Progetto low cost: un piccolo trilocale di 65 mq ripensato per avere più luce

Il taglio classico del trilocale, che penalizzava l'illuminazione, è stato ripensato con un progetto a budget ridotto, che fa della luce il punto di forza.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografa Cristina Fiorentini
Pubblicato il 03/05/2021 Aggiornato il 03/05/2021
ingresso, zona pranzo, tavolo, sedie verdi, lampada a sospensione cromata, centrotavola con zucche, appendiabiti in legno, penisola della cucina, alzata verde, pilastro, climatizzatore split a parete

Un appartamento sottotetto in un edificio d’epoca si trovava, prima dell’intervento, in pessimo stato e necessitava di una ristrutturazione completa.

Con il nuovo progetto, è stato rifatto tutto: tavolati, serramenti, controsoffitti, impianti e solette. La sfida era quella di organizzare gli spazi del trilocale – soli 65 mq – in modo da farlo sembrare più grande, il più possibile aperto e soprattutto luminoso.

Una caratteristica interessante è infatti la presenza di un terrazzo di 18 mq che, grazie al nuovo layout, illumina ora sia la cucina che una delle due camere.

Sempre con l’obiettivo di amplificare la luce, le finiture delle pareti alternano al bianco una tenue tonalità di verde acqua che conferisce al progetto un’impronta giovane e fresca.

In un’ottica low cost, mobili e complementi sono di recupero o acquistati con budget contenuto: la spesa totale per la ristrutturazione, compresi gli arredi, è stata mantenuta entro 70.000 euro.

Foto casa 65 mq

  • L'ingresso si apre sulla zona giorno. Un struttura muraria portante al centro divide l'area pranzo dal living, definendo l'ambito dei due spazi funzionali. La tonalità di verde chiaro delle pareti è ripresa anche nella zona cottura a vista, sistemata in posizione centrale vicino al tavolo. La lampada a sospensione che scende sopra il piano è il modello Splugen di Flos, design Achille & Pier Giacomo Castiglioni. A sinistra, vicino alla porta, l'attaccapanni è di Muji.
  • Nella zona conversazione il divano con piedini in acciaio, rivestito in tessuto grigio-azzurro è di Ikea, così come il tavolino con piano a vassoio (mod. Gladom) e la stuoia. La poltroncina con struttura in legno massello è vintage, il dipinto aIle spalle del divano è opera di Letizia Omodeo. I nuovi infissi in pvc sono di Calzaferri Serramenti.
  • Tra la zona conversazione e l'area pranzo, l'applique fissata al pilastro centrale che divide i due ambienti è di Rossini Illuminazione; tavolino con piano a vassoio di Ikea. In fondo a sinistra, dietro il tavolo da pranzo, lo specchio rotondo è di Maisons du Monde. A terra, il parquet in rovere è di BGP Trading, come in tutta la casa.
  • In soggiorno, nell'altezza del sottofinestra, una parte del solaio di proprietà (in corrispondenza del tetto a spiovente dell'appartamento sotto) è stata sfruttata per ricavare un ripostiglio per le valigie. Con superficie di circa 1,5 mq e altezza media di un metro, è chiuso da due ante a battente in mdf laccato bianco.
  • tavolo
  • armadio-ripostiglio
  • Nello spazio conviviale, il tavolo con struttura e piano in betulla è Slahult di Ikea; sempre di Ikea le sedie Ypperlig in polipropilene rinforzato sagomate in un unico pezzo. La composizione a penisola della cucina, al centro del volume, è di Cappellini cucine con piano cottura a induzione. Portafinestra in pvc di Calzaferri Serramenti.
  • La composizione lineare a penisola formata solo da elementi bassi è stata realizzata su disegno da Cappellini cucine; l'alzata che racchiude la zona cottura è in laccato verde acqua, la stessa tonalità utilizzata per le pareti (tinteggiate con idropitture Alphamat SF di Sikkens). Il frigorifero incassato e pannellato è di Bosch. Faretti a soffitto di Rossini Illuminazione. La portafinestra in pvc è di Calzaferri Serramenti.
  • cucina-lavabo
  • frigorifero
  • Nella camera degli ospiti, il divano trasformabile rivestito in tessuto di cotone grigio chiaro è di Dormicomodo. Appoggiata sullo sgabello pieghevole in legno massello, la lampada da tavolo
a braccio orientabile in metallo verniciato blu è Forsa di Ikea: si ispira al design nordico degli anni '50.
  • Nel disimpegno, uno specchio a figura intera con cornice in legno, appoggiato in verticale alla parete di fianco al bagno riflette l'ingresso della camera matrimoniale, dilatando le prospettive di quest'area di passaggio. Nella stanza (foto sotto), appoggiato alla parete tinteggiata di verde, il letto in betulla di gusto nordico con cuscini fissati alla testiera fa parte, come i comodini, della coll. Bjorksnas di Ikea; le lampade da tavolo orientabili sono il modello Forsa, sempre di Ikea. Pitture murali Alphamat SF di Sikkens.
  • I rivestimenti in gres porcellanato a parete effetto cemento e a pavimento con decoro Gem Pearl sono della serie Set di Ceramica Sant'Agostino. I faretti a soffitto sono di Rossini illuminazione.
  • I rivestimenti in gres porcellanato a parete effetto cemento e a pavimento con decoro Gem Pearl sono della serie Set di Ceramica Sant'Agostino. I faretti a soffitto sono di Rossini illuminazione.
  • Sullo stesso lato del bagno la doccia in muratura, chiusa da un'anta in vetro trasparente, è affiancata alla rientranza, meno profonda, in cui è inserita la lavatrice; una tenda a rullo scende fino a terra nascondendo la nicchia. Il piatto e le pareti del box doccia sono rivestiti con le stesse piastrelle in gres porcellanato, serie Set di Ceramica Sant'Agostino, utilizzate in tutto il bagno.
Il progetto

