Terrazzo e giardino, esterni da ri-vestire e arredare come stanze della casa

Gli spazi esterni sono vere e proprie estensioni della casa, da progettare e arredare come stanze all’aperto.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 22/05/2019 Aggiornato il 22/05/2019
porcelanosa grupo_Vasi_materiale Krion

Ampi o dalla superficie ridotta, gli spazi esterni delle nostre abitazioni – che siano indifferentemente un terrazzo o un giardino – sono sempre più considerati come vere e proprie estensioni della casa, da progettare e da arredare quasi senza soluzione di continuità tra dentro e fuori. Stanze all’aperto che si trasformano in luoghi di relax e di godimento della natura o del paesaggio circostante, dotate di arredi e di complementi che poco si discostano da quelli solitamente scelti per l’interno: imbottiti morbidi ed accoglienti, rivestimenti tessili pronti ad affrontare le intemperie, tavolini e accessori degni di un soggiorno raffinato, apparecchi luminosi sofisticati…

Molto importante la palette materico-cromatica dell’insieme, in armonia o volutamente in contrasto con le finiture degli ambienti interni, per dare ritmo allo spazio nel passaggio della soglia di casa. Così natura e artificiosità possono entrare in risonanza, dando vita ad angoli privati o pronti alla convivialità di grande personalizzazione ed espressività. A tal fine possono essere un ottimo aiuto i materiali di ultima generazione, come ad esempio i rivestimenti in gres porcellanati che reinterpretano le texture delle pietre naturali e delle essenze lignee più diverse, oltre che i cementi dall’aspetto industriale, o le solid surface resistenti e dalla ridotta manutenzione, setose al tatto e declinate in una gamma pressoché infinita di colori, perfette per tavoli, sedute e fioriere di design.

Pavimentazioni e rivestimenti concorrono a delimitare le diverse aree funzionali, sostituendosi a quelle che internamente sono pareti murarie e setti verticali, mentre oggetti originali – una vasca rivestita di legno, un separé progettato su misura, una pergola architettonica… – concorrono a trasformare terrazzo o giardino in vere e proprie stanze a cielo aperto. Tutte da vivere e da sfruttare: ecco nelle immagini qualche esempio da cui trarre ispirazione…

Gallery soluzioni Porcelanosa Grupo – www.porcelanosa.com/it/

 

porcelanosa urbatek_Deep Grey Antislip Deep Light Grey Antislip

Gli esterni possono diventare vere e proprie estensioni della casa, grazie alla scelta degli arredi e degli accessori più adatti e al progetto della pavimentazione. Come in questa soluzione, in cui le lastre di gres porcellanato Urbatek – Deep Grey (dimensioni 59,6 x 59,6 cm) e Deep Light Grey (29,7 x 59,6 cm) con finitura Antislip che aumenta resistenza all’utilizzo e agli agenti atmosferici – si alternano tra loro e strisce di erba e ricreano un effetto “stanza” di gusto particolarmente metropolitano. La reinterpretazione delle texture della pietra quarzite, con venature sempre diverse per ogni elemento, dona all’insieme anche un tocco di naturalità “controllata”.

porcelanosa urbatek_Street Black Antislip

La terrazza della casa al mare può essere pensata con un taglio nordico che la distingua dal solito tanto diffuso stile tradizionale marinaro, liberando la forza architettonica della struttura portante e giocando sui contrasti. Un risultato inusuale che lascia piena espressività al panorama circostante e ampia libertà compositiva nell’accostamento di arredi e accessori, tutti nel segno del minimalismo formale. Perfetti allora il total white per le pareti e il nero profondo del separé di legno e tessuto e della pavimentazione a grandi lastre quadrate ispirate alla matericità del cemento: Street Black di Urbatek (dimensioni 43,5 x 43,5 cm con trattamento Antislip perfetto per l’esterno), posate praticamente senza fuga ed estremamente resistenti anche in un ambiente salmastro.

