Porte che isolano. Per una casa che risparmia energia

Quando si deve sostituire una porta esterna, d'ingresso alla casa o del garage, tra i vari fattori di cui tenere conto c'è anche la sua tenuta termica. Che - se adeguata - permette di godere degli sconti fiscali per la riqualificazione energetica.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 12/08/2014 Aggiornato il 12/08/2014
Porte che isolano. Per una casa che risparmia energia
Persus di Breda

A diretto contatto con l’esterno, anche le porte di ingresso e quelle che separano gli interni da ambienti non riscaldati devono avere caratteristiche di tenuta termica. Per non vanificare quanto di buono raggiunto con altri interventi di riqualificazione energetica. Senza trascurare l’aspetto sicurezza dal punto di vista dei tentativi di effrazione, che rimane comunque una prerogativa fondamentale nella scelta, oggi si pone (e lo si deve proprio fare) molta attenzione anche all’aspetto dell’isolamento termico dei serramenti di ingresso.
Anche nel caso delle porte, infatti, si parla di trasmittanza termica, valore Ud (sempre espresso in W/m2K) che è dato dall’insieme di quelli degli elementi che compongono il serramento. Ai fini della buona tenuta della porta, è importante anche la posa in opera. Non solo per l’esecuzione, che deve essere a regola d’arte, ma anche per i materiali “d’ausilio” impiegati. Per esempio, come riempitivo degli interstizi tra telaio e maturatura è sempre meglio utilizzare schiume poliuretaniche che hanno bassa conducibilità termica.
Si ricorda che anche la spesa sostenuta per l’acquisto delle porte a tenuta termica che separano ambienti interni da quelli non riscaldati rientra nei lavori di riqualificazione agevolati fiscalmente.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • È composto da pannelli coibentati in acciaio zincato preverniciato, il portone sezionale completabile con accessori e che arriva fino a 3,5 metri d’altezza e 6 metri di larghezza. Persus di Breda, www.bredasys.com.
OIKOS_TEKNO_nera_20140404_170439

In rovere tinto wengé e due settori in acciaio, la porta blindata Tekno HT2 di Oikos adatta anche per interni può avere valore U da 1,6 a 0,92 W/m2K. www.oikos.

 

hormann-ThermoCarbon_20140404_170209

La porta di ingresso ThermoCarbon di Hörmann ha battente in alluminio a filo superficie spesso 100 mm, con pannello di riempimento in schiuma rigida in poliuretano a piena superficie e profilo composito interno che le fanno raggiungere il valore U 0,47 W/m²K. www.hormann.it.

 

Dierre---Synergy-Out-Sentry-1-rivestimento-pantografato-mod.-2C-laccato

La porta blindata Synergy Out di Dierre ha telaio in pvc con anima in acciaio che raggiunge valore U di 1,1 W/m2K contro i 7 di un normale telaio in acciaio. In più integra pacchetto isolante termico-acustico, guarnizione, soglia fissa a pavimento e i tappini “No air”. www.dierre.it.

 

È composto da pannelli coibentati in acciaio zincato preverniciato, il portone sezionale completabile con accessori e che arriva fino a 3,5 metri d’altezza e 6 metri di larghezza. Persus di Breda, www.bredasys.com.

È composto da pannelli coibentati in acciaio zincato preverniciato il portone sezionale Persus di Breda, completabile con accessori, che arriva fino a 3,5 metri d’altezza e 6 metri di larghezza. www.bredasys.com.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!