Doccia a pavimento: a Cersaie 2021 l’innovazione tecnica

Pulizia formale e praticità in tutta sicurezza con i sistemi tecnici per doccia a pavimento presentati a Bologna a Cersaie 2021
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 28/09/2021 Aggiornato il 28/09/2021
cersaie docce a pavimento

Per il bagno, tra le tendenze che ormai si sono sempre più affermate negli ultimi anni, si conferma quella della doccia a pavimento (ovvero senza la presenza del piatto doccia, pur anche il più sottile), anche grazie alle nuove soluzioni che ne semplificano l’installazione o che la rendono più funzionale. Ambienti “walk in”, accessibili e sicuri per tutti, che rendono la doccia inclusiva e ampliano lo spazio a disposizione, nel contempo lasciando piena libertà espressiva alle peculiarità estetiche del rivestimento, sia a parete sia soprattutto a pavimento.

Una soluzione ideale per chi inoltre prediliga il minimalismo formale e ami godere della matericità di lastre ceramiche e piastrelle di grès porcellanato, che al 38° Cersaie 2021 diventa più che possibile, oltre che semplice e sicura. Infatti anche Ponte Giulio presenta in fiera a Bologna la propria versione di doccia a pavimento, votata alla sicurezza e all’inclusività, una zona “total shower” life caring design, abbinata a sedute belle e funzionali, rispondenti a diverse esigenze.

Sistema doccia sicura Solo di Ponte Giulio

Sistema doccia sicura di Ponte Giulio, www.pontegiulio.com

A Cersaie 2021, la nuova doccia a pavimento si propone dunque con nuove soluzioni tecniche che ne agevolano la messa in opera. Se infatti fino a qualche tempo fa una doccia a pavimento poteva essere sconsigliata da professionisti e posatori – per gli ovvi problemi tecnici di infiltrazione dell’acqua, oltre che di complessità di posa in opera del rivestimento – oggi il dubbio non sussiste più. Grazie all’avanzamento della ricerca nel settore e all’affinamento delle soluzioni disponibili, le aziende hanno ampliato i loro cataloghi includendo sistemi sempre più all’avanguardia, sia di impermeabilizzazione sia di scarico.

Doccia a pavimento con canaline invisibili

Le canaline di conversa dell’acqua diventano così sottili da risultare invisibili, i sifoni sono orientabili e ridotti, le griglie di raccolta scompaiono grazie alla possibilità di rivestirle con il medesimo materiale della pavimentazione. Un risultato che lascia a vista solo le fessure di scorrimento del liquido ma che tuttavia non esclude la praticità della pulizia e della eventuale manutenzione. Ogni elemento esterno è infatti facilmente rimovibile e ispezionabile, ai fini dell’igiene e dell’efficienza funzionale.

Canalina per doccia a pavimento di OMP TEA

Canalina per doccia a pavimento di OMP TEA

Canalina per doccia a pavimento di OMP TEA

Canalina per doccia a pavimento di OMP TEA

Per la doccia a pavimento con impermeabilizzazione a letto sottile, OMP TEA presenta a Cersaie 2021 una nuova gamma di canaline, completamente invisibili. La griglia della canalina stessa è infatti provvista di appositi bordi per il contenimento della piastrella e il tradizionale profilo che delimita la feritoia di drenaggio dell’acqua è sostituito da una dima provvisoria, da eliminare una volta ultimata l’opera d’installazione. In tal modo, tolte tutte le parti a vista dello scarico, il risultato è quello di una doccia a filo pavimento in cui resta visibile esclusivamente la fessura di scorrimento dell’acqua. Questa nuova famiglia di prodotto è disponibile per le serie Esseflow, Nanoflow e Renova dell’azienda, che mantengono tutte le caratteristiche di pregio delle versioni tradizionali, ovvero acciaio inox AISI 316, fornitura standard dell’impermeabilizzazione perimetrale dello scarico e della sifonatura estraibile, ridotto ingombro sotto-pavimento. www.omptea. eu

Per impermeabilizzare il sottofondo

Unitamente al redesign dei componenti tecnici, come canaline e griglie, l’innovazione ha portato anche allo studio dei sistemi di isolamento del sottofondo sottostante la doccia a pavimento. Le apposite guaine impermeabili sono sempre più performanti e soprattutto semplici da posare in opera, con accessori e modalità che tengano sotto controllo anche i punti più difficili, come gli angoli e i profili di contatto tra parete e pavimento.

Inoltre, sono ormai disponibili anche appositi pannelli di EPS ad alta densità, da tagliare su misura, capaci di dare la giusta pendenza al piano di calpestio e di conseguenza di indicare al posatore le dimensioni ottimali del rivestimento perimetrale.  

Sistema Proshower System di Progress Profiles

Sistema Proshower System di Progress Profiles

Appositamente per le docce “walk in”, Progress Profiles ha brevettato Proshower System, che valorizza l’estetica minimalista garantendo un deflusso corretto e senza ristagni dell’acqua, a vantaggio di sicurezza e salubrità. Il sistema, presentato a Cersaie 2021, è composto da diversi elementi, a partire dal pannello Proshower Panel Linear che garantisce la perfetta pendenza della pavimentazione dopo la posa del rivestimento ceramico, corredato da un reticolo centimetrico in grado di facilitarne il taglio, assicurando così la massima precisione. Il kit a disposizione include inoltre la membrana impermeabilizzante Profoil e una canalina di raccolta, da scegliere Proshower Base Drain, di acciaio inox, o Proshower Base Drain Eco, di polipropilene. Entrambe sono dotate di scarico con sifone orientabile a 360° e di flange di testa rimovibili per collegare due o più canaline, mentre il sifone sotto alla griglia è facilmente ispezionabile e pulibile. E per una maggiore personalizzazione l’azienda trevigiana propone anche cinque diversi modelli di griglie di finitura di acciaio inox, oltre alla possibilità di piastrellare la griglia con il medesimo rivestimento del pavimento. www.progressprofiles.com

Membrane liquide in casi speciali

Quando poi il bagno ha una pianta non ortogonale o una situazione per cui negli spazi esistenti sia di difficile gestione l’utilizzo di una soluzione impermeabilizzante tradizionale – come quella con teli impermeabilizzanti e rete di rinforzo, con aggiunta di nastri e bandelle – vengono in aiuto le soluzioni di tipo continuo. Prodotti specifici applicabili a mano con spatola, rullo o pennello, veloci da posare e da asciugare, che in certi casi riescono a dimezzare sia i tempi di cantiere sia i costi.

Membrana liquida monocomponente Aquamaster di Litokol

Membrana liquida monocomponente Aquamaster di Litokol

Quando risulti particolarmente difficoltoso impermeabilizzare un bagno dotato di doccia a pavimento mediante i tradizionali teli impermeabilizzanti, viene in aiuto la membrana liquida Aquamaster di Litokol, pronta all’uso. A base di resine sintetiche in dispersione acquosa, esente da solventi e a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (VOC), non necessita di posa di rete o tessuto di rinforzo e di bandelle sigillanti per la protezione degli angoli. In tal modo la stesura risulta efficace in ogni condizione e soprattutto semplice e veloce, con la riduzione delle fasi di lavorazione e di conseguenza delle tempistiche di cantiere. La posa del rivestimento può avvenire già dopo 24 ore dalla sua applicazione. www.litokol.it