducibile in altezza, larghezza, profondità, è stato scelto in rovere Carbone, per richiamare le tinte scure del letto. Le molteplici attrezzature interne disponibili offrono diverse combinazioni per ogni esigenza di ordine, con possibilità di scegliere tra cassettiere, portapantaloni, portacinture, portascarpe, ripiani e barre appendiabiti con luce integrata, oltre ai preziosi accessori in cuoio e tessuto, come i tappetini per i cassetti e le scatole per i vani portacamicie.

Punto focale della camera è il letto Victoriano (L 174/184/194 x H 34/113 testata x P 224 cm), che come gli armadi di colore scuro fa da sofisticato contrappunto al grigio chiaro della carta da parati e al bianco del soffitto. Ultimo nato nella collezione notte Lema, è caratterizzato dalla presenza regale dell’alta testata tessile, leggermente curvata e impreziosita da una cucitura centrale impunturata, e dal segno morbido di raccordo con il giroletto. L’esile struttura in massello scuro, che trae ispirazione dagli stilemi del passato, è accompagnata dal rivestimento tessile grigio scuro, che ne esalta la pulizia formale e lo fa spiccare sul resto della stanza.

Come comodini, i tavolini Sign, perfetti in questo ruolo nella versione con cassetto, laccati grigio lucido con struttura in metallo scuro; proposti nella versione con top ai piedi del letto come eleganti servo-muti, sono declinati invece in bianco lucido (Ø 45/60 cm, H 30/48 cm).

Planimetria e legenda
pianta pulita
 
Clicca sulle parole in blu per vedere delle alternative d’’arredo

1 Ingresso – 2 Composizione T030 – 3 Tavolino Cruise – 4 Divano Cloud – 5 Tavolo Memo e sedie Bai Lu – 6 Libreria Selecta – 7 Cucina – 8 Studio – 9 Corridoio – 10 Bagno – 11 Camera – 12 Camera matrimoniale – 13 Armadio al Centimetro Cea – 14 Letto Victoriano – 15 Tavolino Sign 

 

Clicca per vedere full screen il progetto in 3D della casa con zona giorno open space (www.lemamobili.com)

 

Lema Cornershop

Tags: