Riqualificare il patrimonio abitativo: l’accordo tra Enel X e FederlegnoArredo

All’insegna dell’innovazione, della sostenibilità e del comfort abitativo, vedranno la luce iniziative e progetti congiunti della filiera del mobile in sinergia con Enel X.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 22/03/2020 Aggiornato il 22/03/2020
Riqualificare il patrimonio abitativo: l’accordo tra Enel X e FederlegnoArredo

Tra le varie agevolazioni per chi esegue lavori sulla casa, è stata confermata per il 2020 anche la detrazione del 65%, l’ecobonus previsto per lavori di riqualificazione energetica anche se alcuni interventi restano al 50% (nuovi serramenti e infissi, schermature solari, caldaie a biomassa e a condensazione in classe A non evolute).

La riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento, il miglioramento termico dell’edificio, l’installazione di pannelli solari nonché la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale e altri sono lavori di riqualificazione energetica sull’immobile che hanno come obiettivo aumentarne il livello di efficienza dal punto di vista dei consumi. E una casa efficiente dal punto di vista energetico permette sì di risparmiare sui costi ma fa anche bene all’ambiente.

Riqualificazione del patrimonio abitativo: l’accordo tra Enel X e FederlegnoArredo

Ha come scopo proprio la riqualificazione del patrimonio abitativo l’accordo siglato tra Enel X e FederlegnoArredo. La linea di business del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali e la Federazione italiana delle industrie del legno, del sughero, del mobile, dell’arredamento e dell’illuminazione svilupperanno insieme iniziative e progetti congiunti all’insegna dell’innovazione, della sostenibilità e del comfort abitativo, individuando sinergie tra la filiera della Federazione e gli ambiti di sviluppo del business di Enel X, casa, imprese, città e condomini.

L’accordo in particolare si propone di valorizzare le rispettive competenze e generare opportunità di business coniugando innovazione, competitività e sostenibilità lungo l’intera catena di valore, grazie al coinvolgimento delle aziende associate a FederlegnoArredo e alla realizzazione di iniziative comuni per promuovere il benessere, salvaguardare le risorse naturali e accrescere il posizionamento e il vantaggio competitivo del Paese.

Impegno specifico da parte di Enel X e FederlegnoArredo sarà dedicato inoltre al sostegno e la valorizzazione degli strumenti di incentivazione a favore della riqualificazione energetica degli edifici a uso abitativo, industriale e pubblico.

A tal proposito Enel X ha sviluppato il progetto “Vivi Meglio” grazie al quale è possibile rendere più efficienti gli immobili attraverso interventi che contribuiscono alla riduzione dei consumi: dalla sostituzione della caldaia condominiale alla termoregolazione, dall’isolamento con cappotto termico fino all’installazione d’infissi e finestre a bassa emissione. Il progetto consente di agevolare anche le spese sostenute per gli interventi antisismici e di efficientamento energetico (cosiddetto “sismabonus” e/o “ecobonus”). Grazie alla collaborazione con FederlegnoArredo, le aziende della filiera potranno assicurare un importante contributo in termini di know how e di prodotti e materiali innovativi in grado di rendere le riqualificazioni sempre più efficaci e green, sia sul breve sia sul lungo termine.

“L’avvio della collaborazione di FederlegnoArredo con Enel X rappresenta il primo tassello di un percorso che ha come obiettivo comune quello di accompagnare e sostenere le imprese della nostra filiera verso una sostenibilità a 360 gradi. Un accordo – sottolinea Sebastiano Cerullo, direttore generale di FederlegnoArredo – che risponde alle esigenze del settore consapevole che lo sviluppo del business e del prodotto non può prescindere da una piena applicazione dell’economia circolare in tutte le sue declinazioni”.  “L’inclusione, il dialogo costante, il confronto diretto e la prossimità all’ecosistema imprenditoriale italiano sono tratti distintivi per chi come Enel X ha scelto di impegnarsi nel proporre alla collettività soluzioni tecnologicamente all’avanguardia, integrate ed interconnesse, flessibili e lungimiranti.  L’obiettivo che ci poniamo – sottolinea Alessio Torelli, Responsabile di Enel X Italia – è di anticipare le sfide delle aziende, per renderle più competitive, più smart e riconoscibili, e intercettare i bisogni delle persone, per migliorare la qualità dell’ambiente urbano e il benessere quotidiano. La collaborazione con FederlegnoArredo ci permetterà di dare un impulso positivo e qualificare ulteriormente le nostre proposte sia in termini di sviluppo sociale che di tutela dell’ambiente tout court”.

 

Fonti / Bibliografia

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!