Prima dell’intervento di ristrutturazione, l’appartamento di 65 mq risultava penalizzato dalla presenza di un corridoio lungo e stretto che attraversava la pianta partendo dall’ingresso; su questo passaggio si apriva un’ampia portafinestra il cui affaccio sul terrazzo non risultava quindi per nulla valorizzato, neppure per la diffusione della luce naturale nella casa. Con il nuovo layout, l’eliminazione del corridoio ha consentito spazio alla zona cottura a vista. Nella suddivisione interna sono stati privilegiati gli ambienti giorno, ma è stato comunque possibile ricavare una seconda camera oltre a quella matrimoniale e mettere a norma il bagno con la realizzazione di un piccolo disimpegno che lo precede.

planimetria di progetto del trilocale di 65 mq e pianta con demolizioni e costruzioni

1 Ingresso 2 Zona pranzo 3 Soggiorno 4 Ripostiglio 5 Zona cottura6 Antibagno 7 Bagno 8 Camera matrimoniale 9 Camera degli ospiti 10 Balconata 11 Terrazzo

  • L’esposizione degli ambienti è su due lati: living, zona cottura e camera degli ospiti a Sud verso il terrazzo; camera matrimoniale, bagno e zona pranzo a Nord verso la balconata. Le nuove partizioni interne sono progettate per enfatizzare al massimo la diffusione della luce naturale.
  • L’ingresso si apre sulla zona pranzo: alle spalle del tavolo, una nicchia nello spessore del muro perimetrale è stata sfruttata per ricavare un contenitore incassato.
  • Il living è aperto sul resto della zona giorno ma occupa uno spazio ben individuato, delimitato frontalmente da un pilastro.
  • Nel bagno, preceduto da un mini disimpegno che funge da antibagno e dotato di finestra, il box doccia è inserito in una U in muratura; di fianco un’altra rientranza più piccola è per la zona lavanderia con la lavatrice.
  • La camera matrimoniale, distribuita dallo stesso disimpegno del bagno, è chiusa da una porta scorrevole del tipo esterno muro. La stanza affaccia su una balconata lunga e stretta di circa 7 mq che corre su tutto questo lato della casa.
  • Il terrazzo di circa 18 mq, attrezzato con una zona conviviale all’aperto, è accessibile da due portefinestre che si aprono sullo stesso lato: una in corrispondenza della cucina, l’altra nella camera degli ospiti.
ingresso, zona pranzo, tavolo, sedie verdi, lampada a sospensione cromata, centrotavola con zucche, appendiabiti in legno, penisola della cucina, alzata verde, pilastro, climatizzatore split a parete

L’ingresso si apre sulla zona giorno. Un struttura muraria portante al centro divide l’area pranzo dal living, definendo l’ambito dei due spazi funzionali. La tonalità di verde chiaro delle pareti è ripresa anche nella zona cottura a vista, sistemata in posizione centrale vicino al tavolo. La lampada a sospensione che scende sopra il piano è il modello Splugen di Flos, design Achille & Pier Giacomo Castiglioni. A sinistra, vicino alla porta, l’attaccapanni è di Muji.