porcelanosa antic colonial_Globe Brick Bhutan

Per gli amanti dello stile orientale interpretato in chiave occidentale, accostare materiali della tradizione posati in modo contemporaneo può essere la giusta soluzione per dare carattere a un angolo un po’ spento del dehor. Ad esempio ricreando separé architettonici con elementi listellari di legno pregiato in abbinamento a rivestimenti materici. In questo caso la collezione Globe Brick Bhutan di Antic Colonial, che rilegge le texture delle antiche mura dei paesi orientali da cui prende il nome (oltre a Bhutan, Nepal e Lhasa): un riferimento al Sol Levante declinato in tonalità naturali come il grigio, l’ocra, il marrone.

porcelanosa noken_vasca

Se lo spazio esterno è ampio, con una zona riparata dalla vista dei vicini e magari parzialmente coperta a protezione dai raggi del sole, si può ricreare un angolo spa privato, per rilassarsi e godere della natura in solitudine o con amici e familiari. Ideale, oltre a una pavimentazione ad hoc che ne delimiti visivamente il perimetro, una vasca da esterno con idroterapia, per rilassare la muscolatura e stimolare la circolazione sanguigna. Qui una vasca della collezione Outside di Noken, rivestita esternamente da eleganti doghe di legno e dotata di accessori Wellness che resistono anche in condizioni climatiche estreme, come ad esempio la rubinetteria di acciaio inossidabile.

Legnoceramico_Starwood Vancouver Brown Venis Porcelanosa

Per potenziare l’effetto materico di una pavimentazione, in contrasto con elementi naturali come sabbia e acqua, si può optare per i nuovi rivestimenti ceramici che reinterpretano in chiave estetica e funzionale le essenze lignee naturali. Una soluzione per dar vita a superfici dall’elevato grado espressivo, semplici da manutenere e durature nel tempo, anche in ambienti difficili come quelli vicini al mare. Come ad esempio la collezione Vancouver Brown – Starwood: “legno ceramico” disponibile in diversi formati, ottenuto mediante processi produttivi sostenibili. La cui texture originale riesce a mixare morbidezza del legno e durezza tipica della ceramica. Resistente all’acqua, al fuoco, alla luce solare, è inoltre inalterabile dagli agenti chimici.

porcelanosa urbatek_Stuc White Nature

Le nuove pergole tecnologiche presenti sul mercato sono ideali per aggiungere una vera e propria stanza in più alla casa, da vivere sia d’estate sia d’inverno, grazie a chiusure e a protezioni ad hoc. Meglio ancora se l’estensione dello spazio esterno privato permette una piccola architettura su misura, funzionante da patio e magari da giardino d’inverno nella stagione fredda. Arredi più simili a quelli per gli interni – ad esempio gli imbottiti delle composizioni per il relax – possono in questo caso accompagnarsi a finiture di gusto prettamente architettonico. Come le lastre di gres porcellanato Stuc White Nature (qui declinate nelle dimensioni 119 x 119 cm e 59,4 x 119 cm) di Urbatek, ispirate alla pietra naturale e disponibili in quattro tinte differenti e con tre diverse possibili texture superficiali.

porcelanosa grupo_Tavolo_materiale Krion

Molto importanti, in ogni progetto per un esterno, terrazzo o giardino che sia, l’aggiunta di pezzi dal sapore unico, contraddistinti da una forte presenza scenica. Sono i perfetti comprimari per dare carattere a un angolo e sottolineare il gusto contemporaneo di un insieme. Tavolini, sedute, fioriere aiutano così ad arredare lo spazio, aumentandone la funzionalità e la gradevolezza estetica. Esemplari in tal senso gli arredi da esterno di Krion®, solid surface di nuova generazione composta da minerali naturali e da una piccola percentuale di resine ad elevata resistenza. Antibatterico, privo di porosità, è un materiale ideale per gli esterni, poiché resistente, duraturo e dalla manutenzione ridotta.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.36 / 5, basato su 22 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!