Organizzare al meglio lo spazio cucina nel sottotetto

Come attrezzare la cucina in modo funzionale in un ambiente sottotetto, dove lo spazio in altezza può essere limitato oppure essere ampio ma da organizzare in modo funzionale ed esteticamente gradevole. Tante soluzioni, dalla cappa a scomparsa dietro il piano cottura fino al modello giusto di finestre per tetto, che consente la massima aerazione e illuminazione naturali in tutta comodità.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/03/2016 Aggiornato il 01/09/2016
Organizzare al meglio lo spazio cucina nel sottotetto
Cucina in mansarda con finestra Velux

Mansarde e sottotetti sono sempre più spesso abitazioni con ambienti a doppia altezza, luminosi, e open space dove l’arredamento non presenta particolari difficoltà. La massima illuminazione naturale si può ottenere non soltanto scegliendo le tradizionali finestre per tetti a bilico, ma anche con finestre balcone, schermabili all’occorrenza con tende manuali all’interno e all’esterno. Per il colore delle pareti meglio optare su colori tenui o il bianco che dona luminosità all’ambiente. Lo stesso vale anche per le finiture dei mobili (consigliabili le essenze chiare e il laccato bianco, lucido od opaco).

Quando la casa ha dimensioni ridotte o è stata ricavata da un sottotetto prima non abitabile, può essere utile contare su arredi realizzabili anche su misura, sistemi modulari e componibili, soluzioni compatte che ottimizzano lo spazio non necessariamente in altezza. Dove il soffitto è spiovente, in locali come per esempio la cucina, è bene privilegiare nella scelta composizioni in cui prevalgano moduli base (in linea, o a isole o penisola), mentre per i pensili si consigliano quelli ad altezza ridotta, disposti su una sola fila, così da ottenere anche un effetto visivo di leggerezza, privilegiando soluzioni multifunzionali dalle misure compatte e salvaspazio.

Le cucine componibili modulari in commercio sono molto flessibili nelle loro dimensioni, perciò possono integrarsi bene anche in ambienti con spiovente a vista. In questo tipo di ambiente la cucina componibile si può sviluppare quindi in orizzontale con basi molto capienti, alte tra gli 85 e i 90 cm. Se la cucina è realizzata a penisola, il piano di lavoro può fungere anche da pratico tavolo da pranzo corredato di sgabelli salvaspazio. I mobili più alti si utilizzano invece nelle pareti con la massima altezza disponibile. Un lavello a una vasca profonda è funzionale e aiuta a guadagnare spazio. Per l’aspirazione nella zona cottura ci si può attrezzare con una cappa a scomparsa montata nella base contenente il piano cottura: l’apparecchio esce da una fessura in altezza soltanto durante l’uso; una volta rientrato nell’apposita fessura, scompare alla vista, occupando soltanto pochi centimetri. 

 

Clicca per vedere full screen le immagini 

1velux-cucinainmansarda

Ambientazione con finestra Velux (Fonte: All richts reserved for Velux)

6snaidero-code-cucinainmansarda

Grazie a moduli variabili al centimetro sia in verticale sia in orizzontale la cucina Code di Snaidero consente la più ampia componibilità, ed è ideale anche per l’inserimento in una mansarda. È disponibile in svariati colori e finiture. La zona cottura con lavello in foto misura L 242 x P 64 x H 90 cm. Prezzo su richiesta. www.snaidero.it

5scavolini-easyurban-cucinainmansarda

Ha basi molto capienti la cucina Urban della linea Easy di Scavolini con penisola sfruttabile sia come piano di lavoro da 90 cm sia come tavolo da pranzo. Nelle finiture Decorativo Larice Pasha (ante) e Laccato bianco lucido. Misura della penisola L 200 x P 90 cm. Prezzo su richiesta. www.scavolini.com

2veux-cabrio-cucinainmansarda

La finestra balcone Cabrio di Velux è divisa in due elementi. L’elemento superiore è uguale alle tradizionali finestre da tetto e si apre fino a 45° grazie a una maniglia sulla parte inferiore del battente. Quello inferiore, aprendosi, va a formare un parapetto su tre lati: la maniglia ha un dispositivo di sicurezza che previene aperture involontarie. Si possono anche installare tende interne manuali per entrambi gli elementi della finestra, la schermatura all’esterno invece è applicabile solo sull’elemento superiore. Prezzo, Iva esclusa, nella misura L 94 x H 252 cm 1.898 euro. www.velux.it

3franke-box-cucinainmansarda

È installabile a semifilo, filotop oppure sottotop, il lavello Franke Box di Franke in acciaio inox. Misura L 57 x P 51 cm; la vasca misura L 54 x P 41 x H 20 cm. Prezzo 775 euro. www.franke.it

4miele-da6890-cucinainmansarda

Perfetta dove il soffitto è spiovente, la cappa aspirante downdraft DA 6890 di Miele a scomparsa raggiunge al livello intenso una potenza di 710 mc/h. È dotata di tasti touch e illuminazione LED con dimmer. Misura L 91,6 x P 36,1 x H 105,1 cm. Prezzo 2.928 euro. www.miele.it

7cucinekey-madia-cucinainmansarda

Come una colonna midi, a media altezza, la madia mobile di KEY Cucine sfrutta lo spazio in profondità (ben 76 cm) ed è quindi adatta anche e soprattutto dove l’ambiente può avere altezza ridotta. Realizzata in legno di rovere, ha due ante su due ruote ed attrezzata con diverse mensole che richiamano alla memoria le piattaie di un tempo. È personalizzabile con svariate soluzioni. Misura L 150 x P 76 x H 197 cm. Prezzo su richiesta. http://www.keysbabo.com/

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!