Legge ecobonus: Attestato energetico obbligatorio per rogiti e affitti

Dal 4 agosto 2013 senza l'Ape (Attestato di prestazione energetica) i contratti di locazione o compravendita sono nulli. Previste sanzioni.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 07/08/2013 Aggiornato il 07/08/2013
Legge ecobonus: Attestato energetico obbligatorio per rogiti e affitti

Qualsiasi contratto d’affitto o di vendita è nullo se non accompagnato dall’Ape, l’Attestato di prestazione energetica. A stabilirlo è la legge di conversione del dl 63/2013. Si tratta della legge 90 del 3 agosto 2013 (in vigore dal 4 agosto 2013), che regola le norme sull’ecobonus. In base a questa legge l’Ace (attestato di certificazione energetica) assume la denominazione di Ape (attestato di prestazione energetica), a decorrere proprio dal 4 agosto 2013. E la legge stessa precisa che “l’attestato di prestazione energetica deve essere allegato al contratto di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito e ai nuovi contratti di locazione, pena la nullità dei contratti stessi“. L’Ape era già previsto dal dl 63/2013: non farlo e non agire secondo quanto dice la legge comporta sanzioni durissime che vanno:

  • da un minimo di 3 mila euro a un massimo di 18 mila per i proprietari e i costruttori in caso di contratto di vendita;
  • da 300 a 1.800 euro in caso di contratto di affitto per i locatori;
  • da 500 a 3 mila euro per gli agenti immobiliari che omettono l’Ape nell’annuncio pubblicitario.

La nullità del contratto è poi sanzione grave in quanto significa trasferimento immobiliare non effettuato e disposizioni disciplinari per il notaio rogante.

C’è però un questione da considerare ed è che l’argomento “prestazione energetica degli edifici” è soggetta anche a legislazione regionale. E quindi la legge statale vale solo finché la Regione non provvede con una propria legislazione. Che, per prevalere su quella statale, deve essere necessariamente “specificamente” emanata in attuazione della direttiva 2010/31/UE.

Al momento vige l’obbligo dal 4 agosto 2013 di allegare l’Ape a contratti di affitto o compravendita, pena la nullità. Tutto questo fino a che il Governo non sospenderà questo obbligo, come pare sia deciso a fare, probabilmente entro settembre.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 1 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!