Laccatura e dettagli di qualità: estetica e resistenza degli arredi Lema

Perché una finitura laccata risulti perfetta occorrono prima di tutto qualità dei materiali utilizzati e cura artigianale nella realizzazione, anche nei minimi dettagli. Ecco alcune soluzioni Lema valorizzate dalla sofisticata ed elegante laccatura, che può contare su un'ampia scelta di colori, 40 opachi e 19 lucidi, e su effetti materici d'impatto, gradevoli alla vista e al tatto, grazie a processi di lavorazione all’avanguardia.

Laccatura e dettagli di qualità: estetica e resistenza degli arredi Lema

Materie prime di qualità insieme a lavorazioni rispettose degli standard più severi, concepite per sottolineare quel mix virtuoso tra artigianalità e tecnologia che da sempre contraddistingue la produzione Lema. Una ricerca della qualità che trova espressione anche nelle finiture superficiali degli arredi e in particolare nelle laccature, oggi ottenute sostituendo le vernici tradizionali con prodotti ad acqua, rispettose della salute e dell’ambiente grazie anche al controllo delle emissioni in atmosfera.

Il lavoro sull’innovazione è in tal senso per Lema un impegno costante, un obiettivo da centrare, per riuscire ad individuare sempre le migliori soluzioni tecnico-materiche. Esemplare in tal senso la laccatura con microsfere di poliammide incorporate, che conferisce una inedita gradevolezza tattile alle superfici, ma soprattutto garantisce una resistenza e di conseguenza una durata temporale di molto superiore alle laccature tradizionali.   

Risultato di questo continuo sviluppo sono dunque le eleganti superfici setose alla vista e al tatto delle diverse collezioni, sia per la zona giorno che per la zona notte, declinabili in 40 colori opachi e 19 tinte al fine di soddisfare gusti e stili differenti. 

Particolare cura è poi data anche ai più piccoli dettagli, magari poco individuabili a uno sguardo veloce, ma che determinano la qualità di un mobile, segno distintivo dell’alta qualità della produzione Lema: le laccature continuano senza soluzione di continuità anche negli interni, proteggendo ad esempio risvolti, battute e angoli nascosti, al fine di preservare al meglio ogni arredo Lema nel tempo, assicurando praticità di utilizzo e cura estetica sotto ogni punto di vista. 

Clicca sulle immagini Lema (www.lemamobili.com) per vederle full screen. Sotto, trovi le foto commentate

 

 

foto1_Lema---Armadio-Complanare-Anta-Ellevi---1

Ante laccate opache in grigio Fumo e interni color Lino con accessori in tinta Visone per questa sofisticata versione dell’armadio Ellevi (Officinadesign Lema) con ante complanari che si aprono mediante meccanismi a compasso offrendo il vantaggio estetico di una superficie verticale priva di interruzioni. La cura della finitura è esaltata dalle maniglie incassate con fondo tono su tono, che con un elegante gioco d’ombra ritmano la scansione del volume.

foto2_Lema---Armadio-Flap---2

Elegante laccatura opaca blu Oltremare per le ante a battente dell’armadio Flap (Officinadesign Lema), con maniglie incassate tono su tono che permettono una apertura a pressione delle ante a battente: una scelta cromaticamente ricercata che tuttavia può spaziare in tutti i 40 colori opachi  disponibili nel catalogo Lema. Progettabile su misura in altezza, larghezza e profondità, questa composizione ha interni in finitura larice Moka.

foto3_Lema---Cassettone-Luna---1

Sofisticata laccatura lucida nera per il cassettone della famiglia Luna (design Marelli e Molteni), che si contraddistingue per le linee pulite impreziosite da una originale lavorazione laterale a 45° che ne potenzia la personalità senza perdere in rigore e pulizia del disegno. Disponibile in tutti i laccati lucidi e opachi della collezione Lema, può assolvere più funzioni, sia nella zona giorno sia nella zona notte. Dimensioni L 60/65/130 x H 43/70/125 x P 45/51/55 cm.

foto4_Lema---Contenitore-Giorno-Conchiglia---Foto-gallery-2

La cura estrema dei dettagli di Lema si rivela anche nelle laccature delle superfici, che proseguono negli interni senza soluzione di continuità. Come nel caso della madia Conchiglia (design Studiocharlie) in cui vani e ante sono proposti in un raffinato laccato opaco bianco, tranne l’inaspettato volume a giorno che può essere proposto sempre in laccato opaco in arancione, come nella foto, blu o verde. Un gioco geometrico che nasconde una serie di cassetti e di ante a battente studiati per organizzare al meglio tutto il necessario per la tavola, con le dimensioni perfette per ogni stoviglia o accessorio. Misure L 130 x H 131,9 x P 50 cm.

foto5_Lema---Sign---Design-Studio-Kairos----Foto--2

Molteplicità di declinazioni cromatiche possibili – 19 laccati lucidi e 40 laccati opachi per il top – per il tavolino Sign di Lema (design Studio Kairos), disponibile con o senza cassetto in due differenti altezze, che può essere usato anche come comodino. Una varietà di finiture e una flessibilità di utilizzo che sottolinea ancora una volta l’attenzione dell’azienda per la ricerca di soluzioni in grado di assecondare necessità e gusti differenti . Struttura portante di metallo finito bronzo o cromato lucido, misure Ø 45/60 cm, H 30/48 cm.

foto6_Lema---Sedia-Toa-laccata-nera

La perfezione delle laccature Lema si rivela anche quando i materiali accostati sono di natura diversa: è il caso della sedia Toa (Officinadesign Lema), con scocca di materiale plastico nero (disponibile in tutti i 40 colori laccati opachi della collezione Lema) e gambe di metallo verniciato nella stessa tinta. Nessuna variazione cromatica sia al tatto sia alla vista, per un risultato d’insieme elegantemente curato. Misure L 45 x H 76 cm x P 51 cm.

 

 

Lema Cornershop

Tags: