Arredare un openspace

Alcuni mobili hanno il dna perfetto per arredare un openspace. In particolare, i sistemi modulari Lema per la zona giorno si rivelano utili alleati nell’organizzazione degli spazi senza partizioni murarie, anche della zona notte.
Contenuto sponsorizzato
Arredare un openspace

Arredare un openspace può sembrare facile, perché in genere si può contare su un ambiente di grandi dimensioni, a volte anche con altezze importanti. In altri casi però arredare un openspace può essere una vera e propria sfida, che diventa vincente a patto di scegliere le soluzioni d’arredo giuste, per suddividere lo spazio in modo non scontato e con un risultato elegante e raffinato.

L’idea di organizzare la casa in spazi aperti e fluidi è certamente una scelta estetica ma spesso è dettata anche da esigenze funzionali: lasciare filtrare la luce senza soluzione di continuità, potenziare la capienza contenitiva, guadagnare in alcune situazioni specifiche quei centimetri preziosi occupati da setti murari… Utili in questo senso le soluzioni modulari di Lema come i sistemi giorno Selecta e T030, due aspetti di un’unica visione più ampia, finalizzata al massimo adattamento degli arredi agli ambienti domestici, anche grazie alla grande varietà di elementi, dimensioni, finiture e accessori. Personalizzabili e realizzabili su misura, garantiscono infinite possibilità compositive: appoggiate a parete oppure free standing, sospese o a terra, con vani a giorno o chiusi… danno vita a librerie su misura, contenitori, pareti attrezzate… declinabili in modo così diverso tra loro che ciascuna soluzione appare come un pezzo unico, sofisticato e funzionale, pur restando spesso una struttura componibile standard. 

Selecta, erede del programma a spalla presentato in Italia per la prima volta dall’azienda oltre trent’anni fa, si rivela tuttora attuale, elegante e duttile, grazie al continuo aggiornamento di finiture, di pari passo con l’evoluzione di gusti e tendenze. “Architettura per oggetti e pensieri”, Selecta è l’ideale per arredare un openspace, dove può anche fungere da setto divisorio freestanding, separando da un ambiente cucina, il living o il corridoio.

Presenza discreta ed elegante, il sistema T030 consente anch’esso di arredare un openspace in modo flessibile e libero, nelle vesti di parete multifunzione o di madia, dimostrando alla prova dei fatti la cura artigianale e sartoriale, su misura, che da sempre caratterizza la produzione Lema.

Clicca per vedere full screen le immagini

  • foto1_Selecta--bianca
  • foto2_Selecta---Foto-1
  • foto3_Selecta---Foto-n¯-2
  • foto4_T030---Foto-1
  • foto5_T030---Foto-n.-3
  • foto6_T030---Foto-n¯-2

 

 

parete attrezzata

Per arredare un openspace dividendolo in diverse zone funzionali, Selecta di Officinadesign Lema è la soluzione ideale. Nella foto è laccata bianco opaco, con elementi sia a giorno sia chiusi. Il sistema ha funzione di libreria e anche di parete attrezzata per contenere tutti gli apparecchi per l’intrattenimento. Il televisore è celato dietro alla grande anta scorrevole; nel vano sottostante trovano posto tutti i relativi elementi hi-fi. Inoltre, ricevitore e ripetitore garantiscono un ottimale controllo della strumentazione tecnica (lettore dvd, decoder, tv). Una soluzione dal disegno rigoroso e dall’eleganza grafica che non appesantisce l’insieme, anche in presenza di un setto divisorio di grandi dimensioni.

parete attrezzata

Interpretazione moderna e funzionale del mobile per il soggiorno, Selecta di Officinadesign Lema in versione parete attrezzata risolve con gusto ogni esigenza funzionale, separando ambienti diversi con una soluzione d’effetto. Per arredare un openspace come questo, la composizione in rovere Carbone con ante laccate grigio Fumo, che alterna vuoti e pieni, crea un’originale griglia grafica per contenere in modo discreto tutto ciò che serve nella zona giorno, incluso il televisore, inserito in un vano integrato che nasconde alla vista tutte le connessioni e gli apparecchi accessori. Intercapedini e piccoli vani tecnici restano invisibili e possono tra l’altro essere ricavati nei fianchi e nelle spalle dei sistemi, garantendo il passaggio di cavi elettrici e relativi comandi.

parete attrezzata

Selecta (Officinadesign Lema), grazie alle sue molteplici possibilità compositive, consente di arredare un openspace conferendo un contrappunto ritmico in ambienti di ampie dimensioni, anche molto articolati. Per dare maggiore leggerezza alla composizione, si possono prevedere elementi sospesi. Nella foto è laccata opaco color Platino, con ante scorrevoli e a battente di vetro laccato lucido color Perla.

parete attrezzata

Il sistema T030 (design Piero Lissoni) offre molteplici possibilità compositive. Tante combinazioni che danno vita a pareti attrezzate, contenitori, madie e librerie di deciso impatto estetico, estremamente funzionali e finalizzate al massimo adattamento ad ambienti di ogni tipo. In questa soluzione, un grande pannello laccato rosso sostiene lo schermo televisivo senza necessità di fori nella parete retrostante e nasconde tutto il cablaggio necessario. Le ante a ribalta e a battente celano gli apparecchi elettronici, mentre i vani a giorno pensati per ospitare libri e dvd ne alleggeriscono l’insieme.

parete attrezzata

Uno zoccolo di legno solleva da terra l’elegante composizione T030 (design Piero Lissoni) con tv e pannello retrostante (che sostiene l’apparecchio senza che si debba forare la parete), attrezzato con ripiani libreria. Il volume sottostante, con anta a ribalta, è dotato di soluzioni ad hoc per ospitare tutta la tecnologia e nascondere alla vista i cavi di connessione.

parete attrezzata

T030 (design Piero Lissoni), struttura modulare “pura” che si adegua alle più diverse esigenze estetico-funzionali, organizza le pareti della zona giorno in modo discreto e aereo. Soluzioni infinite, costruite su misura dei diversi spazi domestici e di chi li abita: volumi contenitori con ante a ribalta o a battente, cassetti, mensole con separatori che organizzano ordinatamente libri, dvd o cd. Come questa soluzione che si sviluppa in orizzontale e alterna mensole ed elementi con ante a ribalta.

Contenuto sponsorizzato

Tags:Lema