Quale parquet, quale posa

Massello o prefinito, ultrasottile per spessore o di formato maxi in lunghezza o larghezza... : 7 diversi parquet per rendere la casa calda e accogliente.
Nicoletta De Rossi
A cura di Nicoletta De Rossi
Pubblicato il 31/01/2020 Aggiornato il 31/01/2020
unikolegno tris parquet thermo rustico

L’aspetto materico e naturale del legno e la sua piacevolezza al tatto sono gli elementi che fanno la differenza nella scelta del parquet al posto delle piastrelle, materiale che anzi cerca di imitarne al massimo l’estetica

Il parquet, piacevole al tatto, conquista e l’attuale tendenza lo predilige tanto più naturale possibile, con fiammatura e colore non uniformi, caratteristiche tipiche di un materiale “vero”.

Svariate le essenze legnose utilizzabili, anche se il rovere è la più comune, anche per l’ottimo rapporto qualità prezzo. La finitura e la tonalità del parquet, ma anche il disegno di posa dovranno essere adatti allo stile della casa: classico in versione contemporanea, quello a spina di pesce, è tornato di gran moda, ma anche la posa a correre viene molto apprezzata per ottenere particolari effetti ottici, ovvero per far sembrare un ambiente più largo o più lumngo, a seconda del verso che si sceglie di seguire.

mentre lo schema di posa viene scelto anche valutando le dimensioni degli ambienti principali e l’effetto che si vuole ottenere: a correre

I formati delle doghe si adattano con le loro svariate larghezze e lunghezze a tutte le esigenze, anche di chi preferisce, per esempio, i formati molto grandi. Combinabili tra loro, offrono la possibilità di creare effetti di grande impatto al momento della posa, con tecnica flottante o con collanti che assicurano una perfetta stabilità al pavimento.

Dal punto di vista tecnico il parquet è realizzato oggi con tecniche sempre più avanzate: così i pavimenti sono sempre più morbidi al tatto, resistenti al calpestio e non necessitano di particolare manutenzione grazie all’efficace processo di lavorazione cui sono sottoposti.

Alcuni parquet presentano caratteristiche particolari, come quella di essere supersilenziosi, ovvero trattati in modo da attutire al massimo i rumori, oppure così sottili da poter essere posati anche sul pavimento preesistente, con grande vantaggio di poter fare una ristrutturazione “veloce” e pulita.

 

Parquet in legno massello o prefinito?

Il parquet massello o massiccio è il pavimento in legno più tradizionale: ogni listello è rappresentati da un pezzo di legno massello, materiale naturale sensibile alle variazioni di umidità. Per questo è una tipologia meno consigliata, per esempio con riscaldamento a pavimento o in ambienti come bagni e cucine, anche se i prodotti di qualità – per i quali è stato seguito il corretto procedimento di stagionatura, essiccatura, stabilizzazione – possono invece essere utilizzati anche su pavimenti riscaldanti. Dopo la posa necessita di lamatura e finitura , a differenza del parquet prefinito.

Il parquet prefinito, come dice il termine stesso, è già rifinito prima della messa in opera, che risulta quindi più veloce. In questo caso ogni listello è composto da diverse parti (strati, da cui anche il termine di multistrato), di cui quella superiore, a vista, in legno pregiato rappresenta l’estetica del parquet, mentre le altre costituiscono il supporto, responsabile soprattutto della stabilità del pavimento e della resistenza alle variazioni di umidità. Con il prefinito si possono avere dimensioni maggiori, a parità di spessore.

Posa flottante o incollata?

Le due tecniche di posa più usate sono quella flottante e quella incollata.

Con la posa flottante, il parquet viene appoggiato al sottofondo su un materassino elastico di pochi millimetri; come vantaggio, si ha una veloce posa (anche adatta al fai da te) e una facile removibilità perché i listoni sono incastrati tra loro e incollati sui fianchi. Lo svantaggio è dato una minore silenziosità al calestio.

Con la posa incollata, parquet e massetto sottostante diventano un tutt’uno. In questo caso si hanno prestazioni migliori di indeformabilità e silenziosità.

