Riscaldare l’ambiente con il climatizzatore, come risparmiare il 57% in bolletta

Usare il climatizzatore in inverno è la scelta più economica, ma 9 italiani su 10 non lo sanno. Questo quanto emerso da un'indagine IPSOS, che ha messo in luce la disinformazione sull'argomento. Riscaldare con il climatizzatore invece permette di migliorare l'efficientamento energetico e ridurre l'impatto ambientale.

Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 06/01/2024 Aggiornato il 06/01/2024
Daikin_Climatizzatore_EMURA_III

L’80% dell’energia consumata dalle famiglie è imputabile a riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria. Non solo, insieme ai costi sostenuti dalle famiglie, esistono anche quelli ambientali: riscaldare e raffrescare gli immobili, infatti, produce il 20% della CO2 immessa annualmente nell’atmosfera, un valore superiore a quello del traffico veicolare. È dunque possibile conciliare efficientamento energetico e risparmio in bolletta?

Secondo una ricerca condotta da IPSOS, il 30% degli intervistati dichiara di non utilizzare mai il climatizzatore in inverno a causa dei possibili alti consumi e quindi per timore di un aumento dei costi. Tuttavia, al contrario di quanto si possa credere, i climatizzatori con tecnologia a pompa di calore hanno un’efficienza energetica elevata, che permette di ridurre i costi in bolletta fino al 57% rispetto alla caldaia a gas tradizionale.

Dati confermati anche da un recente studio di ENEA che ha comparato, in 5 città italiane, i consumi di riscaldamento tramite caldaia a gas tradizionale o climatizzatore, per un appartamento “tipo” di circa 100mq e a basso isolamento. Ipotizzando di utilizzare il climatizzatore per riscaldare, il risparmio in valori assoluti per una famiglia sarebbe di ben 1.180 euro a Cuneo, 955 euro a Milano, 586 euro a Roma, 533 euro a Napoli e 308 euro a Palermo. Vale a dire dal -46% per Cuneo al -57% di Palermo. Questo è dovuto al fatto che, come evidenziato anche dal Politecnico di Milano, rispetto ad una caldaia a gas tradizionale, una pompa di calore richiede poco più di un quarto dell’energia per generare il medesimo risultato. In più, con i climatizzatori di ultima generazione, è possibile monitorare i consumi in tempo reale tramite app, così da non avere alcuna sorpresa in termini di costi.

Assoclima stima che ad oggi in Italia siano installati oltre 17 milioni di climatizzatori con i quali è possibile riscaldare gli spazi residenziali: è un enorme potenziale ancora inattivato, che non viene sfruttato a pieno. Ad esempio, come emerge dalla ricerca, circa 20% di chi afferma di non utilizzare il climatizzatore in inverno decide di non farlo perché non è a conoscenza della funzione riscaldamento. È necessario quindi un cambio di passo, anche culturale, che al contrario vada sempre più verso l’adozione del climatizzatore tutto l’anno, in considerazione della sua ricaduta positiva sia sulle persone, i cui consumi e costi in bolletta sono ridotti in modo tangibile, che sul Pianeta grazie al minor impatto ambientale di questa tecnologia.

La sostenibilità è un tema centrale anche per il settore del riscaldamento, sul quale si registrano ancora poca consapevolezza e convinzioni errate da parte degli italiani e che si riflettono anche sulla percezione dell’utilizzo del climatizzatore: secondo i dati della ricerca, 7 intervistati su 10 ritengono che riscaldare le proprie abitazioni con il climatizzatore avrebbe un impatto ambientale peggiore o uguale rispetto al riscaldamento a gas, con un 11% che ritiene che sia addirittura molto peggiore. Dati che vanno in direzione opposta a quanto evidenziato dallo studio ENEA secondo il quale, grazie all’utilizzo del climatizzatore, la riduzione delle emissioni di CO2 sia considerevole, dal 70% in meno di Cuneo al 76% di Palermo.

Per il 30% degli intervistati lo scarso utilizzo del climatizzatore in inverno è legato anche alla percezione di una qualità dell’aria peggiore che risulterebbe essere più secca, così come la sensazione che il calore non duri a lungo e, infine, al desiderio di non avere getti d’aria diretti.

