Umidità nei muri, come riconoscerla

La presenza di umidità nelle murature può essere dovuta a svariati fattori. Distinguere l’origine è fondamentale per risolvere il problema. Seguiteci anche nei prossimi appuntamenti.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 22/06/2013 Aggiornato il 02/08/2013
Umidità nei muri, come riconoscerla
Foto tratta da catalogo Fassa Bortolo
Scopri le cause

Spesso il motivo principale è un’impermeabilizzazione inadeguata della struttura, a volte si tratta dell’utilizzo di materiali da costruzione non idonei, perché assorbono acqua in modo eccessivo. Oggi questo si riscontra soprattutto nei casi di recupero ai fini abitativi di edifici rurali dismessi. Ci sono poi situazioni in cui il problema si presenta per una serie di fenomeni accidentali.

Riconosci il problema

Se si riscontra sui muri interni, esterni o sui pavimenti uno solo o alcuni dei fenomeni elencati qui sotto, certamente l’edificio è intaccato dall’umidità:

  • efflorescenze (patina bianca sulla superficie dovuta ai sali cristallizzati)
  • macchie e aloni
  • microrganismi (muffe e funghi)
  • distacco di intonaco
  • sollevamento dei pavimenti

Questi elementi non sono tutti cause di degrado irreversibile della costruzione, ma è comunque necessario porvi rimedio con tempestività. Per questo si consiglia sempre di interpellare alle prime avvisaglie un tecnico o un’impresa specializzata. In base a ciò che riscontrerà durante il sopralluogo, provvederà a intervenire scegliendo la soluzione più idonea.

Valuta il danno

L‘effetto più visibile della presenza di umidità è l’alterazione dell’aspetto estetico, ma l’aspetto più grave è la conseguenza sul comfort e la salubrità delle abitazioni; gli ambienti umidi, infatti, non sono sani e possono essere causa di malesseri fisici. Ancora più pericoloso se a essere compromessa è la tenuta della struttura, perché quanto più la muratura assorbe l’acqua, tanto più questa diminuisce la propria capacità meccanica. Infatti se trattengono umidità in percentuale superiore al 70-80%, i materiali si possono corrodere e disgregare. In più le pareti umide riducono il loro potere coibente, il che vuol dire che non sono più in grado di fornire la tenuta termica.

immagine tratta da catalogo s. paolo

Immagini tratte da catalogo S. Paolo

Perché si forma

I casi più comuni per cui si forma l’umidità sono:

  • Risalita capillare: l’acqua presente nel suolo risale lungo i muri attraverso i pori capillari dei materiali da costruzione
  • A causa di infiltrazioni: l’umidità contenuta nel terreno è a contatto diretto con fondamenta o muri controterra dell’edificio
  • Se c’è condensa: il vapore acqueo dell’aria o prodotto negli ambienti si accumula allo stato liquido sul muro freddo

carbonara-risalita-capillare-schema

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!