Lema: soluzioni su misura per ottimizzare gli spazi, anche in verticale

Vi presentiamo alcune proposte firmate Lema, raffinate e funzionali, che con elegante versatilità rispondono a diverse esigenze: grazie alla possibilità delle versioni su misura si adattano a spazi irregolari o mansardati, oppure permettono di dividere gli spazi domestici senza costruire nuove pareti.
Contenuto sponsorizzato
Lema: soluzioni su misura per ottimizzare gli spazi, anche in verticale

Alcuni ambienti della casa possono rivelarsi complicati da “risolvere” dal punto di vista progettuale: una pianta irregolare o soffitti spioventi possono richiedere la realizzazione di soluzioni personalizzate, su misura, in grado di ottimizzare lo spazio in senso funzionale e di valorizzarlo sul piano estetico. E spesso si tratta di ambienti tutt’altro che secondari, come living o camere da letto, la cui ineccepibile progettazione può fare la differenza. 

Le soluzioni Lema nascono per adattarsi a ogni tipo di utilizzo e configurazione spaziale, garantendo una risposta puntuale a ogni esigenza. I programmi modulari accanto agli arredi sono pensati per dare vita a composizioni improntate a necessità abitative e gusti differenti. Ciò è possibile grazie al vasto catalogo che spazia oggi dai sistemi per la zona giorno agli armadi su misura, dalle cabine armadio a tavoli, sedie, divani, letti e complementi, tutti in un’amplissima gamma di misure e finiture. Esemplari in questo senso i sistemi modulari Selecta di Lema, libreria su misura, evoluzione del primo sistema a spalla che Lema ha presentato per prima in Italia oltre 30 anni fa; Novenove, versatile cabina armadio; il vasto programma armadio al Centimetro nelle sue più svariate versioni. Improntati alla massima flessibilità, sono in grado di “piegarsi” alla personalità della casa e di valorizzarne gli aspetti peculiari, vincoli inclusi. Come nel caso degli open space, che possono essere divisi in aree funzionali con maxi sistemi autoportanti, ancora una volta Selecta, oppure con elementi freestanding, piccole architetture orizzontali come la madia Ortelia di Marelli & Molteni, da sistemare anche a centro stanza. 

Ma anche quando agli arredi è richiesto di adattarsi in modo easy a esigenze momentanee, i singoli pezzi “trasformisti” di Lema non tradiscono la naturale inclinazione alla versatilità dell’intera produzione, proponendo un’adeguata risposta all’insegna della linearità e dell’eleganza. Come il tavolo allungabile (Dueci, design Ludovica e Roberto Palomba) o gli arredi che consentono un veloce cambio d’assetto e una differente articolazione dello spazio, da spostare dove serve: solo per citare alcuni esempi, la panca Fence di Christophe Pillet, i tavolini Flowers di Roberto Lazzeroni, perfetti da soli o abbinati tra loro.

Clicca sulle immagini Lema (www.lemamobili.com) per vederle full screen. Sotto, trovi le foto commentate

  • foto1_Selecta---pag-.-90-91
  • foto2_Outline2012_07
  • foto4_Lema---Cabina-Armadio-mansardata
  • foto5_Lema---Panca-Fence---Design-by-Christophe-Pillet
  • foto6_Lema---Tavolo-Dueci---Design-Ludovica-e-Roberto-Palomba-(b)
  • foto1_Lema---Contenitore-Giorno-Ortelia---Foto-apertura
  • foto3_Lema - Flowers - Design Roberto Lazzeroni (a)
  • Lema - Armadio Complanare Anta Ellevi - 1

 

foto3_Lema - Flowers - Design Roberto Lazzeroni (a)

I tavolini Flowers (design Roberto Lazzeroni) derivano il disegno dei loro piani in legno laccato dal ricordo dei petali, appoggiati a una struttura in metallo verniciato nero che dà leggerezza e aggiunge un tocco di stile con le sue forme ispirate agli anni Cinquanta. In due altezze e quattro dimensioni, sono proposti in laccato opaco in 40 colori. Misure L 60/109,8/129,5 x P 51,1/93,6/110,4 x H 37/55 cm.

Se i soffitti inclinati rendono difficile sfruttarne gli ambienti sottostanti, con il sistema Selecta di Officinadesign Lema, qui in un elegante color Ombra, è semplice risolvere brillantemente ogni spazio della casa, anche quelli con andamento irregolare. La versatilità strutturale, che permette di avere elementi personalizzati anche angolari, alterna vani a giorno e chiusi secondo una geometria elegantemente rigorosa che alleggerisce l’insieme e rende gradevole anche un ambiente altrimenti “difficile” da arredare.

Se i soffitti inclinati rendono difficile sfruttare gli ambienti sottostanti, con il sistema Selecta di Officinadesign Lema, qui in un elegante color Ombra, è semplice risolvere brillantemente ogni spazio della casa, anche quelli con andamento irregolare. La versatilità strutturale, che permette di avere elementi personalizzati anche angolari, alterna vani a giorno e chiusi secondo una geometria elegantemente rigorosa che alleggerisce l’insieme e rende gradevole anche un ambiente altrimenti “difficile” da arredare.