soggiorno, zona conversazione, divano grigio, cuscini, lampada rossa a braccio orientabile, quadro contemporaneo, finestra, tenda a rullo, poltroncina, tavolino rotondo, tappeto

Nella zona conversazione il divano con piedini in acciaio, rivestito in tessuto grigio-azzurro è di Ikea, così come il tavolino con piano a vassoio (mod. Gladom) e la stuoia. La poltroncina con struttura in legno massello è vintage, il dipinto aIle spalle del divano è opera di Letizia Omodeo. I nuovi infissi in pvc sono di Calzaferri Serramenti.

soggiorno, zona conversazione, divano grigio, quadro contemporaneo, cuscini, poltroncina, vani aperti verso la zona pranzo, aprete verde, pavimento in parquet, tappeto, applique

Tra la zona conversazione e l’area pranzo, l’applique fissata al pilastro centrale che divide i due ambienti è di Rossini Illuminazione; tavolino con piano a vassoio di Ikea. In fondo a sinistra, dietro il tavolo da pranzo, lo specchio rotondo è di Maisons du Monde. A terra, il parquet in rovere è di BGP Trading, come in tutta la casa.

finestra, tenda a rullo, ripostiglio nel sottofinestra, ante bianche, pavimento in parquet, sgabello bianco, cesto

In soggiorno, nell’altezza del sottofinestra, una parte del solaio di proprietà (in corrispondenza del tetto a spiovente dell’appartamento sotto) è stata sfruttata per ricavare un ripostiglio per le valigie. Con superficie di circa 1,5 mq e altezza media di un metro, è chiuso da due ante a battente in mdf laccato bianco.

Via tutti i controsoffitti

lavori di rimozione dei controsoffitti in soggiorno

 

Sottotetto: le altezze e i soffitti leggermente inclinati

L’appartamento nel sottotetto ha i soffitti leggermente inclinati, ma nel tempo questi erano stati appianati da ribassamenti ad altezze differenziate nei vari ambienti, con un effetto disomogeneo; alcuni spazi erano inoltre troppo bassi per essere abitabili. Per le strutture più recenti era stato impiegato il cartongesso, mentre le più vecchie – antecedenti gli anni ’60 – erano in cannicciato: il sistema veniva usato per realizzare controsoffitti leggeri e non portanti, con un’intelaiatura in legno sulla quale era posata una copertura formata da cannucce sottili (tipo bambù) che venivano poi rivestite e rasate a gesso. In fase di ristrutturazione, tutti i controsoffitti sono stati rimossi e sostituiti da strutture di spessore inferiore, solo dove occorre per motivi tecnici.
 
 
 
La zona giorno rinnovata è organizzata come un ambiente aperto nel quale le finiture a parete e la continuità del pavimento in parquet giocano da filo conduttore tra le diverse aree funzionali. Da notare il living che occupa uno spazio ben individuato e integrato nell’open space: aggettante rispetto al volume principale dell’abitazione e chiuso da muri perimetrali su tre lati, nel precedente layout era occupato dalla camera.

 
soggiorno, zona pranzo, tavolo con piano bianco, specchio tondo, penisola della cucina in finitura verde acqua, sospensione cromata, sedie verdi

 

zona pranzo, tavolo con piano ovale, sospensione cromata, quadro contemporaneo, ripostiglio, ante bianche

Nuovi tavolati in gasebeton

corridoio prima dei lavori

Nella fase preliminare del progetto sono stati demoliti tutti tramezzi in muratura che delimitavano il corridoio centrale e le stanze. Le nuove partizioni, che hanno profondamente modificato la distribuzione, sono realizzate in gasbeton e hanno uno spessore di circa 12 cm come quelle preesistenti. Il gasbeton – o calcestruzzo aerato autoclavato – è un materiale di costruzione completo, che può essere scelto al posto dei tradizionali mattoni perché presenta numerosi vantaggi. I blocchi sono costituiti da una miscela di acqua, sabbia, un poco di calce e cemento: sono leggeri, robusti, hanno elevate proprietà isolanti e di resistenza al fuoco, sono versatili e a basso impatto ambientale sia in fase di produzione che di smaltimento. Il gasbeton è infatti riciclabile al 100%. La posa è semplice, veloce e pulita; al posto della malta, per tenere insieme gli elementi si utilizzano specifici adesivi.

cucina, penisola con zona cottura e lavaggio, lavello, miscelatore, tagliere in legno, alzata e colonna frigo in finitura verde acqua, porta scorrevole, pavimento in parquet, appendiabiti