Come utilizzare, quindi, al meglio il climatizzatore per ottimizzare il comfort all’interno degli spazi abitativi? Secondo Daikin – noto brande del settore climatizzazione, riscaldamento e purificazione dell’aria – è bene tenere sempre a mente una serie di buone pratiche e consigli per poter sfruttare tutti i vantaggi connessi al climatizzatore anche durante i mesi più freddi:

  • per evitare la sensazione di aria secca, basta impostare la temperatura attorno ai 23°C e diminuire la velocità della ventola al minimo, anziché temperature più elevate usate di solito, permette proprio di evitare che l’aria sia percepita come secca pur garantendo il massimo comfort termico.
  • Per mantenere una temperatura sempre costante in tutti gli spazi di casa è bene attivare l’oscillazione verticale e orizzontale delle alette del climatizzatore, così da garantire che l’aria arrivi in modo costante e lento in ogni punto della stanza riscaldata, uniformando la temperatura.
  • Per non provare la sensazione di getti d’aria diretti è sufficiente impostare la modalità notturna, che offre una buona portata senza però la percezione di flussi d’aria addosso e garantisce, allo stesso tempo, la massima silenziosità qualora si stia lavorando.
  • L’app integrata consente di avere sempre sotto controllo i propri consumi in tempo reale, inoltre si ha accesso a tutti i comandi, anche da remoto, senza bisogno di dover utilizzare il telecomando. Infine, l’app permette di usare direttamente gli assistenti vocali presenti in casa per il massimo della comodità.

In sintesi, quanto emerso, ha messo in luce che:

  • circa il 20% degli italiani non utilizza il climatizzatore in inverno poiché non sa che può essere usato come riscaldamento. Il 48%, invece, non la reputa un’opzione adeguata per riscaldare casa.
  • L’88% dichiara che l’uso del climatizzatore in inverno comporti un aumento dei costi. In realtà, utilizzandolo, grazie all’elevata efficienza energetica permette di ridurre i costi in bolletta fino al 57% rispetto alla caldaia a gas tradizionale e di ridurre le emissioni di CO2 fino al 76%
  • Il 30% dichiara di non utilizzarlo perché il comfort che offre non è ottimale (aria secca, calore momentaneo, temperatura non uniforme e flussi d’aria diretti). In realtà, come suggerito dall’azienda Daikin, esistono diversi accorgimenti per mitigare significativamente o eliminare questi inconvenienti.

C’è dunque ancora molta strada da fare per sensibilizzare la popolazione all’utilizzo di climatizzatori multisplit e a pompa di calore come strumenti per riscaldare efficacemente gli spazi abitativi, risparmiare fino al 57% sulla bolletta e ridurre le emissioni fino al 76% e di conseguenza impatto ambientale. 

Con piccoli cambiamenti nella nostra routine, possiamo contribuire a un futuro più sostenibile, riducendo il nostro impatto ambientale e aiutando a preservare il nostro pianeta per le generazioni future. Tra i suggerimenti pratici c’è anche quelli di prevedere un controllo della climatizzazione diviso per zone con appositi zoning per aumentare l’efficienza energetica nelle case. Con la zonificazione si può infatti riscaldare o raffreddare solo le zone della casa in uso: con controlli individuali per ogni stanza, si ottimizza l’uso dell’energia, evitando di riscaldare o raffreddare stanze vuote o inutilizzate. 

Soggiorno IAQ Airzone

EasyZone IAQ – Il tutto-in-uno per la zonificazione e il controllo della qualità dell’aria, delle temperature minime e massime con la funzione Eco-Adapt. La soluzione Plug&Play consente di zonificare una unità interna a condotti flessibili; controlla da 2 a 8 zone in modo indipendente e da qualsiasi luogo attraverso l’app Airzone Cloud. Usato con Flexa 3.0, permette il controllo zonificato di unità Inverter e VRF. http://www.airzonecontrol.com

Valvola termostatica intelligente Airzone

Anche quando il riscaldamento avviene tramite termosifoni, si può risparmiare e controllarne la temperatura in modo efficiente, stanza per stanza, tramite un pannello comandi o un app, anche da remoto. Nella foto, valvola termostatica senza fili e comandabile da remoto AZX6AC1VALR  Airzone VALR per radiatori. Prezzo 58 euro. http://www.airzonecontrol.com

