Scegliere le maniglie: 10 esempi da copiare

Quale finitura, colore, stile per le maniglie di mobili e porte della casa? Può sembrare un dettaglio, ma invece - se non si presta la dovuta attenzione - si può rovinare anche l'effetto d'insieme dell'ambiente. Ecco i consigli dell'architetto Clara Bona.
Architetto Clara Bona
A cura di Architetto Clara Bona
Pubblicato il 28/05/2020 Aggiornato il 28/05/2020
Scegliere le maniglie:  10 esempi da copiare

Quando si realizza un mobile su misura la scelta della maniglia è un dettaglio importante, che cambia completamente lo stile finale: se scegliamo una maniglia a incasso, che sparisce, otteniamo un risultato minimal e non diamo nessuna importanza all’elemento maniglia, se invece ne scegliamo una con una certa forma e finitura, può diventare protagonista del mobile.

Non c’è una soluzione giusta a priori: tutto dipende dal proprio gusto personale ma può essere utile una mini guida con esempi che spaziano attraverso stili diversi, con soluzioni adatte ad ante di porte, mobili, armadi o cucine.

  1. Incasso super minimal. Un semplice taglio verticale, che in questo caso parte da 110 cm e arriva fino a terra (ma potrebbe fermarsi prima). In foto si vede una porta scorrevole, ma potrebbe essere anche l’anta di un armadio. La particolarità è che non viene utilizzato nessun materiale aggiuntivo: la fresata nel legno viene laccata come il resto della superficie. Risultato: essenziale ma d’impatto.

    porta scorrevole con maniglia a scasso - progetto architetto Clara Bona

  2. Pomoli tradizionali. Eccone uno dalla forma a fungo, molto tradizionale, comodissimo per aprire le ante dei mobili di una cucina, ma si può usare anche per l’armadio. La sua particolarità è che è stato laccato nello stesso colore del mobile: un’idea da copiare quando si è indecisi. Risultato: decor ma soft, non lezioso.
    cucina con pomoli in tinta - progetto architetto Clara Bona

  3. Maniglie classiche. Un armadio a muro, dipinto di bianco come la pareti, che tende a sparire ma viene messo in risalto dalle maniglie. Semplicissime e tradizionali, in ottone a forma di C ma squadrata. Un vero classico, la soluzione più comoda per un’ottima presa, ma che assume anche un ruolo decorativo, lieve e senza esagerazioni. Risultato: classico ma non scontato.
    armadio con maniglie tradizionali - progetto architetto Clara Bona

  4. Il foro passante. Un semplice buco rotondo, di 3 centimetri di diametro, che può essere passante o chiuso sul retro. Può essere utilizzato sia per le ante scorrevoli che per quelle a battente. In questo caso apre le ante dei pensili di una cucina dallo stile nordico. Risultato: semplice ma di design.
    maniglia pensili a foro passante - progetto architetto Clara Bona

  5. Pomolo decorativo. In questa cucina sono state adottate due scelte: per i pensili nessuna maniglia (le ante si prendono comodamente da sotto), mentre per i mobili della base è stato scelto un pomolino molto decorato, fatto a mano, in nichel pressofuso, dalla forma ovale con un motivo inciso. Quasi un gioiello, che aggiunge una nota distintiva a tutta la cucina. Risultato: decor personalizzato.
    pensili senza maniglia e basi con pomoli acciaio decor - progetto architetto Clara Bona

  6. Tutti diversi. Ecco un’altra scelta adatta soprattutto a mobiletti o alle camere dei bimbi: scegliere tanti pomoli in ceramica o in vetro uno diverso dall’altro. Questa è una scarpiera anonima, che grazie alla scelta dei pomolini multicolor diventa più originale e acquista personalità. Risultato: unico e originale.
    maniglia cromo e pomolini colorati tutti diversi - progetto architetto Clara Bona

  7. Maniglie tradizionali, posizione insolita. Questo armadio era in origine color legno, poi è stato dipinto con un motivo a triangoli colorati tono su tono per diventare più adatto a una camera di ragazzi. Le maniglie sono quelle classiche di questo tipo di armadi, in finitura satinata, ma la posizione non è scontata, sono raggruppate in un punto tra le 4 ante. Perché a volte anche la scelta di dove mettere una maniglia può creare un motivo decorativo. Risultato: tradizionale ma con un twist.
    maniglie tradizionali in posizione raggruppata, per armadio laccato con disegno geometrico - progetto architetto Clara Bona

  8. Maniglia a scomparsa. È una soluzione molto utilizzata per i mobili della cucina o per le cassettiere, quando si sceglie una linea pulita e senza concessioni al decor. La gola viene realizzata dal mobiliere e diventa l’appiglio per prendere l’anta. Può essere arrotondata, come questa, o più geometrica, con un taglio a 45 gradi, ma il risultato è simile. Risultato: pulizia e razionalità.
    cucina senza maniglie, puro design liscio - progetto architetto Clara Bona

  9. Maniglie in acciaio. In questa foto vediamo due esempi: sui mobili della cucina sullo sfondo c’è il classico modello squadrato, una scelta essenziale e rigorosa, con cui non si sbaglia; invece, in primo piano, sulle due ante scorrevoli che chiudono la stanza, ci sono invece due maniglioni a sezione rotonda. Queste maniglie possono essere utilizzate sia in verticale che in orizzontale, e sono sempre belle nella loro semplicità. Risultato: design senza fronzoli.
    maniglie a bacchetta e maniglioni porta, tutti in acciaio - progetto architetto Clara Bona

  10. Incasso e alette. Anche qui, vediamo due tipologie. La porta che si vede sul fondo ha il classico cerchio con serratura che si utilizza nelle porte scorrevoli, interno muro e non, quando non si possono avere sporgenze. Essendo rifinita in acciaio protegge molto bene la porta, che non si sporca. In primo piano si vedono poi anche delle maniglie ad aletta in acciaio satinato sulle ante degli armadi a muro che corrono lungo le pareti del corridoio; anche queste rappresentano una soluzione pratica per prendere l’anta senza sporcarla. Risultato: pratico e essenziale.
    maniglia incasso porta scorrevole senza sporgenza e maniglie lunghe e diritte per armadio corridoio - progetto architetto Clara Bona

Gallery

  • Porta scorrevole con maniglia a scasso tra camera e bagno
  • Cucina colorata con pomoli in tinta
  • Armadio con maniglie tradizionali nel corridoio
  • Cucina azzurra e maniglia dei pensili a foro passante
  • Cucina con pensili senza maniglia e basi con pomoli in acciaio decor
  • Vista dal corridoio di mobile bianco adibito a scarpiera con pomolini colorati
  • Particolare armadio laccato con disegno geometrico e con maniglie tradizionali in posizione raggruppata
  • Cucina bianca senza maniglie
  • Cucina con maniglie a bacchetta e maniglioni
  • Sullo sfondo porta scorrevole con maniglia a incasso, senza sporgenza; nel corridoio, armadio com maniglie lunghe e diritte

Progetto di interior design e foto: architetto Clara Bona

Progetti architetto Clara Bona

Guarda anche gli altri progetti di Clara Bona pubblicati su Cose di Casa, per trovare tanti utili consigli da copiare per la tua casa. In particolare, te ne suggeriamo alcuni più mirati all’interior design:

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!