Ricarica per veicoli elettrici: la nuova wallbox I-CON di GEWISS

Per un futuro veramente sostenibile, è giunto il momento di attrezzarsi! Per la ricarica dei veicoli elettrici, la nuova gamma I-CON di Gewiss è l'ideale. Caratterizzata da dimensioni compatte e design curato, anche personalizzabile su richiesta, offre massima comodità di presa con una sola mano, oltre che sicurezza d'utilizzo. Scopri di più.
Contenuto sponsorizzato

esterno-abitazione-con-colonnina-ricarica-tutti-veicoli-elettrici-JOINON-I-CON

L’acquisto di un veicolo elettrico sta diventando sempre più un obiettivo realizzabile e alla portata di un crescente numero di persone, motivate sia dall’aspirazione a vivere un futuro improntato da scelte sostenibili per l’ambiente, sia dalla prospettiva di un risparmio sui consumi.

Per la ricarica dell’auto e dei veicoli elettrici, tra le proposte Joinon di Gewiss, la nuova gamma di wallbox I-CON si caratterizza, in sintesi, per alcuni aspetti:

  • destinazione: ambito privato o semi pubblico
  • design e possibilità di personalizzazione
  • diverse possibilità d’installazione (a parete, a incasso o a pavimento)
  • dimensioni contenute
  • speciale funzionalità “one-hand recharge”
  • gestione intelligente dei carichi
  • retroilluminazione Back-light
  • interfaccia intuitiva
  • gestione tramite app
  • sicurezza (protezione dalle dispersioni in corrente continua)
  • innovativo sistema DLM per ricaricare senza superare il limite del contatore domestico

 

Ricarica veicoli elettrici JOINON I-CON di Gewiss installata a parete

Ricarica veicoli elettrici I-CON di Gewiss, tanti plus

Ricarica facilitata: basta una sola mano

Grazie alla funzionalità “one-hand recharge” è possibile collegare la presa di ricarica utilizzando una sola mano, così da agevolare ulteriori operazioni di scarico (buste della spesa, pacchi, valigie e altro).

Comodità di presa

Inoltre, nella versione con cavo incluso, l’impugnatura della presa è realizzata con una forma pratica e ricercata, che migliora l’estetica di tutto il prodotto, oltre che la sua funzionalità.

Design e possibilità di personalizzazione

Il frontale delle unità presenta un design elegante, adatto a tutti i contesti, ma su richiesta può persino essere realizzato con una specifica personalizzazione.

Flessibilità di installazione, anche a incasso

I-CON, poi, è l’unica wall-box per uso domestico che consente un’installazione ad incasso, con una minima sporgenza dalla parete, soluzione dal minimo impatto visivo.

Retroilluminata, ben in evidenza

Sempre su richiesta, per evidenziare la presenza della wall-box e la sua posizione, si può prevedere il sistema di retroilluminazione a LED, denominato Back‑light.

Interfaccia di ricarica intuitiva

Le versioni I-CON Premium sono equipaggiate con un innovativo sistema di interfaccia utente, composto da display e slider touch, che permette di visualizzare messaggi e di gestire localmente, in maniera rapida e intuitiva, tutti i settaggi di ricarica.

ricarica tutti veicoli elettrici JOINON I-CON Premium

Ricarica veicoli elettrici JOINON I-CON Premium di Gewiss

Gestione tramite App

Le unità possono essere gestite anche attraverso un’App, sia per Android sia per iOS, che consente di configurare a piacimento le impostazioni di ricarica e verificare lo storico delle operazioni effettuate.

Sicurezza + risparmio

Tutti i dispositivi I-CON sono equipaggiati con un dispositivo DC leakage per la protezione dalle dispersioni in corrente continua, garantendo un importante risparmio economico e un’assoluta protezione di cose e persone.

Ricarica “intelligente”: non supera il limite del contatore domestico

Studiato appositamente per la ricarica domestica, l’innovativo sistema DLM consente di ricaricare il proprio veicolo elettrico alla massima potenza disponibile in casa senza superare il limite consentito dal proprio contatore domestico. La wallbox, infatti, alza o abbassa autonomamente la potenza di ricarica del veicolo elettrico in funzione dell’utilizzo degli altri carichi domestici.

gestione dei consumi con elettrodomestici attivi

 

Stazioni di ricarica diverse a seconda del tipo di attivazione

I-CON è disponibile nelle declinazioni con Presa T2 fissa o T2 mobile e potenze di ricarica fino a 22 kW. A seconda dell’applicazione, infine, i modelli differiscono per l’attivazione del processo di ricarica:

  • con AUTOSTART i punti di ricarica sono utilizzabili da qualsiasi utente senza autenticazione. L’avvio della ricarica con queste stazioni, infatti, è immediato e automatico con il collegamento del veicolo elettrico. Questa è la soluzione ideale per contesti privati o nei casi in cui si intenda privilegiare la semplicità di gestione e utilizzo, senza prevedere un sistema di gestione e controllo degli utenti e di contabilizzazione delle ricariche effettuate.
  • con RFID la stazione di ricarica garantisce un accesso riservato. L’utilizzo può essere controllato attraverso una o più tessere RFID, che fungono da chiave di attivazione del processo di ricarica.
  • con CLOUD, le unità sono state progettate per offrire un servizio di ricarica a pagamento. Ogni stazione di ricarica può essere gestita attraverso un backend di monitoraggio, e la sua attivazione avviene con la relativa App, che consente agli utenti di geolocalizzare le unità direttamente da dispositivo mobile.

 

ricarica tutti veicoli elettrici JOINON I-CON

Quando c’è il Superbonus al 110%

Se l’installazione delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici è eseguita congiuntamente a quegli interventi definiti “trainanti” che danno diritto al Superbonus (ovvero un intervento di isolamento termico o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale), anche per la messa in opera delle colonnine di ricarica viene ammessa la detrazione del 110%, da ripartire in 5 quote annuali, nel rispetto dei limiti di spesa indicati dalla legge:
• 2.000 euro, per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno
• 1.500 euro, per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero massimo di otto colonnine
• 1.200 euro per gli edifici plurifamiliari o i condomìni che installino un numero superiore a otto colonnine.

Contenuto sponsorizzato

Tags:Gewiss