Arredare lo studio con eleganza e funzionalità

Curate nel disegno e nei dettagli, le soluzioni Lema per arredare lo studio si inseriscono in modo armonico in ogni ambiente della casa. Nel living o nella camera da letto.

Contenuto sponsorizzato
Arredare lo studio con eleganza e funzionalità

Arredare lo studio in casa con lo stesso stile degli altri ambienti consente di contare su un risultato d’insieme armonico e ordinato, senza brusche cesure nel passaggio da una funzione all’altra. Obiettivo che può essere perfettamente raggiunto con le soluzioni Lema, nate per un sofisticato living ma al tempo stesso adatte anche per l’home office. Lo studio risulta così inserito in maniera quasi impercettibile all’interno del soggiorno o della camera da letto, senza contrasti nel design e con coerenza di segno. Luogo del lavoro e della concentrazione, lo studio secondo Lema – brand da sempre attento alle trasformazioni degli stili di vita e alle tendenze, come quella decisamente in crescita dell’home office – si presenta “prezioso”, curato dal punto di vista estetico, grazie alla scelta di pezzi realizzati con finiture accurate, attenzione del dettaglio e maestria artigianale.

Diverse le proposte, tutte connotate da ricercatezza e praticità al contempo. Si tratta di arredi che in alcuni casi reinterpretano in chiave attuale stilemi e funzioni della tradizione, coniugando eccellenza tecnologica, tipica della grande realtà industriale, e dedizione artigianale. Come nel caso dello scrittoio Novelist o della poltroncina Tabby. Dal sapore rétro, il primo rivela invece tutta la sua contemporaneità nella pulizia formale del disegno, nei dettagli costruttivi (i cassettini laterali e lo scomparto portamatite ricavati nello spessore del piano per non intaccare volume e superfici) e nella lavorazione industriale di un materiale pregiato come il noce Canaletto. Di gusto classico e contemporaneo insieme, la poltroncina Tabby, dalla seduta a corolla imbottita e sfoderabil, sostiene comodamente quando si è alla scrivania. E ancora la libreria Plain, leggera architettura domestica pensata per dividere e al tempo stesso contenere.

Ultimo, non certo per importanza, il sistema giorno Selecta all’interno del quale, grazie alla ricchezza di elementi, dimensioni e finiture, si può ricavare praticamente su misura un home office in versione personalizzata sulla base dei gusti e delle necessità.

Clicca per vedere full screen le immagini di Lema per arredare lo studio (www.lemamobili.com)

Lema Novelist

Lo scrittoio Novelist (design Christophe Pillet), sofisticato e funzionale, è perfetto per arredare lo studio in casa. Interpretazione attuale, a partire dal nome, di stilemi del passato, ne rilegge estetica, materiali e utilizzo in chiave contemporanea, distinguendosi da protagonista assoluto. La base è costituita da due gambe incrociate in metallo cromato lucido, mentre il piano è in prezioso noce Canaletto. Misura L 145 x H 75,5 x P 61 cm.

Lema scrittoio-Novelist

Novelist (design Christophe Pillet) – sofisticata reinterpretazione in chiave attuale della tradizione – porta un tocco di raffinata contemporaneità agli spazi della casa dedicati all’home office. Misurato nell’ingombro e curato nei dettagli, rivela il suo carattere nei materiali e negli accessori: il piano di noce Canaletto su gambe incrociate di metallo cromato lucido, i sottili cassettini laterali, il vano portamatite a scomparsa, il sottomano di cuoio color caffè.

Lema Scrittoio-Novelist

L’eleganza senza tempo dello scrittoio Novelist (design Christophe Pillet), perfetta per arredare lo studio di casa, si rivela nei materiali pregiati, come il noce Canaletto del piano, e nei dettagli particolarmente curati: il sottomano in cuoio di sapore vagamente retrò, così come i due cassettini laterali e lo scomparto portamatite ricavati nello spessore ridotto del piano, tutti e tre a scomparsa per mantenere inalterata la pulizia formale dell’insieme.

Lema Libreria-Plain

La libreria Plain (design Francesco Rota) si rivela una piccola raffinata architettura, ideale per delimitare lo studio all’interno del living o di un altro open space, proteggendo con un elegante effetto vedo/non vedo lo spazio del lavoro. Essa offre inoltre molteplici possibilità compositive, pensate per separare e contenere con leggerezza. Modulare, ha struttura portante ripetibile in larghezza a seconda delle esigenze. Misura L 103,5 x H 182,9 x P 34,6 cm, mentre i ripiani, spessi 1,5 o 3,5 cm e profondi 31,4 cm, hanno sette diverse lunghezze, da 45,7 a 202 cm.

Lema Tabby

Tabby (design Gordon Guillaumier), poltroncina di gusto classico e contemporaneo insieme, si contraddistingue per la seduta a corolla, imbottita e sfoderabile, che sostiene comodamente quando si è al piano di lavoro. Il rivestimento di tessuto può essere sostituito da ecopelle o pelle, mentre la struttura portante a quattro gambe è di frassino laccato nero a poro aperto (o tinto rovere termotrattato). Misura L 62 x P 54 x H 74,5 cm.

foto6_Selecta---pag-96-97

Selecta (Officinadesign Lema) offre la possibilità di realizzare composizioni su misura perfette per l’home office, con piani di lavoro pratici e funzionali come lo scrittoio dallo spessore importante, nella stessa finitura rovere Carbone del resto della libreria.

Lema Cornershop

Contenuto sponsorizzato