Sicurezza: difendere la casa con il sistema giusto

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 02/07/2016 Aggiornato il 31/08/2016

L’estate è il periodo durante il quale si lascia la città per assaporare le tanto attese vacanze, ma per viaggiare in tranquillità, senza pensare costantemente a cosa succede a casa, occorre rendere l’abitazione a prova di ladro.

Sicurezza: difendere la casa con il sistema giusto

L’ultimo rapporto del Censis (febbraio 2015) ha messo in evidenza come il numero di furti in abitazione negli ultimi dieci anni sia più che raddoppiato, passando dai 110.887 casi denunciati nel 2004, ai 251.422 del 2013, con una crescita del 126,7%. Forse perché i pubblici esercizi sono sempre più controllati da sistemi di allarme e sicurezza, a differenza delle abitazioni private che ancora devono “proteggersi”.

Alla luce di queste considerazioni, la soluzione migliore è infatti quella di rafforzare le difese domestiche. Oltre ai sistemi di sicurezza passiva (barriere, che hanno lo scopo di impedire al ladro di entrare in casa) è consigliabile dotarsi di sistemi di sicurezza attiva, cioè dispositivi che rivelano i tentativi di intrusione, lanciando immediatamente l’allarme. Inoltre, l’impianto antifurto costituisce l’ultima linea di difesa se la barriera fisica viene meno (per esempio d’estate quando si lasciano le finestre aperte).

Come funzionano questi impianti? I sensori rilevano la presenza di estranei in casa e attivano la centralina, che fa così scattare l’allarme: si accende una sirena, spesso accompagnata da una luce per individuare a colpo d’occhio da dove proviene il segnale acustico. Se previsto, vengono avvertite automaticamente le forze dell’ordine o il servizio di sorveglianza privato. La sirena non teme il taglio dei cavi della corrente, perché è alimentata da una batteria autonoma. Alcuni di questi sistemi sono inoltre controllabili da remoto, sullo smartphone, attraverso app dedicate.

 

ave

La nuova App Antifurto di Ave consente la gestione da remoto delle centrali antifurto AF949 e AF999EXP in maniera immediata, facile e intuitiva, per un’ottimale gestione della casa anche in lontananza e in qualunque momento. www.ave.it

D-LINK-dch_107kt_3dbox-copy-_stampa

Il kit antintrusione wireless DCH-107KT di D-Link comprende un hub (centrale), una videocamera con monitor hd, una sirena e un sensore per porte e finestre; si può controllare con lo smartphone. www.dlink.com/it/it

ezviz

Il Sistema di Controllo A1 è costituito da: centralina hub, rilevatore di presenze a infrarossi (immune agli animali fino a 25 kg), rilevatore di posizione (apertura/chiusura porte e finestre) e telecomando per inserimento e disinserimento totale o parziale. (inclusi nella box anche tutti gli alimentatori e i cavi). Grazie al Wi-Fi di casa rileva e segnala in tempo reale la presenza di intrusi direttamente sullo smartphone grazie all’app dedicata. Prezzo 199 euro. www.ezviz.it

somfy

L’impianto d’allarme Protexial Io di Somfy prevede una centralina con combinatore gsm integrato, sirene per interno e per esterno, telecamera, rilevatori di movimento e di apertura. www.somfy.it/