La sicurezza della tua casa? Controllala con lo smartphone

Chi sceglie soluzioni domotiche desidera in genere mettere in sicurezza gli interni, ancor prima che ridurne i consumi energetici. Oggi vi sono sistemi di videosorveglianza fai da te, collegabili via Wi-Fi a smartphone e tablet, facili da installare, a costi accessibili.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 23/02/2015 Aggiornato il 23/02/2015
La sicurezza della tua casa? Controllala con lo smartphone

Secondo recenti indagini il requisito e il bisogno fondamentale dei consumatori in Italia è sempre la sicurezza, ancor prima della riduzione e il controllo dei consumi. Anche chi ha dotato la casa di soluzioni antieffrazione (dalle serrature d’acciaio su tutte le porte alle finestre antintrusione, fino ai rilevatori ad infrarossi per le aree esterne) spesso si ritrova a temere che il proprio appartamento sia comunque vulnerabile.

Un’ulteriore definitiva protezione è l’installazione di un sistema di videosorveglianza a supporto della casa domotica. Il prezzo di una soluzione professionale è però spesso proibitivo; non a caso questo genere di impianto è riservato soprattutto ad ambienti commerciali e aziendali, molto meno agli spazi residenziali. Da qualche anno sono comparse sul mercato numerose soluzioni di videosorveglianza “fai da te”, che richiedono un investimento molto contenuto e consentono un’installazione semplificata e guidata step-by-step, proprio come si fa con un impianto stereo o con un TV la prima volta che lo si prova.

Si tratta di soluzioni molto spesso Wi-Fi, per le quali non è necessario il passaggio di cavi dentro ai muri di casa: solitamente nella confezione si trova la videocamera, il piccolo alimentatore per collegarla alla rete elettrica, una o due basi per il montaggio a parete o sul tavolo, e un CD di installazione. Il funzionamento è semplicissimo, basta possedere un router Wi-Fi: in questo modo si può installare la videocamera “collegandola” via Wi-Fi al router (il processo è automatico e guidato). Quando si è fuori, dallo smartphone o dal tablet si può aprire un’app dedicata (alcuni produttori di videocamere la mettono a disposizione anche gratuitamente) e vedere in tempo reale che cosa succede a casa.

Una videocamera di sorveglianza efficace dovrebbe includere funzionalità avanzate come il rilevamento di movimenti e rumori, con conseguente invio di notifica push sulla app anche quando non si è fisicamente presenti in casa. E per chi ha animali domestici, che potrebbero far scattare il rilevamento di movimenti o rumori, ci sono semplici accorgimenti, resi possibili da alcuni modelli di videocamera: la regolazione della sensibilità o la scelta di specifiche aree di inquadratura in cui limitare la funzione di rilevamento dei movimenti.

 

 

Anche le videocamere (i “Monitor”) per la Smart Home possono essere controllate dall’app gratuita mydlink™ Home, disponibile per smartphone e tablet iOS e Android. È possibile vedere in tempo reale cosa inquadrano le videocamere (anche quando non si è in casa)

Anche le videocamere (i “Monitor”) per la Smart Home possono essere controllate dall’app gratuita mydlink™ Home, disponibile per smartphone e tablet iOS e Android. È possibile vedere in tempo reale che cosa inquadrano le videocamere (anche quando non si è in casa). www.dlink.com/it

 

MonitorHD

mydlink™ Home Monitor HD: una videocamera wireless che consente di sorvegliare la casa in HD.  Prezzo: 99 euro. www.dlink.com/it

 

Monitor360

Le videocamere motorizzate (in gergo tecnico, PTZ ovvero Pan-Tilt-Zoom) permettono la rotazione dell’obiettivo da remoto. Quando siamo in vacanza possiamo tenere sott’occhio ad esempio tutto il soggiorno della nostra prima casa, ruotando l’inquadratura a nostro piacimento. Lo permette il Monitor 360 della gamma mydlink™ Home di D-Link, una videocamera wireless pensata per la sorveglianza di aree ampie. www.dlink.com/it

 

1406_Infographics_Home_2

Secondo un’indagine condotta da D-Link su un campione di più di 3000 consumatori tra Italia, Francia, Spagna e Regno Unito, l’interesse nei confronti della casa connessa è in crescita; esiste una chiara indicazione circa il fatto che la casa connessa possa diventare realmente parte del sistema di sicurezza per i consumatori e fornire un alto grado di protezione. www.dlink.com/it

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!