Questa composizione Selecta (Officinadesign Lema), laccata bianco opaco, con elementi a giorno e chiusi, separa due ambienti di un’ampia zona giorno senza la necessità di una parete vera e propria, riuscendo sia a organizzare libri, giornali, documenti come una libreria, sia a contenere tutti gli apparecchi elettronici. Il televisore è infatti celato dietro alla grande anta scorrevole e nel vano sottostante trovano posto tutti i relativi elementi hi-fi. Ricevitore e ripetitore garantiscono un ottimale controllo della strumentazione tecnica (lettore dvd, decoder, tv) anche ad ante chiuse.

La composizione Selecta (Officinadesign Lema), laccata bianco opaco, con elementi a giorno e vani chiusi, separa due ambienti di un’ampia zona giorno sostituendo una parete vera e propria e permettendo di sistemare libri, giornali, documenti e di contenere gli apparecchi elettronici. Il televisore è infatti celato dietro alla grande anta scorrevole e nel vano sottostante trovano posto tutti i relativi elementi hi-fi. Ricevitore e ripetitore garantiscono un ottimale controllo della strumentazione tecnica (lettore dvd, decoder, tv) anche ad ante chiuse.

Massima libertà compositiva e contenitiva anche in mansarda grazie a Novenove (design Officinadesign Lema), di cui è possibile tagliare a misura i pannelli a muro per seguire l’andamento inclinato delle pareti e sfruttarne al massimo la superficie. L’elevata flessibilità del sistema rende così possibile risolvere anche quelli che solitamente sono vincoli, come appunto soffitti spioventi e muri perimetrali bassi nei sottotetti, irregolarità di pianta, angoli e sporgenze.

Massima libertà compositiva e contenitiva anche in mansarda grazie a Novenove (design Officinadesign Lema), la cabina armadio  che permette di tagliare a misura i pannelli a muro per seguire l’andamento inclinato delle pareti e sfruttarne al massimo la superficie. L’elevata flessibilità del sistema rende così possibile risolvere anche quelli che solitamente sono vincoli, come appunto soffitti spioventi e muri perimetrali bassi nei sottotetti, irregolarità di pianta, angoli e sporgenze.

Elegante appoggio a servizio degli imbottiti, ma al bisogno pronta a trasformarsi in seduta aggiuntiva, la panca Fence (design Christophe Pillet) è posizionabile liberamente nell’ambiente giorno, a seconda del gusto e della necessità. La struttura ad effetto wireframe di tondini di metallo trattato sostiene un piano di noce Canaletto, puntando sul contrasto raffinato tra la naturalità del legno e l’ispirazione industriale del metallo. Misure L 150 x H 37 x P 38 cm.

Elegante appoggio a servizio degli imbottiti, la panca Fence (design Christophe Pillet) è posizionabile liberamente nell’ambiente giorno, a seconda del gusto e della necessità. La struttura ad effetto wireframe di tondini di metallo trattato sostiene un piano di noce Canaletto, puntando sul contrasto raffinato tra la naturalità del legno e l’ispirazione industriale del metallo. Misure L 150 x H 37 x P 38 cm.

Indispensabile per inviti dell’ultimo momento, il tavolo Dueci (design Ludovica e Roberto Palomba) si allunga fino a 260 cm, adattandosi con facilità al numero di invitati. Rigoroso nel disegno, è caratterizzato da spessori elevati e forte matericità, sia nella versione in rovere Carbone (nella foto), sia in quella con finitura marmo nero Marquinia, quest’ultima disponibile solo fissa in due diverse dimensioni. Misura L 160 (allungabile fino a 220 cm)/200 (allungabile fino a 260) x H 73 x P 900/1000 cm, versione marmo L 200/260 x H 75 x P 100 cm.

Il tavolo Dueci (design Ludovica e Roberto Palomba) si allunga fino a 260 cm, adattandosi con facilità al numero di invitati. Rigoroso nel disegno, è caratterizzato da spessori elevati e forte matericità, sia nella versione in rovere Carbone (nella foto), sia in quella con finitura marmo nero Marquinia, quest’ultima disponibile solo fissa in due diverse dimensioni. Misura L 160 (allungabile fino a 220 cm)/200 (allungabile fino a 260) x H 73 x P 900/1000 cm, versione marmo L 200/260 x H 75 x P 100 cm.

foto1_Lema---Contenitore-Giorno-Ortelia---Foto-apertura

Può essere anche utilizzata per dividere due ambienti la madia Ortelia di Lema, disegnata da Marelli & Molteni, in versione personalizzabile con schienale rifinito, e caratterizzata dal prezioso gioco grafico fatto di quadrati che nasconde ante e cassetti. Il colore della laccatura esterna, lucida o opaca negli oltre 40 colori del catalogo Lema, si ripete negli interni del contenitore, in laccato opaco, garantendo continuità estetica ed eleganza. Disponibile in due misure (L 174 e 220 x H 79 x P 52 cm), è dotata di sistema di apertura ad ante battenti con cassetto interno

Lema - Armadio Complanare Anta Ellevi - 1

Questa sofisticata versione dell’armadio Ellevi (Officinadesign Lema) – con ante complanari, laccate opache grigio Fumo, che si aprono mediante meccanismi a compasso – offre il vantaggio estetico di una superficie verticale, priva di interruzioni. Gli interni sono color Lino e gli accessori in tinta Visone. La cura della finitura è esaltata dalle maniglie incassate con fondo tono su tono, che con un elegante gioco d’ombra ritmano la scansione del volume.

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato