Montascale a poltroncina: comodi e salvaspazio

I montascale a poltroncina si installano in poco tempo senza opere murarie. Bonus fiscali sono previsti per il superamento di barriere architettoniche.
Simona Preda
A cura di Simona Preda, Tatiana Ceruti
Pubblicato il 06/03/2020 Aggiornato il 06/03/2020
ascensori Modulair è un montascale disponibile anche nella versione con monorotaia modulare su misura, progettata e realizzata per adattarsi alla forma di qualsiasi scala, anche a chiocciola. Grazie a un’innovativa tecnologia di produzione e posa, il montascale piò essere consegnato e installato in 48 ore. www.otolift.it

Installabili facilmente e velocemente su qualsiasi tipo di scala, dritta o curvilinea, i montascale a poltroncina permettono ad anziani e disabili (o, più in generale, a chi ha difficoltà motorie) il superamento delle barriere architettoniche. Sono una soluzione salvaspazio e pratica, ideale quando in casa non c’è la possibilità di installare un mini ascensore domestico, detto anche elevatore

In commercio ne esistono vari tipi, per il trasporto delle persone sedute, in piedi o su carrozzina, ma il più utilizzato nelle abitazioni private è il montascale a poltroncina (gli altri sono più utilizzati in condominio e negli edifici pubblici).

Com’è fatto il montascale

La diffusione del montascale nelle case unifamiliari è dovuta alle misure compatte, alla facilità di installazione e all’adattabilità a ogni tipo di scala. Ma indubbiamente anche per la comodità di salire da un piano all’altro su una poltroncina ergonomica.
La seduta di questo dispositivo, cioè la poltroncina, è dotata di braccioli e si muove lungo una guida, una sorta di rotaia fissata a parete o ai gradini, su un percorso che asseconda quello della scala. Il movimento avviene tramite un comando posto a lato del bracciolo, ma oggi molti modelli sono anche dotati di telecomando. In alcuni casi la poltroncina ruota all’arrivo al piano, rendendo più confortevole la discesa.
L’ingombro è abbastanza contenuto e la poltrona, quando non serve, si può ripiegare e occupa circa 30 cm, mentre la rotaia circa 15-20 cm, consentendo di percorrere agevolmente la scala anche ad altre persone. A seconda dei modelli, in genere il montascale si può installare a partire da una scala larga circa 70 cm.

 

 

Montascale Vivace di Kone Motus

Vivace di Kone Motus è il montascale a poltroncina adatto sia per percorsi complessi, che rettilinei e curvilinei. Può essere installato anche su scale esterne. La poltroncina è personalizzabile, in diversi modelli e finiture. Prezzo da rivenditore. www.konemotus.it

Montascale per ogni tipo di rampa

Il montascale va sempre scelto in base al tipo di scala da percorrere, dal numero delle rampe e dei pianerottoli.
Rettilinea
Se la scala è priva di angoli, curvature e interruzioni nei pianerottoli, il montascale sarà, ovviamente del tipo a rotaia rettilinea. L’impianto può essere strutturato sia con pedana sia con poltroncina, che si muove in salita e in discesa tra un punto di partenza e uno di arrivo lungo un percorso in linea retta.
Curva
Il montascale curvilineo è indicato invece per scale con rampe curvilinee o composte da più rampe interrotte da un pianerottolo. Nel caso di percorsi lunghi, sono spesso utilizzati i modelli a doppia rotaia, che garantiscono ottima stabilità e un movimento fluido. Le dimensioni sono in ogni caso molto ridotte.

 

Sicurezza
Nel caso in cui mancasse la corrente per un improvviso black-out cosa succede? È consigliabile che il montascale abbia una batteria di riserva, per continuare la corsa fino al punto di arrivo.
Per aggirare ostacoli (per esempio giocattoli) lungo il percorso della scala, l’apparecchio può essere dotato di un sistema che ne permetta il blocco, senza che venga danneggiato e soprattutto senza che la persona seduta rischi di cadere. Utili sono anche i sensori antischiacciamento delle dita e la cintura di sicurezza.

