Pavimenti sopraelevati per interni e per esterno

Più che rivestimenti, i pavimenti sopraelevati sono sistemi modulari che si posano a secco su una struttura sorretta da sostegni. Tanti i vantaggi pratici.
Tatiana Ceruti
A cura di Tatiana Ceruti
Pubblicato il 17/02/2017 Aggiornato il 17/02/2017
pavimenti sopraelevati

I pavimenti sopraelevati sono detti anche “galleggianti” o “sospesi”, in quanto non poggiano direttamente a terra, ma su una struttura metallica. Facili e veloci da posare, non richiedono la demolizione del pavimento esistente.

Il sistema è modulare ed è costituito da una struttura portante metallica, generalmente in acciaio o alluminio, rialzata da terra, che forma così un’intercapedine con il lato superiore del solaio (detto estradosso), all’interno del quale possono essere alloggiati vari tipi di impianti (tubature idriche, cavi elettrici e cablaggi per connessioni Internet, ecc).

Tale struttura è costituita da un insieme di componenti verticali (colonne) e orizzontali (traversi). Le colonne sono regolabili in altezza per assorbire eventuali disomogeneità del piano di posa e ottenere livellamenti perfetti se il massetto ha pendenze. Sono costituite da tre parti:

  • piede d’appoggio fissato al solaio preesistente;
  • parte centrale che permette la regolazione in altezza (determinando anche quella dell’intercapedine);
  • testa, che regge i pannelli orizzontali

In più c’è un elemento di guarnizione, o giunto, della testa che serve ad abbattere i rumori di calpestio.

 

Il piano di calpestio

È formato dall’accostamento dei pannelli modulari, appoggiati sulla struttura, a 3 strati:

  • il rivestimento superiore, cioè lo strato esterno,  che definisce l’aspetto estetico della pavimentazione;
  • l’anima centrale, che ne garantisce la rigidità e la resistenza ai carichi; può essere costituita da conglomerati di legno, impasti inerti sinterizzati oppure solfato di calcio; la scelta non è vincolata al tipo di struttura, ma dipende dai requisiti richiesti: isolamento dal rumore di calpestio, resistenza ai carichi, compatibilità col rivestimento esterno prescelto;
  • il rivestimento inferiore, di spessore ridotto, in alluminio o acciaio; protegge il pannello dall’umidità (fa da barriera al vapore) contribuendo alle performance meccaniche.

 

Tutti i vantaggi

La principale caratteristica dei pavimenti sopraelevati è la grande praticità. Eccone tutti i vantaggi:

 • Grazie alla struttura sopraelevata, gli impianti sono appoggiati a terra e non “annegati” nel sottofondo cementizio, come avviene di solito. Il loro adeguamento non richiede particolari lavori;

Le componenti tecniche sono facilmente ispezionabili: è sufficiente sollevare uno o più pannelli tramite le speciali ventose consegnate dai produttori insieme alla pavimentazione; a lavoro ultimato, basta risistemare gli elementi al loro posto e il pavimento ritorna integro;

L’intercapedine può essere riempita, se necessario, con materiali isolanti;

L’intera struttura ha peso contenuto, ma garantisce allo stesso tempo stabilità dimensionale e resistenza ai carichi;

I tempi di posa sono rapidi: in una giornata di lavoro 2/3 operai possono realizzare da 30 mq a 90 mq di pavimentazione. Che sarà subito calpestabile.

La gamma di dimensioni, forme, e materiali è molto ampia e la resa estetica è di ottimo livello.

Pavimenti anche per l’esterno

Un campo di applicazione dei pavimenti sopraelevati è quello degli spazi outdoor, dove le caratteristiche positive del sistema sono ancora più evidenti. La struttura sospesa può svolgere anche una funzione isolante, adattabile a diverse esigenze climatiche.

Inoltre, per terrazzi, giardini e patii il piano di calpestio sopraelevato contribuisce anche a un ottimo smaltimento delle acque meteoriche.

In questi casi può essere prevista una struttura differente da quella impiegata negli interni; per il rivestimento dei pannelli c’è una proposta ampia di materiali.

 Immagini pavimenti sopraelevati

  • Roofingreen Nature di Roofingreen
  • Modulo Roofingreen Nature di Roofingreen
  • Pavimento sopraelevato di Marazzi Engineering
  • Pavimento sopraelevato di Marazzi Engineering
  • Prosupport di Progress Profiles
  • Stonework T20  di Ceramiche Supergres
  • Pavimento della Serie More di Ceramiche Caesar
  • Supporto per pavimentazioni sopraelevate esterne Star.T di Eterno Ivica

pavimenti sopraelevati moduli di erba sintetica Roofingreen Nature di Roofingreen

Roofingreen Nature di Roofingreen (www.roofingreen.it), per esterni, è costituito da moduli di erba sintetica, progettati per il rivestimento e l’isolamento di pavimenti ventilati. Esiste nelle versioni per climi caldi, continentali e freddi. Prezzo su progetto.

pavimenti sopraelevati Modulo da esterno Roofingreen Nature di Roofingreen

Modulo da esterno Roofingreen Nature di Roofingreen (www.roofingreen.it)

Pavimento sopraelevato di Marazzi Engineering

I Pavimenti sopraelevati di Marazzi Engineering (www.marazzi.it) possono essere posati anche all’esterno, garantendo ottimo drenaggio. Sono proposti in un’ampia gamma di materiali e finiture. Prezzo su preventivo.

Pavimento sopraelevato per esterni di Marazzi Engineering

Pavimento sopraelevato per esterni di Marazzi Engineering (www.marazzi.it)

piastrelle in gres porcellanato della Serie More di Ceramiche Caesar

Caratterizzate da un design minimale, le piastrelle in gres porcellanato della Serie More di Ceramiche Caesar (www.caesar.it) sono adatte per realizzare pavimentazioni sopraelevate. In 12 colori neutri, nella misura 60 x 60 cm al mq costano 74 euro, Iva esclusa.

supporto per pavimentazioni sopraelevate esterne Star.T di Eterno Ivica

Il supporto per pavimentazioni sopraelevate esterne Star.T di Eterno Ivica (www.eternoivica.com) prevede una speciale chiave che consente di regolarne l’altezza da 8 a 30 mm. È in grado di innalzare rivestimenti, di qualunque tipo. Prezzo da rivenditore.

pavimenti sopraelevati Stonework T20 di Ceramiche Supergres in gres porcellanato antiscivolo

Stonework T20 di Ceramiche Supergres (www.supergres.com) è in gres porcellanato con finitura antiscivolo e misura 60 x 60 cm (rettificata). Iva esclusa, le piastrelle costano a partire da 93,80 euro, i supporti autolivellanti in polipropilene, a partire da 0,70 ero l’uno.

sistema di supporti per pavimentazioni sopraelevate modulari e regolabili Prosupport System di Progress Profiles

Prosupport System di Progress Profiles (www.progressprofiles.com) è un sistema di supporti per pavimentazioni sopraelevate modulari e regolabili (da 35 a 200 mm) in polipropilene. La testa piana autolivellante può avere un’inclinazione dello 0-5%. Prezzo su preventivo.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!