Camini e stufe. Per scaldare e arredare

Non si tratta solo di una moda: camini e stufe offrono oggi nuovi vantaggi. Oltre a valorizzare gli ambienti con rivestimenti di pregio e il fascino del focolare, utilizzano energie rinnovabili e possono soddisfare il fabbisogno termico di diversi ambienti. In più, per l’acquisto sono previsti vari incentivi.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 25/03/2014 Aggiornato il 25/03/2014
Camini e stufe. Per scaldare e arredare
Tommy di L’Artistico

Con i modelli del passato i nuovi camini hanno in comune il fatto di essere elementi d’arredo in grado di rendere gli ambienti intimi e accoglienti, anche a fronte di un design moderno e spesso essenziale. Il focolare, che può essere considerato il cuore del camino, in cui avviene la combustione della legna (o un suo derivato) è invece diventato un prodotto altamente tecnologico. E non solo per la potenza termica e il rendimento che oggi sono spesso molto elevati. I maggiori produttori hanno perfezionato sistemi per il controllo e l’ottimizzazione della combustione e per la drastica riduzione di emissioni nocive nell’atmosfera. Inoltre le dispersioni termiche sono minori ed è possibile riscaldare in modo omogeneo più ambienti della casa.

Focolare: due tipologie

Aperto
Possono essere in ghisa, pronti per l’installazione, o in materiali refrattari, forniti in kit da assemblare in opera. Spesso insufficienti per il riscaldamento di ambienti molto ampi, sono indicati invece in alcuni casi per cucinare.
Chiuso
Funzionano solo a sportello chiuso, offrendo rendimenti nettamente superiori. La quantità controllata di aria e l’aggiunta di sfiatatoi fanno sì che il combustibile bruci in modo pulito ed efficiente, massimizzando il calore e diminuendo il consumo di legna.

Non solo nuove installazioni

Se si possiede un vecchio camino malfunzionante si può sostituirlo con un inserto: già dimensionato, va solo inserito nel vano e collegato alla canna fumaria.

L’estetica 
Se il focolare è la parte interna, l’aspetto esteriore del camino è costituito dal rivestimento. 
• I due elementi sono indipendenti, quindi la scelta dell’uno e dell’altro sarà basata su diverse esigenze: per esempio di prestazioni riscaldanti per il primo, di tipo estetico per il secondo.
• Tipiche dei camini sono le cosiddette “cornici”, così chiamate perché, applicate a installazione conclusa, contornano e caratterizzano il focolare che è stato inserito nel vano a parete. 
• Tra i materiali più utilizzati, marmo, pietra naturale e maioliche fatte a mano, per interni in stile tradizionale; acciaio verniciato per ambienti d’impronta contemporanea. Oppure ancora, passepartout sottilissimi ed essenziali.

Per uno o più ambienti

Prima di acquistare un camino, occorre avere presente l’utilizzo che se ne vorrà fare: decorativo, per cucinare o per riscaldare uno o più ambienti. In quest’ultimo caso, il tecnico impiantista deve calcolare il fabbisogno termico dell’abitazione, in base al quale verrà scelto un focolare con potenza termica adeguata. Per esempio, per scaldare 150-200 mc, servirà una potenza di 5-8 kW. Determinanti sono il volume complessivo da riscaldare, il grado di isolamento dell’edificio, la sua esposizione e la zona climatica. In particolare, per riscaldare più locali si può ricorrere a focolari chiusi dotati di sistemi di canalizzazioni ad aria calda. Opportunamente coibentate, diffondono in modo uniforme il calore che fuoriesce da bocchette presenti nelle singole stanze. Nei modelli più innovativi è presente una centralina elettronica che regola in modo preciso la diffusione del calore tra i vari ambienti in cui l’aria viene canalizzata.

I modelli ad acqua

Il focolare a legna o a pellet è un vero e proprio generatore di calore che, oltre a riscaldare, può anche produrre acqua calda. Per questo serve però un prodotto particolare, il termocamino ad acqua. l Tramite la combustione della legna o del pellet questo apparecchio produce l’acqua calda necessaria ad alimentare i caloriferi e/o i pannelli radianti di tutta la casa, proprio come una caldaia tradizionale a gas. In più, può essere collegato a impianti di riscaldamento esistenti, anche in associazione a pannelli solari. Una soluzione adottabile in abitazioni di ampie metrature, anche disposte su più livelli, purché la potenza sia idonea. l Per la produzione di acqua calda sanitaria, quando si sceglie un termocamino si può fare installare un serbatoio d’accumulo, dove immagazzinare l’acqua a una temperatura elevata e dalla quale l’impianto idrico-sanitario attinge al bisogno

A parete o al centro

Il primo tipo di collocazione è il più frequente. Di facile esecuzione è il raccordo con la canna fumaria, che si trova in genere all’interno o a ridosso del muro cui viene appoggiato. A centro stanza vengono invece inseriti i focolari bifacciali o passanti. La posa in opera va effettuata solo da professionisti in grado di rilasciare, alla fine dei lavori, la certificazione di conformità alla normativa (Uni 10683). La canna fumaria è fondamentale per il funzionamento e la sicurezza del camino, in quanto elemento deputato allo smaltimento dei fumi di combustione. Ogni camino deve essere collegato a un proprio condotto che possa scaricare i fumi nel punto più alto dell’edificio. A uso esclusivo devono essere anche la presa d’aria esterna e il comignolo. I raccordi alla canna fumaria possono avere un’inclinazione massima di 45°, in modo da agevolare l’evacuazione dei fumi.