Climatizzatori per riscaldare e risparmiare

  • Daikin Climatizzatore EMURA III
  • Vitoclima 300-S di Viessmann
  • BEEPGH di Beko
  • Cristallo 2 di Clivet
  • Energy Pro Plus di Hisense
  • Emura III di Daikin
  • Shorai Edge di Toshiba funziona con tecnologia inverter, e è disponibile per applicazioni in mono e multi split, in 7 taglie di potenza a partire da 7.000 Btu/h. Per ridurre il rumore e migliorare il comfort, la funzione Silent dimezza il livello sonoro dell’unità esterna, mentre la funzione Quiet riduce il rumore dell’unità interna. In classe A+++, è gestibile anche da remoto ed è proposto in versione bianca o nera. L’unità interna misura L 80 x P 23 x H 29 cm. Prezzo da rivenditore. www.toshibaclima.it
  • EasyZone IAQ, il sistema tutto in uno per la zonificazione e il controllo della qualità dell’aria, per impianti di climatizzazione canalizzati
  • Haori di Toshiba
 
multisplit SHORAI edge black toshiba

Shorai Edge di Toshiba funziona con tecnologia inverter, e è disponibile per applicazioni in mono e multi split, in 7 taglie di potenza a partire da 7.000 Btu/h. Per ridurre il rumore e migliorare il comfort, la funzione Silent dimezza il livello sonoro dell’unità esterna, mentre la funzione Quiet riduce il rumore dell’unità interna. In classe A+++, è gestibile anche da remoto ed è proposto in versione bianca o nera. L’unità interna misura L 80 x P 23 x H 29 cm. Prezzo da rivenditore. http://www.toshibaclima.it

Climatizzatore multisplit Vitoclima 300-S di Viessmann

Vitoclima 300-S di Viessmann

Il climatizzatore multisplit Vitoclima 300-S di Viessmann consente di collegare a una singola unità esterna fino a 5 unità interne, anche di tipologia diversa (split a parete, canalizzata, a cassetta, a console, a soffitto / pavimento). Si possono così realizzare impianti da 14.000 a 42.000 Btu/h con oltre 170 combinazioni di unità interne, in grado quindi di soddisfare le diverse esigenze di comfort in tutti gli spazi di casa. Grazie all’utilizzo di compressori ad inverter, di componenti compatti e resistenti e soprattutto del gas refrigerante R32 come vettore energetico, questo apparecchio può garantire bassi consumi energetici (classe A++), silenziosità pari al brusìo di un bosco (fino a 24 dB) e salvaguardia per l’ambiente. La modalità deumidificazione permette di abbattere l’umidità e prevenire la formazione di muffe, inoltre per le unità a parete è disponibile anche la funzione plasma freddo in grado di sanificare gli ambienti. Le versioni a parete ed a console dispongono di modulo Wi-Fi per il comando a distanza tramite APP per smartphone o tablet di serie. Prezzo su progetto. http://www.viessmann.it

BEEPGH di Beko

BEEPGH di Beko

Il condizionatore a parete monosplit BEEPGH della gamma Evolution Pro di Beko garantisce meno consumo energetico e un ampio intervallo operativo fino a temperature esterne di +50°c e-20°c. Dispone della classe di efficienza energetica A+++ in raffrescamento e A++ in riscaldamento. Grazie all’efficienza è possibile consumare meno energia elettrica, assicurando quindi sia un beneficio all’ambiente che un notevole risparmio in bolletta. È dotato del sistema di pulizia a luce UV-C, dispone del sistema Hygiene Max UVC, un sistema in grado di eliminare microorganismi patogeni, virus e muffe dall’ambiente domestico e di purificare l’aria dell’ambiente. Si può controllare anche da remoto e con comandi vocali tramite l’app HomeWhiz. Il modello è disponibile in due versioni in base alle necessità di raffrescamento e riscaldamento (Btu/h 9000 e 12000). http://www.beko.com

Climatizzatore Cristallo 2 di Clivet

Cristallo 2 di Clivet

Cristallo 2 è il sistema monosplit e multisplit di Clivet con refrigerante ecologico R32 ad altissima efficienza energetica in A+++ (raffreddamento) / A++ (riscaldamento), che può essere comodamente gestito via smartphone con l’applicazione NetHome Plus o tramite assistente vocale Amazon Alexa e Google Assistant. Il design unico con pannello Alto Design dalle linee decise ed eleganti e finitura opaca lo rende adatto ad ogni tipo di arredamento. Con Cristallo 2 il comfort e salute delle persone raggiungono il massimo livello grazie al flusso d’aria multidirezionale, alla funzione Breeze Away ed all’avanzato sistema di purificazione. http://www.clivet.com