Nello spazio conviviale, il tavolo con struttura e piano in betulla è Slahult di Ikea; sempre di Ikea le sedie Ypperlig in polipropilene rinforzato sagomate in un unico pezzo. La composizione a penisola della cucina, al centro del volume, è di Cappellini cucine con piano cottura a induzione. Portafinestra in pvc di Calzaferri Serramenti.

colonna con frigo semi aperto, zona pranzo, tavolo con piano ovale, sedie verdi, lampada a sospensione cromata, ripostiglio chiuso, pavimento in parquet

Si è fatto ricorso, nell’ambiente giorno, ad alcune soluzioni salvaspazio realizzate anche sfruttando rientranze e vecchie canne fumarie in precedenza murate, riscoperte in fase di ristrutturazione e convertite a nuova destinazione. Alle spalle del tavolo da pranzo la nicchia già esistente è stata chiusa da ante in mdf laccato e trasformata in un ripostiglio a scomparsa che contiene tutta l’attrezzatura per le pulizie. Mentre nell’area della cucina, per non togliere neanche un centimetro al passaggio, la colonna frigo è inserita a incasso in un volume di risulta che corrisponde alla lavanderia nell’adiacente bagno.

Al centro della casa, la zona cottura è costituita da una composizione a penisola con basi e bancone snack che si allunga verso la camera degli ospiti. Il blocco, così sistemato, occupa lo spazio del corridoio eliminato. Questa nuova cucina a vista, con la zona operativa illuminata da faretti a soffitto e parzialmente schermata da una pannellatura su due lati, è il fulcro dell’ambiente open space e scandisce i passaggi nell’abitazione rinnovata.

zona cottura, penisola con alzata in finitura verde acqua, colonna frigo, faretti a soffitto, sgabello, pavimento in parquet, porta scorrevole

La composizione lineare a penisola formata solo da elementi bassi è stata realizzata su disegno da Cappellini cucine; l’alzata che racchiude la zona cottura è in laccato verde acqua, la stessa tonalità utilizzata per le pareti (tinteggiate con idropitture Alphamat SF di Sikkens). Il frigorifero incassato e pannellato è di Bosch. Faretti a soffitto di Rossini Illuminazione. La portafinestra in pvc è di Calzaferri Serramenti.

cucina, zona lavaggio, lavello, miscelatore, basi color verde acqua, forno, portafinestra aperta, passatoia marrone, parquet, specchio

Cucina trasformata

cucina prima dei lavori

Da cucina a camera

Prima della ristrutturazione, la cucina occupava un ambiente indipendente in fondo al corridoio lungo e stretto ed era direttamente collegata con il bagno senza alcun disimpegno (quindi non a norma). Rinnovando il layout, nel progetto è stato valutato che in un appartamento di soli 65 mq fosse poco razionale riservarne circa 8 mq a uno spazio operativo di concezione tradizionale: lo stesso locale è stato quindi trasformato in una camera degli ospiti. La nuova zona cottura a vista, al centro della casa (foto a sinistra), risponde invece alle mutate esigenze e risulta quale elemento divisorio che definisce i percorsi interni. I collegamenti impiantistici, idraulico ed elettrico, sono stati prolungati realizzando tracce a pavimento.

Nella zona notte

In fondo al corridoio, la camera degli ospiti ha preso il posto dell’ex cucina: ha una metratura di poco superiore agli 8 mq, quella minima prescritta dalla maggior parte dei regolamenti edilizi per la stanza singola. Arredata con un divano trasformabile, nella versione giorno è un piccolo salotto relax con affaccio sul terrazzo. Quando è aperta, la porte scorrevole scompare completamente nel muro rendendo diretta la comunicazione del piccolo locale con l’open space della zona giorno. La parete di fondo è tinteggiata di verde, nella stessa sfumatura fresca adottata per il living e la camera matrimoniale

Il rivestimento a terra della camera è uniformato a quello del resto della zona giorno. Una volta rifatti gli impianti a pavimento e il sottofondo, è stato posato un parquet in listoni di rovere con schema a correre e giunzioni quasi invisibili. Si tratta di un prefinito, con la particolarità però di essere stato rifinito in opera effettuando un trattamento superficiale a olio che opacizza di più l’essenza: in genere lo si fa soltanto sul legno massello posato grezzo.

camera degli ospiti, parete verde, divano grigio, cuscini, tavolino pieghevole, lampada a braccio orientabile, poltroncina, passatoia, quadri incorniciati, pianta verde

Nella camera degli ospiti, il divano trasformabile rivestito in tessuto di cotone grigio chiaro è di Dormicomodo. Appoggiata sullo sgabello pieghevole in legno massello, la lampada da tavolo a braccio orientabile in metallo verniciato blu è Forsa di Ikea: si ispira al design nordico degli anni ’50.

