La scelta dei colori e delle carte da parati

In ogni progetto di interior design la scelta dei colori è fondamentale. E un layout razionale può non avere nessun appeal senza gli abbinamenti giusti e senza un mood board che dia coerenza, calore ed eleganza all'insieme.

Architetto Clara Bona
A cura di Architetto Clara Bona, Monica Mattiacci
Pubblicato il 09/11/2019 Aggiornato il 09/11/2019
La scelta dei colori e delle carte da parati

Ristrutturare la casa con clara bona

Nella ristrutturazione del grande appartamento di cui abbiamo già valutato alcuni aspetti, il colore base è il bianco, scelto nella sua tonalità più pura (codice 9016), che domina tutta la zona giorno, ad esclusione di piccole note in un colore azzurro polvere che abbiamo scelto per dare profondità ad alcune quinte prospettiche, ad esempio dietro al divano nella sala della televisione.

pianta colori

In cucina predomina il blu, che è la tinta scelta per la laccatura delle ante di tutti i mobili, ma le pareti sono dipinte di bianco. Aggiungere un altro colore avrebbe infatti appesantito troppo l’ambiente.

C’è una zona della casa, però, dove l’utilizzo del colore ha veramente dato una svolta di immagine all’intero appartamento, ed è il corridoio, che gira ad elle percorrendo tutta la zona notte. Originariamente era anonimo e un po’ triste, illuminato da faretti molto datati nel controsoffitto, con pareti bianche e porte grigio scuro; nulla di speciale, poteva ricordare più un ufficio che una casa. La scelta di montare nuove lampade, non più incassate ma esterne, a forma di sfera di vetro (modello Nabila di Tooy) ha sicuramente contribuito a dare un’immagine più calda all’ambiente.

Il vero cambiamento si è avuto grazie all’uso del colore e alla scelta di suddividere le pareti in due, creando una sorta di boiserie marcata da una piccola cornice in gesso ad altezza di 110 centimetri. Sotto alla cornice è stato scelto un colore dalla tonalità più intensa: è lo stesso azzurro polveroso che si ritrova in altre stanze della casa. La parte alta invece è stata dipinta con un tenue grigio perla, molto chiaro e luminoso, che crea comunque un piccolo contrasto con il bianco del soffitto e della cornice in gesso.

Il colore ha giocato un ruolo importante anche all’interno delle camere da letto: in una foto vediamo la camera ospiti, dove è stato scelto di fare sempre una zoccolatura bassa, delimitata da una riga nera di 2 centimetri che segue la quota della finestra (100 centimetri circa da terra).

pittura camera singola riga nera

 

Nella camera delle bambine è stata invece scelta una carta da parati per rivestire una parete, e il suo colore di fondo è stato ripreso sulle altre. La carta raffigura un bosco incantato nei toni del grigio azzurro: una decorazione che può essere adatta anche alla camera di un adulto, ma che ha una sua nota leggera e molto indicata anche per due bimbe.

L’intervento fatto nella camera matrimoniale – come abbiamo visto – si è concentrato su un relooking dell’armadio e su un colore molto intenso a parete, valorizzato dalla posa di nuove cornici decorative.

 

Gallery

Progetto di interior design e foto: architetto Clara Bona

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.4 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!