Per la mansarda, finestre per tetti intelligenti, elettriche e con vetri selettivi

Se le finestre per tetti sono "intelligenti", per esempio dotate di funzionamento elettrico, è possibile anche impostarne orari di apertura e di chiusura, assicurando così il ricambio d’aria anche quando non si è presenti in casa.

In una casa, ma ancora di più in un sottotetto e in una mansarda, la scelta del tipo di finestra è fondamentale. Un modello con vetri selettivi e movimentazione elettrica, di linea moderna e versatile, con finitura bianca, si adatta a qualunque ambiente. Con anima in legno rivestita di poliuretano bianco in un unico stampo e senza giunture non necessita di manutenzione, e si rivela anche facile da pulire. Il funzionamento elettrico assicura il massimo comfort in mansarda, in quanto è possibile anche impostarne orari di apertura e di chiusura, assicurando così il ricambio d’aria anche quando non si è presenti in casa.

Alcune particolari soluzioni, come la versione Energy di GGU Integra elettrica di VELUX, sono inoltre ideali per la protezione dal caldo, in quanto dotate di vetrate con fattore g ridotto. Quest’ultimo, espresso in percentuale, indica la quota di energia solare che entra in una stanza e che quindi viene trasmessa al vetro, rispetto all’energia totale che incide sulla lastra. Se il valore è basso, significa che il vetro è in grado di limitare l’ingresso del calore del sole. Per fare un esempio, se la vetrata ha un fattore solare g del 30% significa che attraverso a finestra si riceve solo il 30% del calore del sole. Una soluzione particolarmente indicata per zone climatiche – per esempio il Sud Italia – in cui la radiazione solare è intensa.

Il comfort energetico è comunque assicurato tutto l’anno, in quanto d’inverno, la finestra per tetti consente il recupero del calore, contribuendo al riscaldamento degli ambienti; d’estate, invece, grazie all’utilizzo di apposite schermature solari, il caldo in eccesso viene eliminato tramite l’effetto camino.

Clicca per vedere full screen  le finestre per tetti con vetri selettivi GGU Integra elettrica di VELUX 

GGU-integra-elettrica-114901-01-XXL

La finestra GGU Integra elettrica di VELUX, con vetri basso emissivi selettivi, può essere gestita con il control pad completo di 8 programmi personalizzabili.

111588-03-XXL_20160307_173952

La barra di manovra della finestra GGU Integra di VELUX consente la microaerazione degli ambienti anche a finestra chiusa, garantendo così il ricambio d’aria e contemporaneamente la sicurezza.

 

VELUXlab A Milano, nel Campus Bovisa del Politecnico, il VELUXlab è un caso pilota di edificio a “energia quasi zero”, in linea con quanto previsto a partire dal 2020 dalla Direttiva europea 2010/31/UE. È stato inoltre inserito nel programma
Active House Alliance ed è la prima Active House registrata in Italia. Un possibile modello per il futuro delle costruzioni, non solo per il fabbisogno energetico molto basso, ma anche per l’innovativo sistema di costante monitoraggio dei consumi e delle prestazioni. Il quale potrà essere ulteriormente sviluppato e potenzialmente integrato anche con i sistemi di gestione e conduzione degli impianti per ottimizzare sempre più i consumi energetici. VELUXlab è di fatto un laboratorio d’eccellenza, dove poter sperimentare e testare innovative soluzioni tecnologiche e di involucro e ospita un numero di ricercatori dei dipartimenti BEST ed Energia del Politecnico di Milano, che possono lavorare in sinergia in un ambiente luminoso, confortevole e stimolante.