Climatizzatore Energy Pro Plus di Hisense

Energy Pro Plus di Hisense

La gamma Energy Pro Plus di Hisense si contraddistingue per un design minimalista e dalle linee pulite, capace di adattarsi all’estetica di qualsiasi abitazione. Disponibile nelle taglie da 2,5 kW a 3,5 kW, sia nelle versioni mono che multisplit, è dotata di sensore di presenza Smart Eye, che utilizza la scansione a infrarossi per individuare la posizione delle persone e l’attività in corso, adattando di conseguenza il funzionamento e il flusso d’aria del climatizzatore. Grazie alla tecnologia TMS basata sull’Intelligenza Artificiale, questa serie è in grado di creare e mantenere un clima domestico sempre confortevole: basandosi sui parametri più importanti, come temperatura, umidità e ventilazione, regola automaticamente il climatizzatore. Efficienza energetica A+++. Utilizza il gas ecologico R32 e un compressore DC Inverter per ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Inoltre, il sistema di purificazione dell’aria Hi-Nano inibisce la proliferazione di virus e batteri grazie all’azione di ioni negativi e positivi rilasciati nell’ambiente, generando 1 milione di ioni per cm3, diffondendoli in ogni angolo della stanza. Si tratta di soluzioni smart dotate di connessione Wi-Fi integrata e che possono essere gestite a distanza tramite l’applicazione ConnectLife. Non manca poi la comoda possibilità di controllare i climatizzatori attraverso la propria voce, grazie alla compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant. Prezzo a partire da 899 euro. http://www.hisense.it

Climatizzatore Emura III di Daikin

Emura III di Daikin

Il climatizzatore Emura 3 di Daikin è stato progettato per ottenere prestazioni eccezionali in ogni stagione e fornire comfort tutto l’anno, garantendo ottima efficienza anche da un punto di vista energetico. Infatti, la terza generazione di Emura è più efficiente rispetto ad un prodotto analogo in classe A, riducendo i consumi fino al 70% nell’utilizzo in freddo e fino al 50% in caldo. Inoltre, è un apparecchio estremamente silenzioso, pressoché impercettibile mentre è in funzione, in modalità Silent raggiunge infatti una pressione sonora di 19 dBA. È possibile monitorare i consumi tramite l’app Onecta che permette di gestire il climatizzatore in qualsiasi momento, anche lontano da casa. Prezzo a partire da 2.199 euro, comprensivo di installazione. http://www.daikin.it

Haori di Toshiba

Haori di Toshiba

Haori di Toshiba è un climatizzatore in grado di coniugare tecnologia e prestazioni avanzate al design diventando anche un elegante elemento d’arredo, riscalda, raffredda, deumidifica e filtra allo stesso tempo. L’innovativa cover con rivestimento in tessuto rimovibile è facilmente sostituibile. Le unità interne sono compatibili sia con unità esterne di tipo monosplit che di tipo multisplit di Toshiba a cui è possibile collegare fino a 5 unità interne con diverse cover personalizzate. La classe di prestazione energetica è A+++ in raffrescamento e riscaldamento in qualunque condizione di utilizzo. Il Wi-Fi integrato consente il semplice controllo del climatizzatore tramite l’app “Toshiba Home AC Control” ed è compatibile con i sistemi di riconoscimento vocale Home Assistant di Google e Alexa di Amazon. Per la qualità dell’aria, attente ricerche hanno identificato stretti legami tra disturbi respiratori e l’esposizione a particelle atmosferiche fini, che possono trasportare batteri e virus, questo climatizzatore dispone di due dispositivi di filtraggio per ridurre queste particelle e creare un ambiente interno salutare. Questo dispositivo altamente efficace che purifica l’aria usando ioni d’argento, ciò ha un effetto deodorante, rinfresca l’aria e neutralizza fino al 99,9% di virus e batteri contribuendo a garantire un comfort ottimale per tutta la famiglia. Il filtro al plasma con ionizzatore assorbe e neutralizza le particelle inferiori a 0,001 μm, come polvere fine, polline, spore di muffa e virus. La batteria interna autopulente riduce l’accumulo di umidità sulla batteria impedendo così il deposito di qualsiasi impurità. La ventola interna continua a funzionare anche dopo lo spegnimento dell’unità per eliminare ogni traccia di umidità, assicurare una performance duratura e mantenere un’elevata qualità dell’aria nell’ambiente. http://www.toshibaclima.it

Soggiorno IAQ Airzone

Con EasyZone IAQ, il sistema tutto in uno per la zonificazione e il controllo della qualità dell’aria, ideale negli impianti canalizzati dove non ci sono split singolarmente regolabili, si possono controllare le temperature minime e massime con la funzione Eco-Adapt. La soluzione Plug&Play consente di zonificare una unità interna a condotti flessibili. Controlla da 2 a 8 zone in modo indipendente e da qualsiasi luogo attraverso l’app Airzone Cloud. Usato con Flexa 3.0, permette il controllo zonificato di unità Inverter e VRF. http://www.airzonecontrol.com

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.33 / 5, basato su 6 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!