Porte interne: sostenibilità delle finiture

I serramenti interni interpretano le tendenze abitative con finiture delle porte belle, innovative ed ecologiche.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 20/03/2021 Aggiornato il 20/03/2021

Ferrero Legno porta Scenario Lignum Iride Mare

La ricerca progettuale, qualitativa e innovativa, unita all’attenzione per la sostenibilità, che caratterizza ormai da tempo l’intero settore dell’arredamento, coinvolge ultimamente anche il mondo dei serramenti e di conseguenza le finiture delle porte interne. Veri e propri elementi distintivi di ogni ambiente domestico e non, che possono dare carattere all’insieme, giocando per armonia o per contrappunto, i serramenti interni sono infatti ormai oggetto di un sofisticato lavoro di affinamento, sia tecnico sia estetico. Processo che li rende eleganti e curati proprio come qualsiasi altro complemento.

Ispirandosi alle tendenze abitative più attuali e alle scelte cromatiche in voga, le aziende puntano così per le finiture delle porte interne a risultati dall’elevata sensorialità visiva e tattile, funzionali e di semplice manutenzione ma nel contempo a ridotto impatto ambientale

Valore estetico, prestazione e sostenibilità sono i concetti cardine anche della nuova finitura Iride di FerreroLegno, studiata dall’azienda per esaltare le venature del legno di frassino spazzolato pur mantenendo in superficie un elegante effetto ultra opaco. Totalmente antiriflesso (l’opacità è inferiore ai cinque gloss), piacevolmente setosa al tatto e refrattaria ai segni lasciati dalle impronte, risulta comunque particolarmente resistente alle macchie e ai graffi. Questi ultimi tra l’altro riparabili in superficie semplicemente con il calore. Il tutto ottenuto con vernici bio a base d’acqua, formulate con materie prime rinnovabili, ecologiche e atossiche, a basso contenuto di composti organici volatili, prive di formaldeide. E realizzate con processi industriali sostenibili, in grado di contenere le emissioni di anidride carbonica.

Ferrero Legno porta Exit Iride Duna

Dall’effetto ultra opaco, totalmente antiriflesso, morbidamente setosa al tatto e anti-impronta. Destinata ai modelli di porte Exit e Exitlyne della collezione Zero e Scenario Lignum, oltre che alle Collezioni FL di FerreroLegno, la nuova finitura extra opaca Iride dell’azienda è declinata in nove tonalità (Cipria, Duna, Corda, Bianco, Ebano, Foresta, Bruciato, Palude, Mare), studiate per inserirsi in armonia in ogni stile di appartamento.

Queste finiture delle porte interne, rispettose dell’ambiente così come della salute delle persone, non implicano una riduzione della palette cromatica. La quale include tinte sia delicate sia più corpose e decise, studiate per entrare con morbidezza o al contrario con energia negli ambienti abitativi. E per sottolineare l’importanza di qualsiasi scelta che concorra alla definizione armonica di un interno. 

Ferrero Legno porta Scenario Lignum Iride Cipria

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!