Costruire una casa prefabbricata di legno: che cosa occorre sapere

Dalla scelta del terreno al preventivo, ecco ciò che serve quando si abbia intenzione di costruire una casa prefabbricata di legno.

Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 10/07/2022 Aggiornato il 10/07/2022
cantiere casa prefabbricata di legno ©Decimo Primo - Case in Legno

Costruire una casa prefabbricata di legno può essere una scelta sostenibile, dal punto di vista sia ambientale sia economico. È necessario tuttavia, come per qualsiasi altra nuova costruzione, acquisire tutte le informazioni sul terreno che si ha a disposizione o che si vuole comprare. E avere un progetto.

Dove costruire una casa prefabbricata di legno

Dato il grado di innovazione tecnica e l’ampia varietà costruttiva e tipologica degli attuali sistemi architettonici industrializzati, la posizione geografica non è influente. Un edificio di legno può essere realizzato in qualsiasi contesto, su qualsiasi terreno. E flessibilità e duttilità del materiale stesso si prestano a ogni tipo di nuova costruzione – a uno o a più piani (inclusi palazzi in elevazione) –, così come ad ampliamenti o sopraelevazioni di strutture esistenti.

In generale, le normative per costruire una casa prefabbricata di legno sono le stesse delle abitazioni realizzate in modo tradizionale. È infatti sempre il comune di appartenenza che, una volta visionato il progetto, dà via libera al cantiere in una determinata zona, ovviamente libera da ogni vincolo preesistente (come ad esempio può essere quello paesaggistico).  

Dunque è necessario avere a disposizione un lotto di terreno (non agricolo) che possieda i necessari valori di edificabilità. Meglio comunque fare sempre una verifica preventiva, presso l’ufficio tecnico del proprio comune, per capire se il sito prescelto sia davvero libero da vincoli che potrebbero portare spiacevoli sorprese in un secondo momento.

casa prefabbricata di legno ©Decimo Primo - Case in Legno

Casa prefabbricata di legno (x-lam) unifamiliare Cattleya, realizzata da Decimo Primo alle porte di Treviso. L’abitazione si sviluppa su una superficie di circa 230 mq, più altri 120 mq coperti a portico. La posa dell’intera struttura portante di legno è stata compiuta in circa dieci giorni, comprensivi della realizzazione del pacchetto di copertura e delle guaine impermeabilizzanti. La fase di progettazione esecutiva e strutturale ha richiesto invece più tempo, per garantire una perfetta esecuzione di tutte le successive fasi di cantiere. www.decimoprimo.it

 

Quanto costa costruire una casa prefabbricata di legno

Una volta selezionato il terreno giusto, il passo successivo è chiedere un preventivo a una azienda specializzata. Al fine di conoscere il reale costo per costruire una casa prefabbricata di legno è però necessario essere in possesso di un progetto architettonico, meglio se già sviluppato ad un grado piuttosto particolareggiato. Infatti più questo è definito e maggiore di conseguenza è la precisione della stima economica. Come per qualsiasi altro tipo di costruzione, per il progetto ci si può rivolgere a un professionista di fiducia, ma alcune aziende di settore sono in grado di offrire il servizio, grazie agli uffici tecnici interni.

Costruire una casa prefabbricata di legno può costare indicativamente intorno ai 1.800 euro/mq. Cifra ovviamente di massima, in quanto il valore oscilla in base a diversi fattori, come ad esempio la scelta dei materiali e delle finiture, il tipo di impianti, oltre l’eventuale variazione del prezzo delle materie prime o del mercato.

  • ©Decimo Primo - Case in Legno
  • lavorazione ©Decimo Primo - Case in Legno

Dal preventivo alla realizzazione

Una volta accettato il preventivo, si procede con la progettazione strutturale da parte dell’azienda prescelta. Si tratta di una fase delicata, in quanto ogni singolo elemento strutturale – solai, copertura, porte, finestre, impianti tecnici… –, è progettato al millimetro, nel senso letterale del termine. E l’interazione tra proprietario, progettista e azienda si fa sempre più stretta. Un processo che può portare via tempo, all’apparenza, ma che consente di procedere senza problemi una volta in cantiere, in fase di posa e di montaggio.

È poi grazie al meticoloso lavoro di calcolo e di progettazione iniziale se il preventivo diventa un valore certo e non si avranno sorprese in corso d’opera.

Da ricordare che il cantiere per costruire una casa prefabbricata di legno richiede tempistiche ridotte rispetto a uno tradizionale, oltre a un dispendio minore di risorse ambientali. In quanto le componenti architettoniche arrivano sul luogo già pronte per essere assemblate a secco.

Foto esterni e interni casa prefabbricata Cattleya, realizzata da Decimo Primo

  • casa prefabbricata di legno ©Decimo Primo - Case in Legno
  • zona pranzo ©Decimo Primo - Case in Legno
  • cucina ©Decimo Primo - Case in Legno
  • soggiorno ©Decimo Primo - Case in Legno
  • piscina ©Decimo Primo - Case in Legno
  • posa in opera ©Decimo Primo - Case in Legno
  • cantiere casa prefabbricata di legno ©Decimo Primo - Case in Legno
  • cantiere ©Decimo Primo - Case in Legno
  • impianto riscaldamento a pavimento ©Decimo Primo - Case in Legno
  • lavorazione ©Decimo Primo - Case in Legno
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!