Finestre per tetti: fattori da valutare

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/02/2015 Aggiornato il 17/02/2015

I lucernari, realizzati in diverse forme per adattarsi ai contesti più vari, hanno meccanismi di apertura salvaspazio. Il montaggio va affidato a personale specializzato per non pregiudicare le caratteristiche di isolamento. E per saperne di più sulle soluzioni per mansarde e sottotetti, è nato anche un nuovo sito.

Finestre per tetti: fattori da valutare

Disponibili in vari formati per adattarsi ad ambienti più o meno ampi, le finestre per tetto possono essere installate su qualunque tipo di copertura che abbia una pendenza compresa tra i 20 e gli 80 gradi.
 I modelli più attuali hanno strutture molto sottili che consentono la perfetta integrazione con il manto di copertura esistente, soprattutto nel caso di contesti architettonici di pregio.

Fatti salvi i vincoli strutturali eventualmente presenti, la posizione più indicata per aprire il punto luce viene stabilita in base alle esigenze di organizzazione dello spazio interno. Perché la manovra di apertura del serramento risulti agevole e l’illuminazione dell’ambiente sia ottimale, il punto più alto dovrà trovarsi a circa 180-200 centimetri dal pavimento. A seconda del modello, il battente può aprirsi con movimento a bilico orizzontale o con diverse combinazioni: a bilico e a vasistas oppure a bilico e a libro.

In ogni caso, le aperture sono studiate in modo da lasciare del tutto libero lo spazio al di sotto della finestra sia in fase di apertura sia in quella di chiusura, per agevolare i movimenti e non occupare centimetri preziosi. In genere la maniglia è posta in alto, in modo che la finestra posso essere aperta e chiusa senza chinarsi e senza rischiare di urtare la barra. Il montaggio va affidato ad un tecnico esperto, in grado di effettuare il lavoro a regola d’arte. Dal corretto montaggio dipende infatti la perfetta tenuta della finestra all’aria e all’acqua, caratteristica garantita da speciali elementi di raccordo compresi nella fornitura.

 

Finestra a bilico manuale in pino GGL di Velux. La pratica apertura a bilico permette di sfruttare lo spazio sotto alla finestra mentre il trattamento con vernice a base d'acqua ne mantiene inalterata nel tempo la naturale bellezza. Per praticità, la barra di apertura è posta in alto. Nella misura L 55 x H 78 cm prezzo a partire da 253 euro + Iva. www.velux.it

Finestra a bilico manuale in pino GGL di Velux. La pratica apertura a bilico permette di sfruttare lo spazio sotto alla finestra mentre il trattamento con vernice a base d’acqua ne mantiene inalterata nel tempo la naturale bellezza. Per praticità, la barra di apertura è posta in alto. Nella misura L 55 x H 78 cm prezzo a partire da 253 euro + Iva. www.velux.it

 

mansarda.it


Novità dal mondo Velux: nasce il sito mansarda.it. Per Velux ristrutturare il sottotetto significa ottenere più spazio abitabile, salvaguardare il territorio e vivere in un ambiente sano, con più luce naturale e meno C02. Mansarda.it è il modo in cui l’azienda ha scelto di divulgare la cultura della mansarda. Un sito dove trovare tutte le informazioni utili per orientarsi tra le leggi e regolamenti che disciplinano il recupero dei sottotetti, dove ispirarsi con foto e progetti e, grazie alla partnership con Immobiliare.it, trovare tutte le mansarde in vendita in Italia. Mansarda.it è un sito di facile navigazione, diviso in 5 sezioni, pensato per rispondere alle diverse esigenze di utenti finali, progettisti, media, investitori. www.velux.it e www.mansarda.it