È indicato anche per la sostituzione di camini esistenti l’inserto a legna in acciaio verniciato ad alto rendimento, con potenza termica massima di 12 kW; misura L 60 x P 40,3 x H 48,2 cm e, Iva esclusa, costa 1.190 euro Tommy di L’Artistico www.lartistico.com

È indicato anche per la sostituzione di camini esistenti l’inserto Tommy di L’Artistico a legna in acciaio verniciato ad alto rendimento, con potenza termica massima di 12 kW; misura L 60 x P 40,3 x H 48,2 cm e, Iva esclusa, prezzo 1.190 euro. www.lartistico.com

 

Il caminetto a legna con rivestimento in maiolica fatta a mano può riscaldare un volume di 210-360 mc, ha potenza termica nominale di 12,5 kW e misura L 160 x P 26 x H 138 cm; prezzo da rivenditore. York di Piazzetta  www.piazzetta.it

Il caminetto a legna York di Piazzetta con rivestimento in maiolica fatta a mano può riscaldare un volume di 210-360 mc, ha potenza termica nominale di 12,5 kW e misura L 160 x P 26 x H 138 cm; prezzo da rivenditore. www.piazzetta.it

 

Esiste anche in versione canalizzata il termocamino Forma 95 DX/SX/Wood di Mcz con potenza di 12,3 kW e rendimento dell’83%; misura L 94,5 x P 49 x H 58,3 cm; escluso rivestimento, prezzo 3.350 euro. www.mcz.it

 

L’inserto a pellet canalizzato ha un rendimento superiore all’87% e misura L 70 x P 59,1 x H 53,7 cm; prezzo da rivenditore. Box RC 1000 di Ravelli www.ravelligrou

L’inserto a pellet Box RC 1000 di Ravelli canalizzato ha un rendimento superiore all’87% e misura L 70 x P 59,1 x H 53,7 cm; prezzo da rivenditore. www.ravelligroup.it

 

È adattabile a qualunque focolare il rivestimento in marmo di Carrara bianco anticato e pietra Medea fiammata; misura L 197 x P 88 x H 132 cm e costa 2.758,80 euro San Diego di Palazzetti www.palazzetti.it

È adattabile a qualunque focolare il rivestimento San Diego di Palazzetti in marmo di Carrara bianco anticato e pietra Medea fiammata; misura L 197 x P 88 x H 132 cm; prezzo 2.758,80 euro. www.palazzetti.it

 

Ha una potenza di 3,3-9,5 kW l’inserto a pellet canalizzabile che misura L 54,6 x P 66,7 x H 49,5 cm; costa 2.550 euro Insert Line 490 di Thermorossi www.thermorossi.com

Ha una potenza di 3,3-9,5 kW l’inserto a pellet canalizzabile Insert Line 490 di Thermorossi che misura L 54,6 x P 66,7 x H 49,5 cm; prezzo 2.550 euro. www.thermorossi.com

Adatto per focolari a legna, il rivestimento è in marmo wengé, acciaio verniciato  e stonelite bianca; misura L 122 x P 85 x H 94 cm; prezzo da rivenditore. Life di Edilkamin www.edilkamin.com

Adatto per focolari a legna, il rivestimento Life di Edilkamin è in marmo wengé, acciaio verniciato e stonelite bianca; misura L 122 x P 85 x H 94 cm; prezzo da rivenditore. www.edilkamin.com

 

Con frontale in acciaio, l’inserto a pellet offre un rendimento fino al 91% ed è disponibile in due misure, con potenza da 16 e 22 kW; prezzo da rivenditore. Perseo di CT Pasqualicchio ] www.ctpasqualicchio.it

Con frontale in acciaio, l’inserto a pellet Perseo di CT Pasqualicchio offre un rendimento fino al 91% ed è disponibile in due misure, con potenza da 16 e 22 kW; prezzo da rivenditore. www.ctpasqualicchio.it

 

Il portalegna come elemento d’arredo l camino ad angolo  è valorizzato dal rivestimento in marmo giallo d’Istria e silva oro spazzolato. Lo spazio tra  le due spalle in marmo wengé spazzolato e trattato è utilizzato per riporre la legna. ν Rivestimento Brenta  di La Nordica-Extraflame www.lanordica-extraflame.com

Con portalegna come elemento d’arredo, il camino ad angolo è valorizzato dal rivestimento Brenta di La Nordica-Extraflame in marmo giallo d’Istria e silva oro spazzolato. Lo spazio tra le due spalle in marmo wengé spazzolato e trattato è utilizzato per riporre la legna. www.lanordica-extraflame.com

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!