Da muro rovinato a parete decorata: relooking con sorpresa

Il bello della ristrutturazione secondo l'architetto Clara Bona: dover cambiare idea in corso d'opera e riuscire a trasformare un imprevisto in un punto di forza del progetto. Come questo muro danneggiato che diventa una parete decorata di grande effetto, perfettamente in tinta con i mobili.

Architetto Clara Bona
A cura di Architetto Clara Bona, Monica Mattiacci
Pubblicato il 18/04/2019 Aggiornato il 03/05/2019
recupero parete

Ristrutturare la casa con clara bona

Anche quando il budget per il rinnovo di un appartamento è limitato o quando si vuole concludere un rinnovo il più velocemente possibile, è proprio il progetto a dover dare una svolta. Anche trasformando dei limiti in un vantaggio inaspettato. Proprio come nel restyling del bilocale di cui abbiamo già visto il lavoro sul soffitto dell’ingresso e l’apertura del corridoio sul soggiorno. In questo piccolo appartamento, nella cucina a parete curva che fa da sfondo alla zona pranzo era molto rovinata, con la pittura che si scrostava.

Per renderla più uniforme, abbiamo deciso di rasarla a gesso. Prima però è stato necessario “picozzarla”, per riportarla allo stato originale. Andando in cantiere per vedere come procedevano i lavori, ho scoperto che sotto vari strati di colla e intonaco era emersa una texture interessante, che sembrava quasi un decoro, giocata nei toni del grigio azzurro, che erano proprio i colori scelti per la laccatura dei mobili della cucina. La parete però non era completa: in alcuni punti erano state fatte delle tracce che poi erano state intonacate.

l'imbianchino inIzia a sistemare la parete

Mi è piaciuta l’idea di conservarla e valorizzarla, e la cliente è subito stata d’accordo. L’imbianchino ci ha rassicurato dicendo che avrebbe raccordato le parti intonacate. Nel video che vi mostriamo qui sotto si vede proprio come ha decorato le parti mancanti. Per proteggere la parete è stato poi dato un fissativo trasparente che evita che si sfaldi.

 

Ed ecco il risultato finale! A me piace moltissimo, lo trovo ancora più bello e particolare di una carta da parati! Ed è assolutamente unico. Tra l’altro, si abbina meravigliosamente al tavolo con piano in marmo che la proprietaria aveva già e che ha proprio lo stesso decoro. Così la zona pranzo della cucina è diventata molto particolare, partendo da qualcosa che all’inizio non era assolutamente previsto. Questo è il bello della ristrutturazione: ti mette sempre alla prova e ti richiede di cambiare idea in velocità, ma spesso i limiti e gli imprevisti possono diventare nuovi punti di forza del progetto.

Gallery: in cantiere 

Progetto di interior design e foto: architetto Clara Bona

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 2.5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!