Piastrelle: sceglierle puntando sulla creatività

Ceramica, marmo, pietre: questi i materiali per i rivestimenti di oggi. Con decori da comporre in libertà e colori intensi. Per pareti e pavimenti d'effetto, in&out, senza trascurare la praticità.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/05/2016 Aggiornato il 31/08/2016
Piastrelle: sceglierle puntando sulla creatività

L’acquisto dei rivestimenti crea sempre grandi dubbi, ma oggi è davvero tutto più semplice, grazie ai materiali (soprattutto gres, monocottura e pietre) che permettono di avere collezioni adatte sia ai pavimenti sia alle pareti, senza più distinzione. E poi la possibilità di creare “tappeti” o “inserti” decorativi su fondi in tinta unita rende assolutamente unica e personale ogni scelta.

Oltre che per versatilità e praticità, le nuove collezioni si caratterizzano anche per il design d’autore, con firme importanti. A testimonianza di quanto i rivestimenti ricoprano un ruolo fondamentale nella casa, che va oltre la protezione delle superfici murarie e si intreccia piuttosto con l’arredamento e la decorazione. Oggi i rivestimenti ceramici e lapidei per pareti superano anche i tradizionali confini di cucina e bagno e si estendono nel living e nella zona notte, dove possono dare il meglio della loro valenza estetica. Che si tratti di ambienti moderni o di interni in stile. La tendenza attuale, infatti, punta su boiserie e pannelli decorativi di estremo gusto realizzati proprio in piastrelle, lastre o tessere di mosaico. Per esempio: la parete di fondo in corrispondenza del tavolo per il pranzo. Oppure quella dove è appoggiato il divano. E infine, un angolo che merita di essere valorizzato.

Nelle nuove collezioni, per quanto riguarda i decori, prevalgono le ispirazioni geometriche che, trattate come figure scomponibili, vengono declinate in motivi creativi da combinare a piacere. Ma ci sono anche rielaborazioni della materia con texture macro, per esempio il cemento, che viene replicato nella sua espressione più elegante. I colori sono quelli della terra, così versatili da poter interpretare atmosfere diverse e creare mood anche distanti tra loro. Bianco e nero, però sono sempre un “classico” intramontabile, grazie al quale i motivi decorativi riescono a essere particolarmente incisivi. Infine le sfumature intense, come l’ottanio o il verde salvia così trendy, spesso abbinate al bianco che ne esalta la tonalità.

 

Clicca sulle immagini della gallery per vederle full screen

  • Coll. Puzzle di Mutina
  • Coll. I Multipli, linea Shape di Friulmosaic
  • Coll. Materika - decoro Cementine di Marazzi
  • Coll. Materika, decoro Spatula di Marazzi
  • Coll. Materika, decoro Wave di Marazzi
  • Coll. Sensu di Made a Mano (motivo)
  • Coll. Sensu di Made a Mano
  • Coll. Sensu di Made a Mano

 

Per saperne di più delle collezioni in gallery

Puzzle (design Edward Barber & Jay Osgerby) di Mutina punta sulla sperimentazione di geometrie, varietà cromatiche, pattern e versatilità. La collezione può essere usata in indoor e outdoor, permettendo a chi le sceglie di poter creare uno spazio domestico esclusivo, grazie alla natura poliedrica del design geometrico, dei pattern e dei colori.  Le possibilità e le combinazioni sono infinite con pattern ogni volta diversi. Le semplici forme geometriche diventano più morbide e fluide man mano che il puzzle si ingrandisce, con il risultato di una collezione ricca e dinamica che combina forme e colori. I fondi tinta unita variano la scala dei contrasti e creano dei momenti di stacco all’interno della composizione creata. www.mutina.it

Con la Collezione I Multipli, Friulmosaic impiega la tecnica del mosaico per creare superfici o realizzare pannelli murali o pavimentali, anche di grandi dimensioni, che si caratterizzano per la componibilità del disegno, per la flessibilità d’uso, per le potenzialità di personalizzazione e caratterizzazione (in base alla tipologia, al soggetto, ai materiali, ai colori). Ciascun “Multiplo” si basa sull’unità di misura della tessera 1 x 1  cm realizzata a mano per dare forma a un’icona, che a sua volta si propone come unità di misura di un disegno più esteso e complesso. Shape (design Aldo Peressa) è il nome di una versione della tipologia di base de I Multipli. L’icona, in questo caso, è la silhouette di una figura femminile, una sorta di segno grafico, una semplice campitura realizzata con tessere di pietra nera che si staglia su uno sfondo bianco che ne assorbe i lineamenti facendone solo intuire l’identità. La forza della composizione deriva dall’ effetto di serialità dell’icona. È realizzata in marmo finitura lucida, con tessere di 5×5, 10×10, 15×15 mm, il mosaico è realizzato su carta e successivamente posato su rete (per una posa semplificata e più rapida). www.friulmosaic.com

La collezione Materika di Marazzi rielabora il cemento nella sua espressione più elegante, con l’utilizzo di superfici satinate, che non riflettono la luce. Il nuovo prestigioso formato 40 x 120 cm garantisce una maggiore continuità visiva, mentre la gamma cromatica si ispira ai colori naturali dei cementi per esprimere al meglio le caratteristiche di questa materia. I toni polverosi vanno dal bianco all’antracite passando per il grigio e dal beige al fango, interpretando le nuove tendenze di mercato. Le strutture tridimensionali ed i decori completano il progetto con coerenza e con l’utilizzo di diversi grafismi per elaborare in modo personale vari stili abitativi. È realizzata in monocottura in pasta bianca, con superficie opaca, a spessore sottile di 6 mm (ideale per essere sovrapposta a un rivestimento esistente). La collezione è composta anche da tre linee di decori: Cementine, Wave e Spatula. Cementine è un decoro realizzato in linea che trae ispirazione dai grafismi tipici delle cementine. È realizzato in due varianti abbinabili ai colori caldi ed a quelli freddi. La sua collocazione ideale è a quinta per enfatizzare alcune aree, o a pareti intere, nei rivestimento di bagni e di altre tipologie di spazi. Wave ha a struttura tridimensionale, prodotta in linea con tecnologia digitale, si ispira al movimento delle onde. Declinata in tutte le colorazioni del fondo si posa in orizzontale su intere pareti per arricchire con eleganza e sobrietà gli spazi. È ideale posare struttura e fondo a campo pieno su pareti differenti. Anche Spatula, infine, ha struttura tridimensionale, prodotta in linea con tecnologia digitale. Ricorda l’effetto del gesto manuale di stesura del cemento, realizzato con la tradizionale spatola. Declinata in tutte le colorazioni del fondo si posa in orizzontale su intere pareti, ideale per ambienti dal gusto urban e contemporaneo. Anche in questo caso è consigliabile posare struttura e fondo a campo pieno su pareti differenti. www.marazzi.it

In Sensu (Luca Martorano e Mattia Albicini) di Made a Mano, la pietra, al naturale o ceramizzata è quella lavica del vulcano Etna. I decori sono eseguiti a mano libera, i colori applicati a pennello sono ottenuti con antiche tecniche. Protagonista della collezione è il decoro che rappresenta un ventaglio pieghevole (in giapponese Sensu). La sua essenza e la sua pulizia formale vengono interpretate in questa collezione attraverso pochi tratti manuali. La forza del segno e il profondo legame con la storia riaffiorano attraverso colori decisi e materiali intimamente legati alla terra di Sicilia, come lo smalto dipinto, il cotto e la pietra lavica. www.madeamano.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!