L’installazione del montascale

Proprio perché l’apparecchio deve essere scelto in base al tipo di scala, prima dell’acquisto è sempre necessario chiedere un sopralluogo, solitamente gratuito e senza impegno, da parte della ditta installatrice.
Per il montaggio, in genere, basta al massimo una giornata di lavoro. Non servono lavori strutturali, di muratura o di modifica alla scala. La rotaia viene fissata alla parete, alla ringhiera o ai gradini con appositi tasselli. Inoltre non serve un progetto stilato da un professionista né autorizzazioni da richiedere.
Se ben assemblato, un montascale non presenta nessun problema ed è di facile utilizzo. Se, invece, la rotaia non è montata bene la poltroncina potrebbe non riuscire a scorrere e incepparsi.
L’alimentazione è elettrica: è sufficiente il normale voltaggio domestico, quindi non serve un apposito impianto dedicato.
La manutenzione non è obbligatoria però è consigliabile effettuarla periodicamente, affidandosi alla ditta produttrice e alla relativa rete di manutentori qualificati. La garanzia del prodotto/impianto dura due anni.

 

Montascale Air di Otolift

Il montascale Air di Otolift scorre lungo una monorotaia di 6 cm di diametro, laccata nei colori Ral. Utilizza materiali come alluminio, legno e pelle. La poltroncina è ripiegabile e ha ampia scelta di rivestimenti. È compatto ma anche robusto e resistente. Prezzo da rivenditore. www.otolift.it

Meglio il montascale o il mini ascensore?

Montascale e mini ascensore domestico (o elevatore) sono entrambi due impianti adatti al superamento delle barriere architettoniche nelle abitazioni private, in particolare villette su più livelli. Sono però molto diversi, per tipologia, complessità e prezzi.
Il montascale è una soluzione che permette di salire le scale a una persona anziana o disabile. L’apparecchio rimane solitamente a uso di quest’ultima. Si installa in modo più semplice, con tempi ridotti, non necessita di autorizzazioni e permessi, non servono lavori di muratura e il costo è minore.
Un mini ascensore necessita di permessi per l’installazione e manutenzione periodica. In caso di ristrutturazione può richiedere lavori impegnativi, anche con opere murarie, per ricavare il vano di installazione. Ha il vantaggio, però, di essere poi a disposizione di tutti i familiari.

Costi e bonus fiscali per l’acquisto di un montascale

Quali sono i prezzi
Essendo configurati su progetto, il prezzo finale di un montascale dipende da vari fattori, quali il tipo di rampa e la lunghezza del percorso, il tipo di poltroncina, e l’allestimento. La soluzione per scala rettilinea ha un costo minore e parte da 4.000 euro, ma se la configurazione è più complessa, con un impianto curvilineo multirampa, si arriva anche a 12.000 euro.

Detrazione del 50%
Fino al 31 dicembre 2020 è possibile ottenere il bonus fiscale del 50% sull’acquisto di un montascale. L’importo massimo detraibile è di 96mila euro.
Può usufruire della detrazione il proprietario dell’immobile oppure il locatario o chi ne ha il godimento o l’usufrutto. Il pagamento va fatto con bonifico bancario o postale, specificando la causale del versamento, il codice fiscale di chi fa il pagamento e la partita Iva del beneficiario (chi ha eseguito i lavori). La detrazione, ripartita in 10 anni, verrà applicata sulla dichiarazione dei redditi.

Agevolazioni per il superamento delle barriere architettoniche
Come per i mini ascensori domestici, anche l’acquisto di montascale, che permettano di superare le barriere architettoniche a persone con ridotta mobilità motoria, si applica l’aliquota Iva agevolata del 4% (invece del 22%). Per ottenerla è necessario presentare all’azienda che esegue e fattura i lavori, nel caso di interventi edilizi, copia del titolo edilizio abilitativo rilasciato dal Comune.
La Legge n. 13/1989 per l’eliminazione delle barriere architettoniche prevede la detrazione fiscale del 19% per ciò che è di aiuto nei movimenti alle persone con ridotta capacità di movimento autonomo. Il beneficiario deve essere disabile, in possesso di una documentazione medica che ne attesti l’invalidità. In questo caso può detrarre il 19% dell’intera spesa sostenuta. Questa detrazione non è cumulabile a quella del 50%, quindi eventualmente va calcolata sull’eccedenza di spesa.

 

FOTO E MARCHE MONTASCALE A POLTRONCINA

  • Il montascale Air di Otolift  scorre lungo una monorotaia di 6 cm di diametro, laccata nei colori Ral. Utilizza materiali come alluminio, legno e pelle. La poltroncina è ripiegabile e ha ampia scelta di rivestimenti. È compatto ma anche robusto e resistente. Prezzo da rivenditore. www.otolift.it
  • Vivace di Kone Motus è il montascale a poltroncina adatto sia per percorsi complessi, che rettilinei e curvilinei. Può essere installato anche su scale esterne. La poltroncina è personalizzabile, in diversi modelli e finiture. Prezzo da rivenditore. www.konemotus.it

Per saperne di più

Tratto da Cose di Casa settembre 2018 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!