Caldaie: non solo a condensazione

Antonia Solari
A cura di
Pubblicato il Aggiornato il 05/08/2018

Il settore delle caldaie è in continua evoluzione e, se i modelli a condensazione sono ormai lo standard, le proposte si allargano verso sistemi ibridi.

A decorrere dal settembre 2015 non è più possibile immettere sul mercato caldaie a gas o a gasolio di potenza fino a 400kW, i cui valori di efficienza media stagionale siano inferiori all’86%. Questi nuovi parametri, di fatto, hanno escluso l’installazione di caldaie convenzionali a camera stagna (permettendo però l’immissione sul mercato dei modelli prodotti entro quella data), a vantaggio delle caldaie a condensazione. Un primo momento di svolta per il settore, a cui sono seguite importanti evoluzioni tecnologiche.

Ma come funzionano le caldaie a condensazione e cosa hanno di diverso rispetto ai modelli precedenti? In primo luogo, hanno basse emissioni inquinanti, grazie all’applicazione di un bruciatore che permette di ridurre al minimo i consumi di gas e l’emissione di sostanze nocive. Il secondo punto di forza riguarda la garanzia del loro rendimento costante durante tutto il funzionamento dell’impianto, assicurando così un risparmio energetico concreto.

Dal punto di vista strutturale, nelle fasi di installazione delle caldaie a condensazione è prevista la possibilità di scaricare i fumi direttamente in facciata, prevedendo condotti orizzontali di solito più semplici da realizzare rispetto alle canne fumarie dirette verso il tetto.

Ma, fra i vantaggi legati alla tecnologia a condensazione, uno fra i più interessanti e su cui il settore sta sviluppando nuove soluzioni e modelli riguarda la possibilità di essere combinate con sistemi solari termici e pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria, riscaldamento e raffreddamento. Soluzioni ibride, dunque, in grado di combinare diverse funzioni con la contemporanea garanzia di contenere i consumi (fino al 70% nella produione di energia termica) e le emissioni di CO2.

Vantaggi che si traducono in incentivi: le caldaie di nuova generazione permettono di usufruire delle detrazioni fiscali al 65%, da ripartire in dieci quote annuali di pari importo. Rivolta alle singole abitazioni, la richiesta di detrazione fiscale può essere presentata anche se i lavori di riqualificazione sono realizzati per le parti comuni di edifici condominiali o per tutte le unità immobiliari.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

Bosch Condens 7000i front_hi

Condens 7000i W, di Bosch, è una caldaia a condensazione capace di coniugare performance elevate, efficienza energetica e consumi ridotti. La caldaia murale è disponibile con diversi range di potenza: da 14 a 24 kW in versione riscaldamento o combinata per produrre acqua calda sanitaria da 24, 28 e 35 kW. Un mantello in vetro temperato al titanio infrangibile, con angoli arrotondati e disponibile in bianco o nero, copre il frontale. www.bosch.it

Modern architecture design

Pigma Hybrid Flex in Link, di Chaffoteaux, è un sistema integrato che permette la collaborazione fra una pompa di calore aria-acqua modulante con una caldaia a condensazione per la realizzazione di un sistema ad incasso. Particolarmente adatto per le nuove costruzioni, il sistema permette la produzione di acqua calda sanitaria da fonti rinnovabili con una contemporanea riduzione degli ingombri. www.chaffoteaux.it

Hermann Saunier ThemisCondens

Hermann Saunier Duval presenta Themis Condens, una caldaia murale a condensazione per riscaldamento e acqua calda sanitaria. Installabile all’interno, è definita da misure ridotte e una particolare semplicità di installazione, tanto da renderla adatta nei casi di sostituzione di vecchi modelli. Disponibile da 24 e 27 kW, con bruciatore atmosferico a tiraggio forzato, ha uno scambiatore in rame protetto con una speciale vernice in alluminio. www.vaillantgroup.it

Viessmann-Vitodens-200-W_00093

Vitodens 200-W è una caldaia murale a condensazione a gas, di Viessmann. Il campo di modulazione fino a 1:20 permette di diminuire accensioni e spegnimenti, garantendo un funzionamento più silenzioso, una riduzione del consumo di combustibile e delle emissioni inquinanti oltre a garantire un ciclo di vita più lungo. La caldaia è disponibile con potenzialità da 1,8 a 35 kW e ha un rendimento stagionale del 98% (Hs) / 109% (Hi). www.viessmann.it

Beretta_Leroy Merlin CALDAIA CAMERA APERTA BERETTA JUNIOR 24 25 KW A METANO

La caldaia a camera aperta Beretta Junior, da 24-25 kW, a metano, è ideale per ambienti fino a 100 mq e garantisce la produzione di acqua calda sanitaria fino a 14L/min. Di Beretta, Leroy Merlin offre ai propri clienti anche i servizi di posa e di installazione a cura di professionisti. www.berettaclima.ia – www.leroymerlin.it

Vaillant-EcoTecPlusScene

Le caldaie a condensazione ecoTEC pro ed ecoTEC plus, di Vaillant, sono state recentemente innovate per raggiungere la classe ErP di sistema A+. Le migliorie tecniche hanno interessato lo scambiatore primario, elevandone il rendimento a 94%. Le nuove gamme possono essere abbinate a una termoregolazione modulante, scegliendo tra le centraline climatiche vSMART, multiMATIC 700 e calorMATIC 450 e raggiungendo l’efficienza energetica di sistema A+. www.vaillant.com

Paradigma Peleo Optima topview reduced cmyk med_rit

Peleo Optima, di Paradigma, è una caldaia a pellet a condensazione estremamente compatta (72×73 cm in pianta). Il modello permette l’installazione in tutti i sistemi di riscaldamento (sia ad alta temperatura con radiatori, sia a bassa temperatura con impianti a parete / pavimento) e prevede la pulizia automatica dello scambiatore, sia meccanica che con acqua. L’accensione è automatica con resistenza ad alto rendimento. www.paradigmaitalia.it

Hoval-Belaria-hybrid-SRM_1703_H1308_frontal-geschlossen

Hoval Belaria hybrid SRM (8/32) é un sistema ibrido composto da una pompa di calore e da una caldaia a condensazione a gas. Questa nuova soluzione, sfruttando la funzione ibrida dei due impianti, presenta bassi costi di esercizio e permette un risparmio del 70% nella produzione di energia termica e del 30% per la preparazione di acqua calda sanitaria. è possibile installare inizialmente solo la caldaia a gas, come unità interna, e in un secondo tempo come unità esterna la pompa di calore per il riscaldamento e il raffrescamento. www.hoval.it

Baxi ambient_duotec_pic2

Luna Duo-tec+ è una caldaia murale a gas a condensazione, studiata seguendo le direttive Ecodesign e Labelling, adatta sia per le nuove installazioni sia per la sostituzione di vecchie caldaie. Questo modello di Baxi assicura prestazioni e comfort elevati grazie a un ampio campo di modulazione che, riducendo i cicli di accensione/spegnimento, aumenta l’efficienza, la silenziosità, il risparmio energetico e abbassa le emissioni. www.baxi.it

Clivet GAIA_Maxi

Gaia Maxi Hybrid è un’unità monoblocco studiata per integrare solare termico, pompa di calore e caldaia a condensazione per il riscaldamento, il raffreddamento e la produzione di acqua calda sanitariaSi tratta di una soluzione adatta a abitazioni di grandi dimensioni e ristrutturazioni in località con climi invernali rigidi o anche nei casi in cui vincoli architettonici o logistici impongano compromessi riguardo agli interventi sull’involucro edilizio. www.clivet.com