Risparmiare sul riscaldamento: Vitocaldens 222-F e Conto Termico

Installare una pompa di calore ibrida Vitocaldens 222-F di Viessmann offre diversi vantaggi. Non ultimo quello di poter godere dell'incentivo del Conto Termico.

Risparmiare sul riscaldamento: Vitocaldens 222-F e Conto Termico

Siamo ormai entrati nel pieno della stagione autunnale, e l’abbassamento delle temperature percepite dà il via all’accensione degli impianti di riscaldamento. Per le famiglie questo significa entrare anche nel periodo in cui consumi e spese energetiche raggiungono i valori più elevati.

Questo dispendio di denaro è inevitabile per stare al caldo in casa o in ufficio, tuttavia esiste un’enorme differenza tra il produrre energia termica con prestazioni e comfort climatico non soddisfacenti, oppure il farlo in modo vincente, assicurandosi un risparmio effettivo sui consumi e sulle bollette, e, perché no, anche riducendo in modo considerevole le emissioni inquinanti in ambiente.

L’efficienza energetica e la riqualificazione degli impianti e degli edifici sono tra le tematiche più sentite negli ultimi anni e, proprio per questo, sono numerosi gli strumenti messi a disposizione delle famiglie per incentivarne la scelta. Tra questi c’è il Conto Termico. Il Conto Termico, introdotto dal D.M. 28/12/2012 e rinnovato dal D.M. 16/02/2016, è un pacchetto di incentivi e di agevolazioni per favorire interventi per l’incremento del livello di efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. I beneficiari sono privati, imprese e Pubbliche Amministrazioni, che hanno a disposizione fondi per 900 milioni di euro annui.

Viessmann_MS_00323

Abitazione con pompa di calore ibrida Vitocaldens 222-F e pannelli solari termici Vitosol 300-TM. Interventi incentivati tramite Conto Termico.

Diversamente da come avviene con le detrazioni fiscali 50% e 65%, il rimborso legato al Conto Termico è versato direttamente sul proprio conto corrente dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici), in rate annuali di pari importo di 2 o 5 anni, a seconda della tipologia d’intervento e della sua dimensione. In aggiunta, nei casi in cui l’ammontare complessivo dell’incentivo non superi i 5.000 €, l’erogazione del rimborso avviene in un’unica rata.

Per quanto riguarda i privati, gli interventi che permettono l’accesso agli incentivi sono:

  • Installazione di pannelli solari termici;

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore o impianti ibridi a pompa di calore;

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a biomassa;

  • Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

Facciamo un esempio concreto di riqualificazione!

Prendiamo un’abitazione a Verona (zona climatica E) di 130 mq in cui è presente una caldaia a gas. L’obiettivo è migliorare le performance energetiche del sistema di riscaldamento, abbassando le spese in bolletta (3.300 €/anno), e sfruttare lo strumento del Conto Termico messo a disposizione dello Stato.

Una soluzione che permette di raggiungere tutti questi elementi è la pompa di calore ibrida Vitocaldens 222-F di Viessmann: un prodotto composto da due generatori, una pompa di calore a fonte di energia rinnovabile e una caldaia a condensazione a fonte di energia fossile, e da un accumulo integrato di 130 litri per l’acqua calda sanitaria.

Si tratta di un modello innovativo e tecnologicamente avanzato, che rende possibile il raggiungimento di un elevato comfort termico e sanitario, una riduzione nei consumi e un notevole minor impatto ambientale dovuto alle emissioni.

Grazie alla regolazione intelligente brevettata Hybrid Pro Control, il sistema attiva di volta in volta il generatore più conveniente in funzione della temperatura esterna, del fabbisogno dell’impianto e delle tariffe correnti di gas ed energia elettrica.

Vitocaldens-222-F Conto Termico

Regolazione Vitotronic 200 con Hybrid Pro Control di Vitocaldens 222-F

Oltre all’indiscutibile efficienza dal punto di vista ambientale e di risparmio, va sottolineata la comodità nel disporre di un solo sistema per l’inverno e l’estate. La pompa di calore ibrida reversibile Vitocaldens 222-F può essere utilizzata anche per il raffrescamento, invertendo il ciclo di funzionamento, trasferendo all’esterno il calore accumulato nell’abitazione.

Adottando un intervento di sostituzione di questa tipologia, la spesa energetica annua risulta quasi dimezzata, passando dai 3.300 € (con la sola caldaia) ai circa 1.990 €: un risparmio energetico del 40% l’anno.

Accanto a questo, il secondo vantaggio ottenibile è quello legato agli incentivi del Conto Termico. Nel caso specifico si beneficia di un rimborso totale di 2.617,65 €, che, essendo inferiore ai 5.000 €, viene erogato in un’unica rata.

Tramite questo rapido esempio si evince fin da subito quanto il Conto Termico sia interessante e vantaggioso per ridurre in modo significativo l’investimento da fare nella propria casa. Tuttavia, questo strumento è ancora poco sfruttato, perché non è immediato determinare l’importo dell’incentivo. Questo, infatti, varia in base a diversi parametri: il coefficiente di prestazione dell’apparecchio, la zona climatica di installazione e la quantità di energia termica prodotta in un anno. Si tratta, quindi, del risultato di una formula matematica.

Per offrire una soluzione semplificata, Viessmann ha creato sul proprio sito un nuovo strumento, il “Conto Termico Online”, dove, attraverso pochi e semplici click, è possibile calcolare in modo immediato l’importo esatto di cui è possibile beneficiare. Seleziona un prodotto Viessmann e calcola il tuo incentivo!