Foto di nuovi parquet

unikolegno tris parquet thermo rustico

La Collezione TRIS di Unikolegno si presenta con tre larghezze combinabili a piacere alternando nel pavimento in legno la disposizione delle tavole da 9, 11 e 13,5 cm per ottenere un ricercato e dinamico effetto di posa. È disponibile in molteplici specie legnose, ha uno spessore di 11/15 mm e una lunghezza di 80-140 cm. Nella foto modello Rovere Thermo rustico, piallato a mano e verniciato. Prezzo su richiesta. www.unikolegno.it

tolin parquet massello in noce

Il parquet massello in noce color neutro di Tolin Parquets è posato a spina ungherese. Spazzolato e bisellato, ha finitura a olio. Prezzo su richiesta. www.tolin.it

cristiani lamelle ultrasottili parquet sottile

Le lamelle ultrasottili in Quercia Toscana di Maro Cristiani sono applicabili direttamente sul massetto o sul pavimento esistente. Grazie al loro spessore di soli 4 mm impediscono la formazione di scalini e dislivelli. Sono realizzate con legno estratto direttamente dalle colline toscane nel rispetto dei boschi e con il supporto e l’aiuto della Guardia forestale. Formato delle doghe L 50-200 x P 7-20 cm. Prezzo al mq 49,90 euro. www.cristiani.it

cp parquet onda parquet formato maxi

È proposta in maxi formati la collezione Antico Asolo 3 Strati Onda di CP PARQUET con doghe sino a 50 cm di larghezza e 400 cm di lunghezza. Il parquet è modellato con un unico taglio per valorizzare al massimo le grandissime dimensioni e le venature a tutta lunghezza. La lavorazione raggiunge la perfezione nei minimi dettagli ricreando anche le piccole ondulazioni che naturalmente si formano intorno ai nodi. Nello spessore di 20 mm è disponibile in lunghezza da 200 a 400 cm e larghezza di 24,29,34, 39, 44 e 50 cm. Per lo spessore di 15 mm, con le stesse lunghezze, le larghezze disponibili sono 24,29 e 34 cm. Nella foto modello rovere oliato. Prezzo su richiesta. www.cpparquet.it

leroy merlin multistrato flor rovere parquet effetto spazzolato

Il parquet in legno Multistrato Flor Rovere di Leroy Merlin è color rovere verniciato con effetto spazzolato. Il tipo di posa è flottante o incollata. A doghe, in plancia unica, ha uno spessore di 15 mm. Formato delle doghe L 120 x P 12 cm. Prezzo al mq 59,90 euro. www.leroymerlin.it

doghe in rovere parquet Monopark Comfort di Bauwerk

Le doghe del parquet Monopark Comfort di Bauwerk sono realizzate con rovere di prima qualità abbinato a un supporto HDF pensato per rendere più stabile e silenziosa la posa. Inoltre uno speciale foglio in sughero con uno spessore di 1,2 mm dimezza ulteriormente il rumore da calpestio. Le doghe oltre ad attutire i rumori, mantengono un’elevata trasmissione termica e sono compatibili con sistemi di riscaldamento a pavimento. Formato delle doghe L 47 x P 7 cm. Prezzo al mq 98 euro. www.bauwerk-parkett.com/it

iperceramica contemporary craft white parquet rovere naturale

Il parquet in legno naturale rovere CONTEMPORARY CRAFT WHITE di Iperceramica appartiene alla categoria dei parquet 1 strip, cioè ogni doga è composta da un’unica lamella in legno. Per il suo colore chiarissimo, molto luminoso, con venature sbiancate, è e ideale complemento al design scandinavo. Al tatto la superficie è gradevole e morbida, con un effetto leggermente consumato. Può essere posato sia flottante sia a colla, anche in presenza di riscaldamento a pavimento. Lo spessore totale è di 15 mm, mentre quello dello strato nobile in rovere francese è di 4 mm. Formato delle doghe L 190 x P 19 cm. Prezzo al mq 59,99 euro. www.iperceramica.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!