Piastrelle colorate: nuove superfici ceramiche con fughe in contrasto

Dopo la ricerca imitativa di pietre e legno e la rilettura di decorazioni dal gusto vintage, le nuove superfici ceramiche sembrano riavvicinarsi al colore puro.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 20/12/2020 Aggiornato il 20/12/2020
CeramicaBardelli_Cromia

Le nuove superfici ceramiche, dopo la sofisticata ricerca imitativa di pietre e legno e l’elegante rilettura di decorazioni dal gusto vintage, sembrano riavvicinarsi al colore puro. Piastrelle in diversi formati e lastre di maggiori dimensioni si presentano così nel loro aspetto quasi primordiale di uniformi campiture monocromatiche. Le quali però, ad uno sguardo attento, rivelano delle interessanti variazioni sia estetiche sia tecniche.

Ceramiche dalla texture materica

In primis si distingue il trattamento delle tinte: le cromie sono stese con tecniche produttive che riescono ad approfondirne la texture materica e i pigmenti sembrano vibrare alla luce. In questo modo la vista dello spettatore viene attratta da una apparente tridimensionalità, che trasforma le superfici architettoniche – di un bagno, di una cucina, ma anche, perché no, di un soggiorno – in elementi decisamente espressivi.

Piastrelle con finitura lucida per riflessi e sfumature

La finitura lucida, tornata à la page dopo un certo periodo votato al matt e al satinato, contribuisce alla dinamica brillantezza dell’insieme, rispondendo in modo immediato alla sollecitazione luminosa del susseguirsi delle ore del giorno. Riflessi e sfumature riescono così a rendere interessante anche una tinta particolarmente sobria e delicata. E a portare sprazzi di luce e movimento alle ampie campiture declinate nei colori più decisi e scuri.

Fughe a contrasto per le piastrelle

Ulteriore dettaglio innovativo è il trattamento delle fughe tra i diversi elementi. Se tradizionalmente infatti si cercava di assecondare l’uniformità cromatica delle superfici ceramiche, armonizzando il colore del materiale di riempimento tra una piastrella e l’altra con quello di queste ultime, oltre che di assottigliarne fino all’eliminazione totale lo spessore, ora il processo è esattamente opposto. Le griglie geometriche delle fughe si trasformano in vere e proprie componenti di progetto, studiate con un passo decisamente più largo (che ben si distingua anche da lontano) e in tinte in contrasto. Un effetto che vagamente forse riporta alle atmosfere degli anni Settanta ma che in tal caso reinterpreta con palette assolutamente contemporanee.  

 

Collezione Cromia di Ceramica Bardelli

  • La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20x20 cm e 10x40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com
  • La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20x20 cm e 10x40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com
  • La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20x20 cm e 10x40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com
  • La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20x20 cm e 10x40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com
  • La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20x20 cm e 10x40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com

La collezione Cromia di Ceramica Bardelli, di pasta bianca a tinta unita con finitura lucida che dona profondità materica, è ispirata alle palette delle scatole dei colori degli artisti. Disponibile in due formati (20×20 cm e 10×40 cm), è declinata in quattrodici tinte – metà d’accento e metà di tonalità neutre – che possono essere mescolate a piacere o scelte a formare grandi campiture uniformi. La dimensione e il colore delle fughe concorrono poi all’originalità della posa, ritmando le superfici con una griglia regolare e nel contempo espressiva. La finitura lucida, ad alto potere riflettente, risulta perfetta per dare volume alle superfici architettoniche, oltre che a soluzioni originali come nicchie, mensole, soffitti, inserti. www.ceramicabardelli.com