Trasformate la vostra casa in un’oasi di benessere con gli aeratori a serramento e a parete

Gli aeratori a serramento e a parete Siegenia offrono un microclima indoor sano e controllato senza inquinanti. E dato che consentono di cambiare aria senza aprire le finestre, proteggono da rumori e tentativi di furto senza disperdere calore d'inverno.
Contenuto sponsorizzato
Trasformate la vostra casa in un’oasi di benessere con gli aeratori a serramento e a parete

Vivere all’insegna della modernità significa sfruttare tutte le sfaccettature del comfort ambientale, che comprendono soprattutto isolamento termico e acustico, protezione e sicurezza. Tutto questo non nasce dalla somma di molteplici dettagli, ma è il risultato di una visione globale. Siegenia trasforma le richieste, le aspettative e i desideri di vario genere in soluzioni tanto innovative quanto adatte alle esigenze del mercato. Un esempio sono gli aeratori a serramento e a parete, una gamma di prodotti creati per apportare aria fresca e quindi maggior comfort ambientale nelle vostre case. L’efficienza degli aeratori Siegenia va ben al di là del semplice ricambio d’aria: a seconda del modello, avrete a disposizione numerose importati funzioni utili non soltanto per ottenere un perfetto microclima.

donna con cellulare che usa AEROVITAL

AEROVITAL ambience recupera fino all’85% di calore dell’aria in espulsione e riscaldando l’aria fredda in immissione. Dotato di filtro M5 e NOx per l’immissione di aria fresca priva di pollini, polveri sottili e diossido di azoto a finestre chiuse. Nella variante smart è possibile comandarlo tramite app. Guarda il video!

aeratori da parete Siegenia

Qual è il principio su cui si basa il recupero di calore? In sintesi: aspirazione di aria fresca e pulita dall’esterno, espulsione dell’aria interna calda e viziata, passaggio attraverso uno scambiatore di calore: il calore dell’aria viziata viene trasmesso all’aria fresca immessa, preriscaldandola. In questo modo i costi di riscaldamento vengono ridotti, così come l’umidità dell’aria interna.

Microclima ideale in casa

Da un microclima sano e controllato nascono infatti senso di benessere ed efficienza. I fattori di successo per ottenerli – e quindi per creare una migliore qualità della vita – si trovano nell’aria: un basso contenuto di CO2 favorisce la concentrazione. Un’umidità relativa in una percentuale ottimale del 40-60% tiene a bada batteri, virus e muffa. Per tenere lontano dalle nostre case pollini o pericolosi agenti inquinanti, servono filtri moderni, integrati negli aeratori Siegenia o facilmente inseribili in un secondo momento, come per esempio il nuovo filtro NOx, che elimina dall’aria in immissione il pericoloso diossido di azoto contenuto nei gas di scarico.

Isolamento acustico

Non bisogna però dimenticare un altro importante aspetto del benessere, vale a dire un’efficace insonorizzazione degli ambienti, dato che l’inquinamento acustico legato al traffico stradale, ferroviario e aereo aumenta sempre più ed è al giorno d’oggi uno dei principali fattori di stress.

I serramenti antirumore assicurano un ambiente silenzioso finché le finestre restano chiuse, ma nel momento in cui si aprono per cambiare aria la tranquillità rimane presto un lontano ricordo. Gli aeratori Siegenia rappresentano una valida alternativa: comportano una minima rumorosità propria e offrono inoltre il necessario isolamento per ridurre al minimo il fastidioso inquinamento acustico, senza dimenticare che il tradizionale ricambio d’aria mediante l’apertura delle finestre non sempre è possibile e, aspetto ancora più importante, disperde molto rapidamente l’energia calorica risparmiata.

Isolamento termico

L’isolamento termico è infatti un altro fattore essenziale su cui si basa l’architettura moderna: le nuove normative europee sulla certificazione e il risparmio energetici hanno posto come obiettivo la significativa riduzione del consumo di energia degli edifici. Questo lo si può ottenere in primo luogo con una buona coibentazione e con involucri edilizi ermetici, che permettono di ridurre sensibilmente la perdita di calore e quindi i costi per il riscaldamento, ma che – se non abbinati a una corretta aerazione – possono causare la formazione di pericolosa muffa.
La soluzione ideale è quindi affidarsi ad aeratori intelligenti, meglio se in grado di attivarsi autonomamente nel momento in cui i valori utili per il nostro benessere e per preservare l’edifici vengono superati. Come comportarsi però in inverno, quando aerare significa anche far entrare aria fredda? La soluzione si chiama recupero di calore: il calore dell’aria viziata proveniente dall’interno riscalda piacevolmente l’aria fredda immessa dall’esterno. L’aria fresca è assicurata, ma i costi per il riscaldamento diminuiscono: uno scambio che vale la pena fare.

Sicurezza antieffrazione

Anche il senso di sicurezza che proviamo all’interno delle quattro mura di casa non ha prezzo. Gli aeratori Siegenia consentono di aerare a finestre chiuse, prevenendo eventuali scassi o visite indesiderate: una finestra spalancata o aperta a ribalta rappresenta infatti un facile accesso per i malintenzionati.

Aeratore da finestra AEROMAT, caduta del flusso d'aria del nuovo pannello frontale

Grazie alla possibilità di installazione molto flessibile, l’aeratore a serramento AEROMAT VT con recupero del calore (nell’immagine installato in orizzontale nell’architrave), è la soluzione ottimale per progetti di aerazione efficienti e facciate sofisticate. Con un eccezionale isolamento acustico, moderni filtri e la possibilità di integrare sensori di umidità, temperatura e per la qualità dell’aria, questo aeratore è in grado di assicurare automaticamente un microclima sano. Nella variante smart è possibile comandarlo tramite app.

 

 

Contenuto sponsorizzato