Recupero dei sottotetti: regole diverse per le Regioni. Una sintesi in tabella

Per recuperare un sottotetto le condizioni da rispettare cambiano da Regione a Regione: altezza media dei locali, possibili modifiche di colmo e pendenza delle falde, fino all’abbassamento del solaio e all’apertura di finestre e abbaini. Ecco una tabella che racchiude in sintesi tutte le principali indicazioni. In altri articoli del nostro sito, trovate vincoli e condizioni delle diverse leggi regionali.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 02/02/2015 Aggiornato il 27/12/2017
Recupero dei sottotetti: regole diverse per le Regioni. Una sintesi in tabella

Per trasformare il sottotetto in una mansarda abitabile, il primo passo da compiere è quello di verificare i vincoli e le condizioni che impone la normativa regionale. Non vi è una regola standard a livello nazionale, ma ogni Regione stabilisce da sé, come e a che condizioni si può recuperare un sottotetto a fini abitativi. Dal Piemonte alla Sicilia, dalla Liguria alla Puglia, ogni Regione stabilisce le caratteristiche da rispettare che riguardano l’altezza media dei locali abitabili, con particolari eccezioni nelle zone montane, prevedendo anche la possibilità di aprire finestre, abbaini e lucernai sul tetto e di effettuare modifiche o meno per le quote di falda, colmo e pendenza. Ecco di seguito una tabella che riassume le varie normative, insieme all’altezza media dei locali, le possibili aperture e modifiche Regione per Regione.

tabella ristrutturare

Foto: Cristina Fiorentini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!