Il progetto della piccola abitazione ha permesso di ottenere, a differenza di prima, la divisione della parte notte grazie alla realizzazione di un disimpegno che distribuisce camera e bagno. Nella stanza matrimoniale, la continuità stilistica con il resto della casa riguarda la finitura in verde della parete dietro il letto, oltre alle soluzioni d’arredo low budget.

disimpegno, specchio con cornice in legno, porta, ingresso bagno, rivestimenti in gres grigio, sanitari sospesi

Nel disimpegno, uno specchio a figura intera con cornice in legno, appoggiato in verticale alla parete di fianco al bagno riflette l’ingresso della camera matrimoniale, dilatando le prospettive di quest’area di passaggio. Nella stanza (foto sotto), appoggiato alla parete tinteggiata di verde, il letto in betulla di gusto nordico con cuscini fissati alla testiera fa parte, come i comodini, della coll. Bjorksnas di Ikea; le lampade da tavolo orientabili sono il modello Forsa, sempre di Ikea. Pitture murali Alphamat SF di Sikkens.

camera matrimoniale, parete verde, letto con testiera in legno chiaro, cuscini, cuscini verdi, comodini, lampade da tavolo a braccio orientabile, disimpegno, specchio, ingresso del bagno

Il bagno, spostato rispetto alla posizione originaria, è ora accessibile dal disimpegno-antibagno. Qui si è optato per finiture neutre nei toni chiari del grigio effetto cemento, sempre per assecondarne la luminosità naturale. A terra, le piastrelle sono decorate con un motivo in bianco

bagno, disimpegno, porta, rivestimenti in gres grigio, lavabo sospeso, specchio, pavimento in parquet, ingresso della camera matrimoniale

I rivestimenti in gres porcellanato a parete effetto cemento e a pavimento con decoro Gem Pearl sono della serie Set di Ceramica Sant’Agostino. I faretti a soffitto sono di Rossini illuminazione.

bagno, zona lavanderia con lavatrice, box doccia in muratura con rivestimenti in gres grigio, porta trasparente in vetro, asciugamano azzurro appoggiato, doccetta

Sullo stesso lato del bagno la doccia in muratura, chiusa da un’anta in vetro trasparente, è affiancata alla rientranza, meno profonda, in cui è inserita la lavatrice; una tenda a rullo scende fino a terra nascondendo la nicchia. Il piatto e le pareti del box doccia sono rivestiti con le stesse piastrelle in gres porcellanato, serie Set di Ceramica Sant’Agostino, utilizzate in tutto il bagno.

La camera al posto del bagno nel nuovo progetto

bagno prima dei lavori con vasca e rivestimenti in piastrelle blu

Spostamento del bagno

L’unico ambiente di servizio occupava in precedenza il locale in fondo alla casa, nell’angolo all’estremità opposta rispetto all’ingresso. Nel nuovo progetto quello spazio, molto ampliato, è stato adibito a camera matrimoniale: sono stati rimossi quindi tutti gli elementi e le piastrelle e riaperta una finestra murata per disporre di un affaccio più grande. Con un prolungamento degli impianti, il nuovo bagno è ora tra la stanza e il soggiorno: senza più la vasca, ma con doccia e spazio per la lavatrice.

Indirizzi

• BGP Trading, www.bgptrading.com, Tel. 0346/25200 • Bosch, www.bosch-home.com/it, Tel. 02/2169501 • Calzaferri Serramenti, www.calzaferriserramenti.it, Tel. 328/4773230 • Cappellini cucine, www.cappellinicucine.it, Tel. 031/748278 • Dormicomodo, www.dormicomodo.it, Tel. 080/3115388 • Flos, www.flos.com, Tel. 030/24381 • Gasbeton-Bacchi, www.gasbeton.it, Tel. 0522/686080 • Ikea Italia Retail, www.ikea.it, Tel. 199/114646 • Maisons du Monde, www.maisonsdumonde.com, Tel. 800/870799 • Muji, www.muji.com • Rossini Illuminazione, www.rossinigroup.it, Tel. 02/2169501 • Sikkens, www.sikkens.it, Tel. 800/826169

Progetto: Studio arch. Laura Fernandez con ing. Marcello Madeo, arch. Miguel Maresca, Milano
Foto: Cristina Fiorentini

Tratto da Cose di Casa numero di maggio 2020

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.67 / 5, basato su 15 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!