IoT per le finestre: a cosa serve?

La smart home passa anche attraverso le finestre intelligenti, cioè quelle dotate di sistemi IoT per la loro gestione. Ecco quali sono vantaggi e benefici.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 06/02/2021 Aggiornato il 06/02/2021

L’IoT, acronimo di Internet of Things e neologismo che indica quando la connessione ha un ruolo nel funzionamento degli oggetti, è da tempo presente anche in casa. Sono numerosi, infatti, i sistemi e gli oggetti che, grazie anche al coordinamento via app, hanno incrementato la loro funzionalità e semplificato l’uso. Ed è così che la casa tradizionale si è trasformata in Smart Home.

Secondo l’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano, l’espressione Smart Home, o casa intelligente, “si riferisce alla possibilità di gestire in maniera automatica o da remoto impianti e dispositivi all’interno di un’abitazione, al fine di risparmiare energia, semplificare la vita domestica e/o garantire la sicurezza delle persone all’interno”.

Sono numerose le soluzioni IoT per la casa e spaziano dai sistemi per la climatizzazione, a quelli per elettrodomestici, illuminazione, sicurezza, speaker e, non ultimo, il coordinamento delle finestre.

IoT per le finestre: i vantaggi

Se al serramento viene affiancato un sistema intelligente, la gestione delle finestre e dei loro accessori non solo sarà più semplice e coordinabile da remoto, ma avrà ripercussioni positive sull’efficienza dell’intero involucro. Se, infatti, specifici sensori sono in grado di intercettare i cambiamenti meteorologici e di azionare apertura e chiusura delle ante come conseguenza di un eccessivo innalzamento o abbassamento della temperatura, per esempio, si eviterà la dispersione termica – sia in caso di riscaldamento che di climatizzazione – e le conseguenti inefficienze energetiche. Altrettanto in caso si pioggia: una finestra sul tetto intelligente sarà in grado di chiudersi da sola alla prima goccia, dissolvendo ogni preoccupazione dei proprietari di casa.

Una finestra affiancata da un sistema IoT, inoltre, è coordinabile via app e sarà possibile aprirla e chiuderla da remoto anche, per esempio, per incrementare la salubrità negli spazi chiusi. Un esempio concreto? Se sappiamo che un ragazzo sta studiando da diverso tempo nella propria camera, magari nel sottotetto, coordinare l’apertura della finestra per cambiare aria sarà di beneficio al suo comfort e, quindi, alla sua capacità di concentrazione e apprendimento. 

Finestre sul tetto di Velux con sistema IoT Active

Le finestre sul tetto in una camera da letto, se equipaggiate con il sistema Velux Active possono aprirsi e chiudersi in modo indipendente grazie all’azione dei sensori, che monitorano i parametri meteo e di salubrità dell’aria indoor

Anche poter controllare da remoto gli accessori, come le tende oscuranti, facilità la gestione della quotidianità; poterle chiudere quando il sole è molto forte evitando un eccessivo irraggiamento fa parte dei gesti quotidiani che, sommati fra loro, costruiscono un contributo efficace nel risparmio energetico.

Il sistema Velux Active per le finestre

Il sistema Velux Active per rendere le finestre intelligenti

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!