Mini librerie, pouf, madie: regaliamoci il design Lema

Nella lista dei regali di Natale "importanti", perché non inserire piccoli arredi o complementi, utili e d'effetto, che del design raffinato fanno il proprio biglietto da visita? Una mini libreria per sfruttare un piccolo spazio o una madia per il soggiorno o per valorizzare una zona di passaggio. Oppure ancora un pouf dal carattere deciso per arredare un angolo raccolto e accogliente, votato al relax.

Mini librerie, pouf, madie: regaliamoci il design Lema

Nella lista dei desideri per Natale possono rientrare a pieno titolo piccoli elementi d’arredo, caratterizzati da un’attenta cura progettuale, qualità dei materiali e linee raffinate. Dopo aver proposto la scorsa settimana tavolini e poltroncine Lema, vi presentiamo ora altre proposte del marchio: mini librerie, madie e pouf, sempre nel segno della bellezza e della funzionalità.

Vere e proprie architetture in scala ridotta, le librerie di piccole dimensioni sono elementi indispensabili nell’arredamento, per la semplicità con cui trovano collocazione nei diversi ambienti della casa e per la loro grande funzionalità e versatilità. Lema annovera un ampio ventaglio di proposte, studiate per essere utilizzate sia come pezzi singoli dalla forte personalità, sia come elementi ripetuti a creare composizioni personalizzate. Due concezioni opposte, esemplificate da altrettanti modelli come Booken (design Raw Edges) e Koala (design Ludovica e Roberto Palomba), il primo ironicamente trasversale nella funzionalità, il secondo naturalmente portato alla serialità.

Le madie Lema, particolarmente curate dal punto di vista funzionale ed estetico, vantano disegno e finiture attuali e di tendenza. Si inseriscono nell’ambiente giorno valorizzandolo con il proprio aspetto rigoroso ed elegante, come nel caso di Ortelia (design Marelli e Molteni), o con accostamenti materici decisi, come per Picture (design Cairoli & Donzelli).

A completamento dell’eleganza dell’insieme, i pouf – Notch (design Johan Lindstén), Tod (design Ferruccio Laviani) e le soluzioni firmate Officinadesign Lema – si rivelano pratiche sedute “nomadi” dallo stile deciso e dai dettagli artigianali, che in caso di necessità si trasformano anche in un comodo piano d’appoggio da tenere a portata di mano per il libro preferito o per sistemarvi un bel plaid per le serate di relax.

 

Clicca sulle immagini Lema (www.lemamobili.com) per vederle full screen. Sotto trovi le foto con le didascalie

 

 

 

foto1_Lema---Booken---Design-Raw-Edges-(c)

Disponibile in versione consolle (foto) e autoportante da terra, Booken firmata dall’eclettico duo britannico Raw Edges reinterpreta in chiave originale il concetto di libreria, parte integrante del DNA di Lema: i designer hanno infatti lavorato sul concetto stesso del libro come oggetto che, trasformando la sua funzione, si reinventa diventando materiale; così Booken è contemporaneamente tavolino (nella versione autoportante da terra), mensola e libreria. È composta da due binari che sorreggono stecche di legno funzionanti da segnalibri. Misura L 130 x H 4 x P 32 cm.

foto2_Lema---Koala---Design-Ludovica-e-Roberto-Palomba-(a)

Il portariviste pensile Koala (design Ludovica e Roberto Palomba) può essere posizionato sia in orizzontale sia in verticale, senza perdere in leggerezza ed eleganza. Ripetibile praticamente all’infinito, ha la struttura di lamiera metallica dalla linea lievemente mossa, ed è proposto in laccato bianco e nero. Misura L 13,2 x H 145 x P 20 cm.

foto3_Lema---Notch---Design-Johan-Lindsten

Il pouf Notch (design Johan Lindstén), dal tratto ironico e leggero, è una raffinata seduta nomade che può servire perfettamente anche da piano d’appoggio. Declinato in due dimensioni, pensate in accostamento per un effetto più scenografico, è rivestito in tessuto (o in pelle) e ha cinghie di cuoio naturale che ne abbracciano il morbido volume. Il grande misura L 85 x H 40 x P 45 cm, il piccolo L 55 x H 43 x 55 P cm.

Lema---Ortelia---Design-Carlo-Marelli-e-Massimo-Molteni-(b)

Ortelia (design Marelli e Molteni) è una madia con fronte geometricamente ripartito in “formelle” irregolari, perfetta per dare carattere alla zona giorno con una presenza elegante e discreta. Disponibile in due misure, L 174/220 x H 79 x P 52 cm, è dotata di sistema di apertura ad ante battenti – e cassetto per la versione più piccola – ed è proposta in laccato opaco o lucido, in oltre 40 colori. L’interno del mobile è laccato opaco nello stesso colore dell’esterno per privilegiare una raffinata continuità estetica.

foto5_Lema---Picture---Design-Cairoli-&-Donzelli-(a)

La madia Picture (design Cairoli & Donzelli) con i suoi accostamenti materici decisi trae ispirazione dal passato: rovere termotrattato per il volume dalla forte presenza scenica e base di sostegno di metallo bronzato. Un esempio della sapienza produttiva dell’azienda, mix perfetto di innovazione industriale e maestria artigianale. Misura L 221,5 x H 70 x P 53 cm.

foto6_Lema---Pouf---Design-Officinadesign-Lema

Un classico dei complementi, il pouf di Officinadesign Lema grazie alla pulizia formale del volume e alla varietà di rivestimenti disponibili si presta ad essere inserito in ogni ambiente della casa e abbinato a ogni stile di arredo, classico o moderno. In cavallino, oltre che in pelle o tessuto, è disponibile in versione cubica e cilindrica. Misura L 46 x H 40 x P 46 cm oppure Ø 58 x H 32 cm.

foto7_Lema---Puf-Tod---Design-Ferruccio-Laviani

Tod (design Ferruccio Laviani) è un pouf dalla forma organica, vagamente ispirata alle sedute di culture lontane. La sua decisa espressività è data dai dettagli costruttivi del rivestimento in pelle, come le cuciture impunturate a rilievo che ricordano la grande maestria sartoriale di Lema. Due le versioni disponibili, L 90 x H 39 x P 90 e L 52 x H 55 x P 52 cm.

 

 Lema Cornershop