Il controllo digitale dei consumi di calore e acqua

Le soluzioni per il controllo dei consumi diventano digitali e l'utente, informato meglio e con continuità, sviluppa una maggiore consapevolezza sul suo potenziale contributo a tutela dell'ambiente.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 24/01/2021 Aggiornato il 24/01/2021

Non sarà più necessario prendere appuntamento per far leggere il contatore o comunicarne periodicamente la lettura: i sistemi IoT (Internet of Things) hanno raggiunto anche i sistemi di controllo dei consumi di energia e acqua, grazie all’inserimento di soluzioni digitali in grado di gestire i loro dati.

Nello specifico, le soluzioni proposte dai principali attori in questo settore si occupano di monitorare i dati relativi ai consumi effettuati negli immobili, incrementando il livello di comodità degli inquilini ma anche la loro consapevolezza sull’efficienza energetica del proprio stabile. Essendo aggiornati con maggior frequenza e precisione sui propri consumi, infatti, si stima una crescita concreta della consapevolezza del singolo sul proprio contributo a proposito di contenimento dell’impatto sull’ambiente, con un conseguente taglio del 20% sui consumi (e sui costi) annui per il riscaldamento.

Oltre a controllare i consumi, i sistemi digitali legati agli impianti di acqua ed energia ne monitorano anche il corretto funzionamento, sia degli impianti di piccola scala – come quelli per gli edifici monofamiliari – sia relativamente agli impianti di riscaldamento condominiali. Attraverso il collegamento a specifici portali, vengono controllate e risolte le richiesta di assistenza tecnica e vengono forniti diversi servizi per gli utenti, fra cui la visualizzazione dell’elenco degli impianti collegati, la distinta delle spese (con dati di subentro, millesimi e anticipi) e grafici relativi ai consumi di calore, acqua calda e acqua fredda per singolo impianto. Seguendo in parte il funzionamento delle tecnologie di manutenzione predittiva – cioè quella effettuata a seguito dell’individuazione di uno o più parametri che non rispondono come dovrebbero – i sistemi di controllo digitale sui consumi possono  avvisare il gestore in caso di perdite nelle varie utenze e inviare, in tempo reale e in pochi passaggi, le richieste per interventi tecnici.

Un sistema digitale di controllo che contribuisce, grazie alla sua efficienza, a modificare i comportamenti degli inquilini e ad incrementare la loro attenzione verso il contenimento dei consumi energetici.

ista connect per il controllo dei consumi

Il sistema Ista Connect per il controllo dei consumi: consente agli utenti un monitoraggio costante dei propri consumi di energia ed è accessibile anche da remoto; si può utilizzare per valutare il consumo per dispositivo o per stanza, e stilando un’analisi per anno, mese o settimana. www.ista.com

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!
Tags:Ista