Dopo la ristrutturazione, finalmente il montaggio dei mobili

Mobili, armadi, boiserie... : con l'architetto Clara Bona assistiamo (sempre virtualmente, perché il cantiere si è concluso prima dell'inizio dell'epidemia di Coronavirus) alla definizione dell'ultima fase dei lavori, quella antecedente il trasloco.
Architetto Clara Bona
A cura di Architetto Clara Bona, Monica Mattiacci
Pubblicato il 09/05/2020 Aggiornato il 11/05/2020
prima e dopo, fase di montaggio della boiserie in legno con pannelli a specchio

Ristrutturare la casa con clara bona

Eccoci allo step conclusivo (quello del montaggio dei primi mobili) del cantiere di una grande casa progettata dall’architetto Clara Bona e di cui già abbiamo visto diverse fasi:

I mobili della casa sono in parte stati realizzati su misura, altri sono di produzione, ordinati in negozio, e altri ancora arriveranno al momento del trasloco, perché la padrona di casa li porterà con sé dall’abitazione precedente.

pianta piano terzo stato di progetto

Iniziamo dalla sala da pranzo, dice Clara Bona, un ambiente che è collegato con un doppio passaggio al soggiorno vero e proprio, dove si trovano il divano e il camino. Qui, la parte di arredo su misura è un’intera parete progettatta con due armadi laterali con ante chiuse, che servono per riporre servizi di piatti e bicchieri, e una parte centrale bassa e aperta, tipo scaffale libreria, per ospitare libri e sul ripiano oggetti, lampade, sculture (foto sotto). Così si è creato uno spazio anche per appendere dei quadri. L’illuminazione è di design: due lampade storiche di Louis Poulsen illuminano il tavolo.

sala da pranzo, parete con armadio e scaffale in legno bianco

Le due parti laterali chiuse sono state disegnate con ante a riquadri con inseriti degli specchi, che aprono nuove prospettive e da alcune viste sembrano quasi due porte che conducono a un’altra stanza. Un trucco che uso spesso e che è molto utile per ampliare visivamente gli ambienti.

 

Lo stesso principio è stato adottato nella parete a boiserie che conduce alla zona della camera del figlio: anche qui il motivo a riquadri con specchi amplia e quasi raddoppia lo spazio. Nelle foto sotto si vedono vari montaggi di questo rivestimento, fino alla prova degli specchi e alla soluzione finita.

  • montaggio parete boiserie
  • prova specchi su parete boiserie
  • boiserie con specchi finita

 

Tornando in sala da pranzo, il tavolo scelto è un grande classico del design, un Saarinen in versione ovale, lungo 220 centimetri, con piano in marmo di Calacatta. Intorno abbiamo voluto delle sedie imbottite, molto comode, che sono quasi delle poltroncine, realizzate dal tappezziere con rivestimento in velluto liscio. Nelle foto, vediamo alcune fasi del montaggio dei vari arredi nell’ambiente. 

  • montaggio tavolo pranzo Saarinen, piano in marmo
  • tavolo pranzo Saarinen, piano in marmo; mobilieri al lavoro
  • sala da pranzo, montaggio mobili e tavolo Saarinen con piano in marmo
  • montaggio armadio e libreria a scaffale in sala da pranzo
  • montaggio mobili sala da pranzo

 

Planimetria progetto piano con zona notte, prima dei lavori di ristrutturazione

Infine, salendo al piano superiore, ecco gli armadi. Nella camera guardaroba, che si trova nel sottotetto, è stato sfruttato lo spazio sottofalda con ante su misura rivestite in carta da parati, una diversa dall’altra ma con la stessa base di colore (come abbiamo visto qui).

montaggio ante tappezzate

 

Per la camera da letto e il suo disimpegno sono stati invece realizzati degli armadi con le stesse linee della parete-boiserie del piano sotto e della sala da pranzo, ma senza specchi.

  • armadio camera finito, dopo montaggio
  • montaggio armadio camera

 

Il disimpegno della camera matrimoniale è rivestito di armadi su tutte le pareti, che inglobano anche le porte (della camera, del bagno e del corridoio stesso). Questi guardaroba all’esterno sono stati laccati opachi colore bianco 9016 (il bianco puro, per intenderci, non quello con una punta di giallo). Gli interni invece sono stati realizzati in laminato effetto tessuto color tortora: una soluzione elegante ma anche molto pratica da pulire. Gli interni sono stati disegnati calcolando esattamente tutto quello che vi si doveva contenere: per ogni cosa un suo posto. Quindi, vani con le giuste altezze a seconda dei vestiti che vi si devono mettere, oltre a ripiani, cassetti e utilissimi scomparti per le borse…. In ogni caso i ripiani interni sono spostabili, così da assecondare le nuove esigenze che nel tempo possono presentarsi. Al posto delle maniglie sono stati scelti dei pomolini realizzati a mano (ferramenta Spinardi di Milano), che aggiungono un’elegante nota decor.

ante armadi disimpegni con pomolini

 

Progetto di interior design e foto: architetto Clara Bona

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!