Soluzioni per gli anziani: rendita, mantenimento, prestito vitalizio, nuda proprietà

Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 18/03/2019 Aggiornato il 18/03/2019

Monetizzare la propria casa per assicurarsi una vecchiaia serena e dignitosa: ecco gli strumenti a disposizione per gli anziani.

Rendita, mantenimento, prestito vitalizio,

Per gli over 65enni si pone il problema di affrontare le necessità economiche che insorgono con l’età e la casa può diventare un utile strumento  capace di assicurare un’anzianità serena e dignitosa. Rendita vitalizia, contratto di mantenimento, nuda proprietà e prestito vitalizio ipotecario sono alcune delle soluzioni patrimoniali idonee alle esigenze degli over 65 messe a punto dalla legge e a cui il Consiglio Nazionale del Notariato e le Associazioni dei Consumatori dedicano una corposa Guida.

Rendita vitalizia

Le persone anziane possono avere bisogno di ricevere una prestazione vitalizia di denaro, periodica e continuativa, in cambio del trasferimento di un bene mobile, immobile o della cessione di un capitale, traendo beneficio dalle somme ricevute e reimpiegandole per le proprie necessità. Si parla in tal caso di rendita vitalizia, il contratto con il quale un soggetto (vitaliziante) si obbliga a corrispondere a un altro soggetto (vitaliziato) una prestazione periodica di una somma di denaro o di una certa quantità di altre cose fungibili (la rendita), per tutta la durata della vita del beneficiario della rendita o di una o più persone indicate. 

Contratto di mantenimento

Spesso gli anziani hanno bisogno di ricevere prestazioni variamente combinate, dall’assistenza materiale a quella morale, vita natural durante, in cambio della cessione di un immobile (es. la casa d’abitazione) o della cessione di un capitale. Con il contratto di mantenimento una parte (vitaliziante) si obbliga, in corrispettivo del trasferimento di un bene o della cessione di un capitale, a prestare all’altra parte (vitaliziato) assistenza materiale e/o morale, vita natural durante.In questo caso la cessione della casa avviene in cambio dell’impegno della controparte a fornire un sostegno in termini di accudimento fisico e/o morale della persona che rinuncia alla proprietà.

Prestito vitalizio ipotecario

Il prestito vitalizio ipotecario è un finanziamento a medio e lungo termine concesso da banche o intermediari finanziari a persone di età superiore a 60 anni compiuti e garantito da ipoteca di primo grado iscritta su un immobile ad uso residenziale a garanzia della restituzione del prestito, degli interessi e delle spese. La durata del prestito non si può stabilire a priori  perché dipende dalla durata della vita del soggetto finanziato. Inoltre se il finanziamento è cointestato al coniuge o al convivente, si fa riferimento alla durata della vita del più longevo dei due della coppia.

Vendita della nuda proprietà

Chi vuole ottenere liquidità immediata e in un’unica soluzione, può ricorrere alla vendita della nuda proprietà,che permette di continuare a vivere per il resto della vita nella “propria” casa (di cui si mantiene l’usufrutto o la riserva di abitazione). Questo contratto consente all’anziano di continuare ad abitare nella propria casa, grazie alla riserva di usufrutto, traendo però immediata liquidità dalla vendita della nuda proprietà.