Separare cucina e soggiorno con un mobile a ponte sulla porta

Per dividere cucina e soggiorno sfruttando al massimo lo spazio per contenere, viene prevista una porta scorrevole inglobata in una libreria a ponte. Con il preventivo.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 19/08/2013 Aggiornato il 19/08/2013
Separare cucina e soggiorno con un mobile a ponte sulla porta
Dopo il progetto di separazione cucina-zona pranzo con il passavivande, vi proponiamo una soluzione che prevede la realizzazione di un mobile libreria su misura che ingloba un serramento scorrevole. in questo modo i due locali  possono essere isolati uno dall’altro, solo quando serve, sfruttando comunque al massimo lo spazio, dato che la casa è di piccola metratura.
Prima: la zona giorno è divisa da un semplice ampio passaggio

Vediamo la pianta. La cucina è in un locale separato che si apre sul salotto con un ampio varco di 138 cm. Attraverso tale apertura, la cucina risulta visibile non solo dalla zona pranzo adiacente e dal salotto ma anche dall’ingresso: l’aggiunta di una chiusura migliorerebbe nettamente la prospettiva.

progetto-separare-zona-cottura-prima

 

Progetto: cucina e soggiorno arredati sfruttando al massimo lo spazio
Il progetto propone una soluzione efficace per schermare l’area operativa e, allo stesso tempo, ricavare tanto posto per contenere nelle vicinanze del tavolo: nel living una composizione a tutt’altezza appoggiata alla parete si sviluppa a ponte e incornicia l’ampio vano porta della cucina, che viene chiuso con un sistema scorrevole integrato nel mobile.
progetto-separare-zona-cotturaprogetto-separare-zona-cottura-paolo-butti
  1. Al centro, due ante scorrevoli chiudono la cucina. Si muovono grazie a un binario fissato in alto, sul bordo del vano porta e nascosto dal ripiano della libreria.
  2. Le parti laterali sono asimmetriche. Sino all’altezza della porta, i moduli (L 42 cm) sono profondi 35 cm per creare l’intercapedine che accoglie le ante quando sono aperte
  3. I vani sopraporta misurano invece L 46 x P 42 cm. Il ripiano inferiore (spessore 4 cm come gli altri) fa da sostegno e, insieme ai due fianchi, inquadra la porta.
  4. Alcuni moduli chiusi sono previsti a diverse altezze. Di fronte al divano è stato ricavato un ampio vano per lo schermo tv.
  5. La composizione è angolare e prosegue sul lato destro, che resta di fronte all’ingresso, con un modulo-guardaroba. Una colonna di moduli con profilo curvo ha la funzione di raccordo.
Per la libreria sono stati usati due diversi tipi di pannelli

La composizione è costruita con materiali diversi, differenziati a seconda delle parti del mobile. Spalle e ripiani, che devono essere resistenti – le prime perché hanno funzione portante, gli altri perché devono reggere il peso dei libri – sono in truciolare (ma può essere anche in compensato).
Le ante sono invece in mdf, un pannello a media densità di fibre di legno. Tutte le parti sono laccate (al truciolare viene però prima sovrapposto uno strato in essenza), cioè colorate con una vernice (lacca) applicata mediante spruzzatura. Per contenere i costi si può scegliere una finitura in nobilitato, rivestimento in una sottilissima carta impregnata di resina melaminica.

progetto-separare-zona-cottura-schema

QUANTO COSTA
Libreria a giorno, al mq240 €
Libreria con ante e cassetti, al mq300 €
Laccatura, al mq40 €
2 porte scorrevoli laccato bianco con specchiatura in vetro acidato, totale 138 x 220 cm, compreso binario940 €

 

Preventivo fornito da Terraneo F.lli, Mauro Terraneo, Arosio (Co), Tel. 031/761274, flli.terraneo@libero.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!