Stufe che arredano. 5 idee per valorizzarne il focolare

Le stufe, che oggi hanno forme sobrie e discrete, si adattano ad ogni tipo di ambiente, da quelli moderni ai più tradizionali. E con piccoli accorgimenti possono diventare le vere protagoniste del living. Ecco cinque idee da copiare.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 13/10/2014 Aggiornato il 13/10/2014
Stufe che arredano. 5 idee per valorizzarne il focolare

La presenza di un fuoco in una stanza è un elemento di attrazione in sé. La luce, il colore, il movimento della fiamma creano immediatamente un’atmosfera intima, rilassata. È anche vero che il punto fuoco, sia esso una stufa o un caminetto, per diversi mesi all’anno resterà spento e che una presenza troppo ingombrante o comunque non equilibrata con il resto dell’arredo potrebbe risultare una scelta azzardata.

Il camino, grazie alle sue infinite possibilità di rivestimento, non comporta problemi in questo senso, perché si armonizza con facilità in ogni contesto abitativo. Anche la stufa, però, può diventare un oggetto d’arredo, quando viene scelta con cura non solo per gli aspetti più tecnologici e funzionali, ma anche per forme, materiali e colori. Vediamo qui di seguito come la scelta di modelli discreti e “minimal” può essere valorizzata con semplici accorgimenti che permettono di enfatizzare il design della stufa ed armonizzarlo al tempo stesso con l’ambiente circostante.

1. RIVESTIRE LA PARETE RETROSTANTE IN SASSI O PIETRA

Se prevedete di collocare la stufa in un angolo, una soluzione interessante è rivestire parte delle pareti con mattoni a vista, pietre a spacco o ciottoli di fiume. In questo modo viene a crearsi una sorta di scenografia sul retro della stufa, che la accoglie e ne evidenzia le forme.

2. DIPINGERE IL MURO NELLA STESSA TONALITA’ DELLA STUFA

Lontano dall’essere una scelta di comodo, l’effetto “tono-su-tono”, con una parete dipinta nella stessa finitura scelta per la stufa, è morbido, rassicurante ed elegante. Per non sbagliare, potete chiedete al vostro rivenditore o al produttore di fornirvi la tinta RAL utilizzata per verniciare la stufa.

3. SCEGLIERE UNA STUFA EFFETTO CAMINO, INSERITA A PARETE IN UNA BOISERIE

Incassare un punto fuoco in una parete boiserie ha un effetto scenico di sicuro impatto. Per ottenere questo risultato, però, non è possibile utilizzare i modelli freestanding o “da libera installazione”, ma piuttosto gli inserti o i caminetti a pellet. Questi prodotti non sono altro che stufe, studiate per essere integrate direttamente nella parete, con un effetto “filomuro” estremamente elegante.

4. MONTARE LA STUFA IN NICCHIA A FILO MURO

Alcuni modelli di stufe a profondità ridotta sono studiati apposta per essere inseriti in nicchie e arredare corridoi o spazi stretti in modo davvero discreto. È importante in questo caso controllare anche l’uscita fumi, che dovrebbe essere superiore, per evitare di “sprecare” lo spazio sul retro con le tubature.

5. INSTALLARE LA STUFA ALL’INTERNO DI UNA LIBRERIA

Circondare la stufa con una parete attrezzata a libreria è una scelta sicuramente decorativa, ma anche molto pratica, soprattutto quando non si ha molto spazio a disposizione. È necessario mantenere una certa distanza tra la stufa stessa e l’appoggio dei libri, soprattutto se la libreria è realizzata interamente in legno. Inoltre, se prevedete di installare una stufa a pellet, ricordate che lo sportello del serbatoio è solitamente nella parte alta e quindi va mantenuto uno spazio superiore sufficiente per effettuare con comodità le operazioni di ricarica.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!