Camera da letto in mansarda: i benefici della luce naturale sul benessere psicofisico

Posizionare la camera da letto in mansarda, se ben illuminata dalla luce naturale e ben ventilata, aiuta a regolare il ritmo sonno-veglia.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 22/10/2021 Aggiornato il 22/10/2021

Progettare la camera da letto in mansarda presenta vantaggi legati al benessere psicofisico della persona, al di là di quelli meramente pratici, come il fatto di aumentare la superficie della casa sfruttando la metratura di quella parte sottotetto, che magari inizialmente non era stata utilizzata come zona abitabile della casa.

Se in generale, in tutti gli appartamenti su due piani, dividere zona zona giorno e camere su livelli separati offre il vantaggio di allontanare le stanze da letto da locali come soggiorno e cucina dove è maggiore la possibilità che si crei rumore disturbando il sonno, in un sottotetto destinato a zona notte, il benessere che ne deriva è strettamente legato al ritmo sonno-veglia e al rispetto dei ritmi circadiani. Ritmi che in mansarda, a patto che sia ben isolata e aeroilluminata, possono essere maggiormente rispettati, proprio grazie alla presenta dei serramenti di grandi dimensioni e in posizioni strategiche. Infatti, grazie alle finestre sul tetto si garantisce di giorno un generoso apporto di illuminazione naturale e il contatto diretto con i cambiamenti di luce, elementi che danno il via a una serie di positive conseguenze sul nostro ‘orologio biologico’.

Il ritmo circadiano (il nostro ciclo del sonno) trae giovamento per un migliore riposo notturno e una giornata più energica proprio dalla luce naturale e dal sole che stimola il corpo a produrre melatonina riequilibrando il ritmo giorno/notte. Un orologio biologico interno, influenzato anche dai mutamenti di luce, regola i livelli ormonali, il metabolismo e il sonno. Consapevoli di questi principi, se la camera da letto è posizionata in un sottotetto, con finestre installate sulla copertura, sarà possibile vivere a 360 gradi nel rispetto dei ritmi circadiani: la sera, quando si va a dormire, si verrà accompagnati dal buio e dalle stelle, mentre la mattina il risveglio sarà accompagnato dalla luce delle prime ore del giorno, permettendo al proprio corpo di essere ‘allineato’ con l’ambiente esterno e di goderne i vantaggi a livello psico-fisico.

Gli accessori propri delle finestre sul tetto, come le tende, aiuteranno a modulare l’ingresso di luce naturale durante le ore della giornata anche grazie all’installazione di sistemi IoT o in modo automatico, impostando specifici orari di chiusura o apertura di tapparelle e filtri. 

Per rendere, oltre che confortevole, anche sostenibile la propria camera da letto in mansarda, si possono prediligere le scelte “eco”, privilegiando le fibre naturali e gli arredi ecofriendly e non trascurando di tanto in tanto di liberare gli spazi con operazioni di  decluttering, con i benefici che ne discendono dal punto di vista dell’ordine e della facilità di pulizia ma soprattutto della serenità.

camera da letto con finestre per tetti Velux

Camera in mansarda

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!