La lavanderia in 1,5 mq

In poco spazio, una lavanderia essenziale con il preventivo della spesa.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 03/09/2013 Aggiornato il 03/09/2013
La lavanderia in 1,5 mq
Comp.21 serie Riko di Geromin

Un piccolo disimpegno profondo poco più di 60 cm può essere trasformato in un vano di servizio, celato da pannelli che si integrano nella muratura. Non serve molto di più, oltre a una struttura a giorno che contiene i due elettrodomestici.

progetto2-lavanderia

  1. Mensole per tutto Utilizzando lo spazio in verticale, con una scaffalatura attrezzata si possono regolare vani di ampiezza differente, per sistemare con ordine tutto quanto occorre su una sola parete. Persino la lavatrice e l’asciugatrice.
  2. La porta si mimetizza Per il vano porta ampio è adatta una scorrevole telescopica; composta da più pannelli, semplifica l’utilizzo della nicchia poco profonda: quando la si apre, infatti, scompare lateralmente all’interno del muro.
  3. Le macchine sono affiancate Lavatrice e asciugatrice possono stare una accanto all’altra, facilitando il trasferimento della biancheria da una all’altra. Sollevate da terra, consentono di utilizzare lo spazio inferiore con cestoni.
  4. Mosaico a terra e sui muri Per proteggere le pareti dall’umidità e per una più semplice pulizia, il rivestimento in gres è l’ideale; in tessere di mosaico, poi, rende gradevole il piccolo vano e lo valorizza.
Nella nicchia in corridoio

lavanderia2-demolizioni-costruzioniSi sfrutta la rientranza esistente di fronte all’ingresso che distribuisce l’accesso a cucina e soggiorno. Non solo si recuperano centimetri che erano inutilizzati ma si aggiunge anche una funzione alla casa senza stravolgerne lo schema distributivo. In questo caso infatti è sufficiente spostare le porte dei due ambienti e tamponare i precedenti varchi. Per quest’ultimo intervento si utilizza il cartongesso che offre il vantaggio di contenere le componenti degli impianti necessari al nuovo vano di servizio, evitando la realizzazione di tracce nella muratura, che comunque richiedono tempo. Il sistema di montaggio a secco di questo materiale, inoltre, permette un lavoro veloce e pulito. Per chiudere la lavanderia così ottenuta e accessibile dal corridoio, si utilizza una porta scorrevole rifinita come le pareti per risultare mimetizzata. In altri casi, una nicchia per la lavanderia si può ritagliare nel corridoio con altrettanta facilità riducendo in parte le stanze, purché al passaggio siano garantiti 80-100 cm.

Quali impianti predisporre
Pur essendo uno spazio di dimensioni limitate va comunque strutturato dal punto di vista tecnico per poter essere pratico e sicuro. Questo significa che, oltre alle due prese elettriche da 16 ampère con interruttore differenziale (per lavatrice e lavasciuga) e alle predisposizioni per adduzione e scarico idrico, bisogna garantire anche una buona illuminazione. Prevedere dunque un punto luce a soffitto (o, in alternativa, posizionato sopra il profilo superiore della porta come per esempio una linea luminosa con neon) e almeno una presa elettrica a parete facilmente accessibile. Non è indispensabile, ma se si desidera garantire il ricambio d’aria al vano che è privo di apertura, è possibile fare installare un apparecchio per la ventilazione meccanica attivata o un deumidificatore. Servono dunque un interruttore e una presa elettrica in più.

QUANTO COSTA
Demolizioni mq 5,4054
Costruzione tramezzi in cartongesso e posa controtelaio porta telescopica (lavanderia) mq 16,20684
Allaccio idrico e scarico per lavatrice (lavanderia)111
Prese elettriche per lavatrice e asciugatrice155
Formazione 1 punto luce40
Applicazione 2 interruttori93
Installazione 2 porte rimosse da soggiorno e cucina per eseguire i lavori200
Rasatura mq 16,2065
Trattamento antimuffa pareti e soffitto (lavanderia) mq 6,5026
Tinteggiatura – tramezzi e soffitto mq 6,5026
Posa pavimento e rivestimento in mosaico di ceramica576
Totale1.994 €
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!