Finestre solari domotiche: un esempio di applicazione

Perfette per edifici costruiti (o recuperati) in funzione del risparmio energetico, alcuni modelli di finestre per tetti a bilico "solari" sono adatte persino alle case cosiddette "attive". Cioè quelle che, non solo sono autosufficienti dal punto di vista energetico, ma che addirittura producono più energia di quanta ne utilizzino.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 21/06/2016 Aggiornato il 21/06/2016
Finestre solari domotiche: un esempio di applicazione

Le finestre per tetti a bilico”solari” sono ideali per chi cerca il massimo del comfort e un prodotto subito pronto all’uso. Non necessitano di collegamento alla corrente: un vantaggio non indifferente dal punto di vista dei consumi energetici ma anche per il rispetto dell’ambiente, visto che il motore funziona unicamente grazie all’energia del sole. Alimentate da una cella fotovoltaica posta all’esterno, si azionano grazie al control pad touch screen, che consente di scegliere tra 8 programmi predefiniti, oppure di crearne di personalizzati.

Il motore non preclude l’apertura manuale del battente, che può così essere ruotato di 180° per la pulizia del vetro esterno. È inoltre silenzioso e garantisce un’autonomia in assenza di sole fino a 300 operazioni. Dotate di sensore pioggia, le finestre solari si chiudono da sole alle prime gocce d’acqua. Prevedono inoltre vetri stratificati interni di sicurezza per ambienti abitati, conformi alla normativa EN ISO  7697. Grazie al sistema Thermo Tecnology™ vengono ulteriormente potenziate le prestazioni isolanti. La finestra solare è consigliata per tetti con inclinazione compresa tra 15° e 90° ed è inoltre perfetta anche in caso di sostituzione di finestre manuali esistenti. Può essere abbinata a tende parasole e a tapparelle solari, gestibili con il control pad.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Finestre a bilico VELUX Integra solari
  • Finestre a bilico VELUX Integra solari
  • Progetto di una casa con finestre per tetti a funzionamento solare: un sistema di controllo automatico le apre e chiude per assicurare comfort in tutte le stagioni.
  • Autosufficiente dal punto di vista energetico, grazie a pannelli solari termici e fotovoltaici, la casa del disegno prevede anche un sistema di recupero dell'acqua piovana. Inoltre, le finestre per tetti ottimizzano la ventilazione naturale tramite l'effetto camino: l’aria calda esce dall’alto e quella fresca entra dalle finestre in facciata.
  • Autosufficiente dal punto di vista energetico, grazie a pannelli solari termici e fotovoltaici, la casa del disegno prevede anche un sistema di recupero dell'acqua piovana. Inoltre, le finestre per tetti ottimizzano la ventilazione naturale tramite l'effetto camino: l’aria calda esce dall’alto e quella fresca entra dalle finestre in facciata.

Vuoi vedere una casa “attiva”, autosufficiente dal punto di vista energetico, come quella del progetto sopra? Clicca qui.

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!
Tags:velux