Nuove facciate per il rustico e altri lavori necessari al recupero

Dallo scavo per il vespaio aerato ai nuovi intonaci e colori per le facciate: i lavori di recupero e ristrutturazione di un rustico, raccontati dall'architetto Clara Bona.
Architetto Clara Bona
A cura di Architetto Clara Bona, Monica Mattiacci
Pubblicato il 05/12/2019 Aggiornato il 05/12/2019
facciata di un rustico ristrutturato lato ingresso

Ristrutturare la casa con clara bona

Seguiamo virtualmente l’architetto Clara Bona in cantiere e le diamo la parola. Questa volta siamo all’esterno, nel giardino di un rustico che ha ristrutturato e di cui vi abbiamo mostrato le foto degli interni a lavori finiti in un altro articolo. Nelle prossime puntate vedremo, invece, altri aspetti un po’ più nel particolare.

Le foto della casa prima dei lavori

  • la casa prima dei lavori
  • un'altra vista, prima dei lavori
  • Facciata fronte giardino

“In origine le diverse facciate della casa erano molto ammalorate; alcuni impianti passavano esternamente. Il progetto di recupero ha previsto innanzi tutto l’apertura di alcune finestre sul versante verso il giardino (nelle piccole foto qui sotto si può vedere l’evoluzione dei lavori). Infatti al piano terra è stata creata una nuova grande apertura che connette la cucina con il giardino e al livello superiore, dove c’era solo una piccola finestra, ne è stata aggiunta una a fianco, simmetrica.

  • Facciata fronte giardino
  • Facciata fronte giardino; lavori per aprire la facciata verso il giardino
  • Facciata fronte giardino; lavori per aprire la facciata verso il giardino
  • lavori per aprire una grande apertura al piano terra sulla facciata verso il giardino
  • lavori alla facciata con impalcature per rifare gli Intonaci
  • Facciata con le nuove aperture finite e nuovo intonaco

Una volta terminati i lavori di muratura, le facciate sono state rasate a arenino, una tecnica di intonaco a calce che si usa in Liguria e che è molto traspirante. Tutti le tubazioni sono state incassate. 

la facciata verso il giardino finita con la nuova grande apertura

La facciata verso il giardino una volta finita. La grande apertura realizzata dà accesso alla cucina.

Un altro intervento ha riguardato la costruzione di nuove scale esterne in pietra per connettere i vari dislivelli intorno alla casa. 

  • pitture iniziate
  • Finiti i terrazzini

 Altro rilevante lavoro per il recupero del rustico, fondamentale per il comfort termico indoor, è stata poi la realizzazione al piano terra di un vespaio aerato per isolare i pavimenti dalla terreno sottostante.

Dopo aver effettuato uno scavo di circa 140 centimetri, sono stati posizionati dei “casseri a perdere” in plastica a cupola, la tecnica più efficace e più semplice per isolare una casa sotto al pavimento. Che però non è sufficiente, motivo per cui si è realizzato anche intorno alla costruzione un cosiddetto “scannafosso”, (ovvero un’intercapedine, un vuoto, di circa 30 centimetri, delimitato da un cassero di cemento armato), che allontana la terra dalle pareti della casa, per evitare che l’umido risalga non solo da sotto, ma anche lateralmente.

Questi lavori sulle parti esterne e strutturali, che si sono realizzati in circa tre mesi di tempo, si sono conclusi con la scelta delle pitture da abbinare per dipingere le facciate e la preparazione dei campioni colore.

prove colore per casa da pitturare in stile genovese

Essendo in origine questa casa fatta da più unità, abbiamo scelto di riproporre lo stile genovese con diversi colori.

La prima parte verso il giardino è giallo chiara, mentre la parte centrale è di un rosa intenso. I bordi hanno un piccolo decoro a forma di pietre molto tipico della zona.

il lato ingresso casa finito con pianta grassa in evidenza

Per quanto riguarda i serramenti sono stati scelti dei serramenti in legno bianco; le nuove persiane esterne sono state invece realizzate in alluminio, più pratiche perché non richiedono manutenzione negli anni. Inoltre in questi ultimi anni le imposte in questo materiale sono diventate esteticamente sempre più belle, tanto quasi da non riuscire a riconoscerle da quelle originali in legno.

altro dettaglio, pergola con piante sopra veranda casa

Davanti all’apertura che porta dalla cucina al giardino è stata infine fatta una gettata di cemento, sulla quale sono stati poi posizionati un pavimento in assi di legno e un pergolato in legno di castagno con un glicine rampicante per raffrescare la zona dove si pranza all’aperto”.

glicine pergolato e tavolo all'esterno

Nella gallery le immagini dei lavori

  • Facciata fronte giardino; lavori per aprire la facciata verso il giardino
  • Facciata fronte giardino; lavori per aprire la facciata verso il giardino
  • lavori per aprire una grande apertura al piano terra sulla facciata verso il giardino
  • lavori alla facciata con impalcature per rifare gli Intonaci
  • Facciata con le nuove aperture finite e nuovo intonaco
  • prove colore
  • scavi ristrutturazione e recupero rustico in Liguria
  • il lato ingresso intonacato con campioni colori
  • Finiti i terrazzini
  • pitture iniziate
  • il lato ingresso finito

Progetto di interior design e foto: architetto Clara Bona

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!