La parete-libreria in cartongesso

Costruendo una controparete attrezzata in cartongesso, organizzata in elementi pieni e vuoti, si possono ricavare le principali funzioni necessarie nella zona conversazione, dallo spazio per la tv a quello per i libri. Ecco un progetto con i relativi costi.

Architetto Barbara Piccinno
A cura di Architetto Barbara Piccinno, Monica Mattiacci
Pubblicato il 17/06/2013 Aggiornato il 06/08/2018
La parete-libreria in cartongesso

Per il salotto una struttura in cartongesso a tutt’altezza risolve le diverse esigenze del contenere: libri, oggetti, tv e hi-fi, servizi per la tavola. Il risultato all’insegna della funzionalità, lascia anche più spazio per i divani. Infatti questo ambiente è stato destinato esclusivamente al relax, quindi le sedute sono ampiamente disposte intorno a un pouf-tavolino centrale.

controparete1

  • La struttura in cartongesso ha l’aspetto di una vera e propria muratura e crea un effetto nicchia con la funzione di un elemento d’arredo. Occupa l’intera parete e ha una profondità di 50 cm, organizzata in tre moduli, alterna vani con ripiani ed elementi contenitori.
  • All’interno dei moduli, nella parte alta, detta veletta, sono incassati dei faretti a led. Questo tipo di illuminazione non riscalda e ha un’ottima resa estetica. Le luci led sono più costose, ma la spesa viene ampiamente ammortizzata dal fatto che durano mediamente tre volte di più di una luce fluorescente.
  • Entrambi i moduli laterali sono attrezzati con mensole in legno profonde 38 cm e alte 6 cm. Sono fissate alle spallette rinforzate e si distanziano tra loro di 50 cm per sistemare agevolmente libri alti e oggetti.
  • Nella parte bassa, alle due estremità, sono inserite a filo due madie realizzate su misura e completamente rifinite. In questo modo potranno anche essere riutilizzate come mobili a se stanti. La nicchia centrale accoglie lo schermo tv, è volutamente ridotta nelle dimensioni rispetto alle altre due per equilibrare visivamente i molti vani aperti della composizione.
  • Uno dei vantaggi del cartongesso è quello di poter forare facilmente il materiale per l’inserimento delle canaline dove far scorrere i cavi elettrici. In questo modo rimangono a vista solo le prese per le spine degli apparecchi.

¥4*CDC05_108114 80 mq 10 interventi che migliorano EP x.indd

QUANTO SI SPENDE 

Realizzazione struttura in cartongesso di L 490 x P 50 x H 330 cm

 € 2.000

Finitura struttura in cartongesso con carteggiatura delle superfici, rasatura e tinteggiatura

 € 1.000

Fornitura di 2 madie di L 135 x P 50 x H 49,5 cm e di 8 mensole di L 135 x P 38 x H 6 cm in rovere moro

 € 3.500

Fornitura e posa di sistema di elettrificazione della struttura

 € 1.596

 

Progetto: Studio Patetta-Piccinno arch. Barbara Piccinno, tel. 02/36554145, barbara.piccinno@fastwebnet.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!